Centri di Ascolto del Disagio

                                                     Rubrica Tavolo Politico-Letterario  Housing Sociale      

 

Saint CHARBEL rappresenta per i CAD, il simbolo della riconciliazione religiosa del Mediterraneo. I CAD dovranno preoccuparsi di quella culturale e sociale. Il Libano martoriato dalla guerra esalta l'opera di un Santo che và oltre i propri territori, che penetra nella vita degli altri popoli determinando quella pax sociale e religiosa anche tra le famiglie appartenenti ad altre Religioni. Concludendo S. Charbel combatte per eliminare il disagio religioso, i CAD si battono per eliminare quello sociale e culturale.

BASILICATA: NASCE IL CAD POTENZA CAPOLUOGO

E’ stato inaugurato anche nel Capoluogo il Centro di Ascolto del Disagio

Il Cad ( Centro Ascolto per il Disagio ) " Potenza Capoluogo " si propone l' ambizioso compito di creare, un micro-cosmo sociale, economico e culturale autosufficiente, che si alimenta solo della passione, dei valori, dell'onesta dei propri associati, senza fini di lucro e senza condizionamenti politici. Il centro nato spontaneamente da un' aggregazione di professionisti, impiegati, imprenditori e, in generale di persone che intendono creare tra loro una rete, ha deciso di mettere a disposizione del territorio, segnato da gravi forme di disagio economico, occupazionale, sociale, culturale ed ambientale, le competenze e le capacità di ogni singolo professionista, che in spirito di servizio e condivisione vuol tentare di affrontare molti dei problemi che investono i cittadini, per essere costruttori di un nuovo benessere sociale. In accordo con i fondamenti e gli obiettivi del Cad Nazionale, il Cad " Potenza Capoluogo " intende tutelare, assistere e difendere tutti coloro che sono calpestati nei loro primari diritti civili e di uguaglianza, che sperimentano l'emarginazione e la solitudine, offrendo prestazioni diversificate e composite, a condizioni agevolate e di favore.

Il CAD Potenza capoluogo si propone di :

- combattere tutte le forme di discriminazione ( sessuale, razziale e religiosa ) e di prevenire il disagio sociale, attraverso una partecipazione diretta dell’associato alla vita sociale, creando le condizioni affinché i suoi progetti e i suoi sogni possano essere realizzati;

- mettere a disposizione della comunità uno sportello, in cui incontrare i propri professionisti, a seconda delle diverse necessità, anche solo per un consiglio. La prima consulenza è gratuita;

- creare una rete con tutte le parrocchie potentine, allo scopo di prestare servizi socialmente utili a favore di persone disagiate, con particolare attenzione per i minori, gli anizani, gli immigrati e gli emarginati;

 

Conclude il Presidente Salsano:Con questi giovani potentini il CAD si arricchisce e si rafforza. Mi piace l’intraprendenza e la voglia di costruire del gruppo dirigente. Il CAD in basilicata è destinato a crescere. Era ora.

Grazie ragazzi.

 

La Rubrica del Volontariato Politico

14.04.2014

 

 

RISURREZIONE ITALIA

 

ANCHE TRAMITE IL VOLONTARIATO SBUROCRATIZZIAMO IL PAESE

 

Dal Berlusconismo al Renzismo: Matteo s..Banca Pattuelli.

 

Questa è la settimana più affascinante per la Cristianità. L’esaltazione dell’immortalità dello spirito e dell’anima, si coniugano con la certezza della Fede. In termini più laicistici, il perenne conforto del recuperabile sostenibile è sempre supportato dalla speranza, che per noi impegnati nel Volontariato, è sempre anticipazione militante dell’avvenire.

Fatte queste “nobili” premesse, vediamo finalmente con grande auspicio una risurrezione civile e politica del nostro amato Paese, magari in un contesto internazionale più portato al rispetto del rating sociale, adeguato e consono al rispetto della Persona.

Come un rullo compressore Matteo prosegue la sua attività di “mago riformatore”. Con imprevedibile coraggio, è l’unico che toglie alle Banche per distribuire al sociale. Lo stesso Pattuelli, dopo essere stato s..bancato, sbianca davanti a tanta imprevista intraprendenza. Matteo, dimostra che veramente può essere il “Grillo istituzionale”, senza velleitarismi. Ora se riesce a recuperare e tagliare gli appannaggi di alta magistratura e burocrazia, senza danni a reazione, si può veramente dire che è il Politico della Provvidenza.

Sulla scia di tanta concretezza il “berlusconismo”, va direttamente in soffitta, e si inaugura ufficialmente l’epoca del “renzismo”. Riesce a dare risposte progettuali a chi da tanti anni ne chiedeva l’attuazione. Non è di destra o di sinistra, è l’uomo del fare, che ha ridato piglio agli Italiani depressi. Vogliamo dare un consiglio a Matteo, per sostituire o integrare le competenze burocratiche dello Stato, si avvalga del Volontariato professionale che da anni collabora con l’associazionismo portando consulenze gratuite. Nel CAD in tutti i Dipartimenti di settore ci sono alte professionalità, che potrebbero essere messe a sistema. Caro Matteo, questo è un modo per uscire dai vincoli utilitaristici, che da aani ingessa il Paese, mettendolo sotto ricatto. Con il tuo coraggio l’impresa è praticabile.

A Lucca si sono avviati i lavori del meeting del Volontariato. Per l’appunto negli incontri e nei work-shop organizzati, si vuole testare e vedere come mettere a sistema l’impegno civile volontario e creare un riconoscimento ufficiale che arricchisca il curriculum del Volontario, tanto da dargli una migliore collocazione nel mercato del lavoro. Qualche tempo fa, quando parlavamo di rating sociale, certificazione sociale e Piani Regolatori Integrati del Sociale, venivamo presi per visionari. Oggi se ne parla in concreto a Lucca, tra istituzioni e associazionismo. E’ la conferma che la Buona Politica è possibile attuarla , solo con chi ne ha una “visione di prospettiva”, intuendone il futuro.

Veniamo ai fatti della settimana:

• Dopo Silvio, “scavallato”, ai servizi sociali e con l’autorizzazione di fare campagna elettorale “contingentata ( niente accuse alla Magistratura ); Forza Italia subisce anche l’onta del mandato di arresto per Dell’Utri. Il Bing-Bang (la coppia), che ha creato il Movimento, miracolando nell’infausta Seconda Repubblica, tanti modesti deputati e senatori, viene colpita pesantemente. Saprà ancora una volta il MagoSilvian, malgrado tutto capovolgere la situazione ? La vediamo dura. Tant’è, che vista la mal parata, anche il “fedele portavoce” di Silvio, Bonaiuti, , cambia sponda e torna dagli amati amici di compagnia nel NCD;

• Matteo Renzi, campione di attualità politica, sceglie Torino, come apertura della campagna elettorale del PD per la Nuova Europa. Conferma così, che ormai è all’ombra della Mole Antonelliana, che si tramano le strategie che contano. Invece i nostalgici delusi del PD “romano”, evidenziando una evidente diaspora partitica, aprono la loro campagna elettorale nella Capitale, che ormai funge solo da Sede istituzionale di riunioni volte a sancire quello che si decide in altra parte. Confermano di essere il “vecchio che rosica”;

• Sempre a Torino il M5S, naturale vero avversario del PD-Renziano, manifesta con uno dei suoi leader più significativi: Di Battista. Meno Unione e più Comunità Europea, in conformità con il Trattato di Roma del 1957. Meno servilismo alla Merkel e uscita dal commissariamento della troika. Autoabrogazione del fiscal-compact. Siamo d’accordo su tutto. Anche se Renzi dopo tutto dice le stesse cose. Infine, in maniera provocatoria, Di Battista annuncia: “Se vinciamo le elezioni Napolitano scioglierà le Camere”. Ponendo il voto di Maggio, anche come scelta referendaria, non solo anti-Europeista, ma anti-Casta e anti-Stato;

• Il Ministro dell’Agricoltura Martina, concede interviste alla Stampa e al Corsera. Dichiara e assicura. “Mai più fondi agricoli UE a banche e assicurazioni. Ora finalmente i soldi finiranno a chi lavora i campi”. Speriamo che i fatti dopo le elezioni siano rispondenti alle promesse. Garantisce Renzi!!!!!:

• E’ ancora il giornale Il Fatto Quotidiano, che dopo avere messo alla luce la scorsa settimana, il salasso autorizzato del consumo Gas tramite bolletta, evidenzia lo stesso comportamento per l’energia elettrica. Infatti considerando che una famiglia media spende per la luce 512 euro l’anno, si deve sapere che della somma il vero consumo pagato per l’energia è solo il 38%. Quando ci libereremo delle bollette, liberalizzando i servizi al pari della telefonia, ci saremo sicuramente liberati anche della Casta;

• Vogliamo dare lustro e conoscenza del varo del CAD della Provincia di Rieti, avvenuto il 12 Aprile nel Comune di Poggio Mirteto. Alfieri della struttura: Massimo Catasta, Stefano Proietti, Lydia Cecere, Daniela Di Domenico, Eliana Cecere, Fabrizio Immorlano, Achille Angelucci. Saranno loro gli alfieri dei disagi territoriali di un territorio sano ambientalmente, ma pigro industrialmente. Insieme alle altre Associazioni presenti: Legambiente e Linea Verde si è convenuto di sinergizzare per un comune obiettivo.

 

Chiudiamo evidenziando un paradosso, che mentre divampa la campagna elettorale referendaria per l’Europa, proseguendo solo con slogan e promesse fini a se stesse, si nasconde il vero problema dell’Occidente, che è il “dissidio” Ucraina-Putin, che se dovesse scoppiare con esplosiva deflagrazione, rischia di appiattire e mettere a nudo la sempre più asfittica politica europeista.

Augurandovi una serena Pasqua con le vostre famiglie, vi diamo appuntamento per la prossima settimana.

 

 

 

IL SEGRETARIO GENERALE                              IL PRESIDENTE

 Sandro Scarfini                                        Gerardo Rosa Salsano

 

Leggi tutte le rubriche pubblicate ---> clicca qui

DISCARICHE SOCIALI: IL CAD DA ACERRA LANCIA PROGETTI E PROMUOVE AZIONI SUL TERRITORIO

Il Castello Baronale di Acerra ha ospitato il convegno “Discariche Sociali: carcere, ambiente & occupazione”. L’evento è stato organizzato dal CAD Sociale e dalle associazioni radicali “Per la Grande Napoli” e “Nessuno tocchi Eva”.

In apertura i saluti di Gerardo Rosa Salsano e Francesco Muzio (presidenti nazionale e provinciale di Napoli del CAD Sociale, del sindaco di Brusciano Giosy Romano e il vero e proprio editoriale del giornalista Samuele Ciambriello, che ha tirato i fili dei vari aspetti del convegno. L’evento è stato patrocinato dal comune di Acerra, col sindaco Raffaele Lettieri che ha portato il proprio saluto ricordando come Acerra sia virtuosa in fatto di raccolta differenziata (oltre il 70%) e come la città non debba più essere nota come la terra dell’inceneritore. Un concetto espresso anche da altri oratori che hanno ricordato come la Campania, un tempo fertile terra di lavoro, sia invece oggi ridotta al rango di terra dei fuochi con tutti i riflessi negativi del caso. Ad esempio in economia, coi danni all’immagine dei nostri prodotti come ricordato dal senatore Vincenzo D’Anna che ha altresì rivendicato la propria contrarietà a un decreto legge sulla terra dei fuochi che, a suo parere, “non serve a niente”.

È intervenuto il consigliere comunale di Acerra, Antonio Laudando, che ha ribadito l’importanza del rapporto elettori/eletti e la circostanza che il senatore D’Anna sia disponibile a dialogare coi cittadini dei singoli territori nonostante la legge elettorale e il Parlamento dei nominati. Una battaglia per le preferenze fatta propria da Laudando che ha ricordato l’impegno del senatore D’Anna affinché queste siano ripristinate. Critiche, in questo senso, anche all’Italicum. Da Laudando proposte forti sull’occupazione, parlando di tagliare il costo del lavoro, al sud chi assume deve pagare solo 50 euro al mese per ogni dipendente. Così facendo ricordava il consigliere le aziende non porteranno all’estero le proprie attività e soprattutto lo stato “oggi assistenzialista” per i nuovi occupati potrà risparmiare sui bonus energia, gas, esenzioni ticket e vari sussidi, questa è la vera sfida del 2014.”

Si è parlato di carcere con Luigi Mazzotta (radicali “Per la Grande Napoli”) che ha ricordato la battaglia nonviolenta che da tre anni sta portando avanti con la sua associazione al fianco dei parenti dei detenuti. Di grande spessore l’intervento di Don Franco Esposito, cappellano di Poggioreale, che ha raccontato la propria esperienza con l’associazione “Liberi di volare”, con cui garantisce accoglienza a detenuti condannati ai domiciliari ma sprovvisti di abitazione o di luoghi pronti a ospitarli. Tutto ciò, ha spiegato, è possibile grazie all’aiuto del Cardinale Crescenzio Sepe. Don Franco ha poi parlato dell’importanza di fornire una prospettiva ai detenuti, una volta che questi saranno tornati in libertà. Un progetto che, seppur su scala ridotta, il cappellano sta portando avanti e che a suo parere dovrebbe essere la stella polare della politica, nella realizzazione di un carcere concepito diversamente. Ha concluso il momento dedicato alla giustizia l’avvocato Sergio Carlino.

Panel conclusivo dedicato al lavoro e alla situazione delle donne, con gli interventi di Rosa Criscuolo per “CAD DONNE e NESSUNO TOCCHI EVA” (che ha concluso la giornata) preceduto da quello di Francesca Beneduce, presidente della commissione pari opportunità della Regione Campania. La Beneduce ha evocato le parole del Governatore Stefano Caldoro, parlando di una politica bisognosa non tanto di quote rosa ma soprattutto di credibilità. Spazio anche a una considerazione sul mondo delle carceri, in particolare riferendosi alla sensibilità femminile e al modo acuito, rispetto agli uomini, con cui queste vivono il dramma della detenzione in strutture sovraffollate come il carcere di Pozzuoli. La Beneduce ha quindi parlato del cortometraggio dal titolo “Prima del Silenzio” realizzato con la partecipazione di alcune detenute del carcere puteolano e già presentato finanche a Cannes. Ha moderato il giornalista Fabrizio Ferrante.

 

VENETO: IL PRESIDENTE DEL CAD DELLA PROVINCIA DI VENEZIA CONTINUA LA SUA AZUIONE SUL TERRITORIO‏

Il CAD di Venezia Ha il piacere di invitare tutti i caddiani alla conferenza “Tu che leader sei? Le 4 tipologie di leadership”, a cura di Simonetta Pozzati, Master Life Coach in Programmazione Neuro Linguistica, che si terrà venerdì 11 aprile alle ore 17.30, presso il “Giardino Santo Stefano” in via Fapanni, 32 a Martellago – Venezia.

 

 

 

Questo evento nasce dalla collaborazione tra il C.A.D. Centro di Ascolto del Disagio della Provincia di Venezia e la Fondazione Banca Santo Stefano, come risposta al desiderio di offrire alla cittadinanza nuovi spunti di riflessione su un tema di grandissima attualità: potenziare la propria leadership in un'ottica di crescita personale, professionale e aziendale.

 

 

 

E' risaputo quanto sia importante, soprattutto in periodi di grandi cambiamenti, saper individuare strategie alternative, partendo da idee originali, con il coinvolgimento di più forze in campo (soci, collaboratori e dipendenti) al fine di creare sinergie resistenti all'impatto della crisi e portatrici di risultati sempre più soddisfacenti. In allegato il programma!

 

 

 

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. Per motivi organizzativi ti chiediamo gentilmente conferma della presenza, chiamando la segreteria CAD al 331 1630175 o scrivendo via mail all’indirizzo info@cadsocialevenezia.it .

Programma.pdf
Documento Adobe Acrobat [112.1 KB]
Download

PROVINCIA DI ROMA: IL CAD RIPARTE DA BRACCIANO

E’ con vivo compiacimento che abbiamo deciso di affidare il CAD a Bracciano ad un nostro caddiano, Mario Ruggeri, già attivo nella squadra coordinata da Paolo Tuccitto di Arezzo del CAD Nazionale, per proporre progetti ambientali a spalmatura nazionale, con particolare impegno alla proposta di progetti tesi alla normalizzazione e sostenibilità del sistema “ultimo materiale di consumo e lavorazione”. Non si vuole considerare l’atto finale di qualsiasi cosa consumata un rifiuto, ma un combustibile, un propellente, pronto ad essere convertito in energia o trasformato in altri materiali d’uso civile.

Il rifiuto è qualcosa da gettare e porre in discarica, una mega “pattumiera” ormai fuori da ogni logica culturale. Il passo da fare è seguire ll’attuale normativa ambientale, che già riconosce il CSS, Combustile Solido Secondario, individuando l’ultima parte d’uso del materiale organico o non, individuandolo quale CPS, Combustile Solido Primario e su questa cultura partire con l’adeguata tecnologia per recuperare discariche, bonificarle e mettere a produzione utenza il materiale fornito dal cittadino.

Bracciano è una amena cittadina a circa 40 Km. da Roma, di rilevanza internazionale per le sue bellezze monumentali e paesaggistiche, nonchè sede di una importante discarica, Cupinoro, che potrebbe essere recuperata e posta a sistema, tanto da poter essere il modello attuativo per un progetto nazionale.

Auguri da parte di Gerardo e Sandro a Mario Ruggeri, che ha voluto impegnarsi in prima persona sul suo territorio, per esserne espressione di ascolto e proposta integrata al recupero del disagio.

Professionalità ed esperienza messa a disposizione volontaria della gente.

Con Mario svilupperemo da Bracciano, anche provocatoriamente, lo stimolo per la nuova cultura del Servizio Combustibile Primario.

Presto, a riguardo sul tema a Bracciano il CAD organizzerà un Convegno, coordinato da Mario Ruggeri, per illustrare le progettualità innovative acquisite.

Grazie Mario

 

EXPO 2015: IL CAD APRE A MILANO E DETTA LE REGOLE DI PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DEL CAD PER LE AZIENDE CADDIANE

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha visitato a Milano gli uffici del Prof. in U.E. Marco Zani,direttore del CAD internazionalizzazione e delegato per i rapporti con MILANO EXPO 2015.

 

Interviene il Prof. in U.E. Marco Zani:. Expo Milano 2015 si svolgerà dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 e coinvolgerà oltre 20 milioni di visitatori, 1 miliardo di visitatori virtuali e 130 Paesi con mostre e migliaia di manifestazioni che spaziano dai dibattiti internazionali e incontri politici, Ai convegni e workshop nei vari campi della tecnica e dell’innovazione. Abbiamo già opzionato spazi espositivi e uffici per coordinare le attività e le richieste che avremo da tutte le regioni.Expo Milano 2015 è un evento educativo, scientifico e culturale di eccellenza attraverso la creazione di una piattaforma mondiale per aggregare best practices, soluzioni innovative e sostenibili e nuove modalità di collaborazione in risposta alla sfida globale.

 

Interviene il Presidente Salsano: La recessione e la crisi attuale dei mercati hanno ridotto il potere di investimento di molte aziende che farebbero fatica a partecipare da sole ad un evento straordinario ma costoso come quello dell’ EXPO 2015. Organizzare il gruppo CAD e farlo partecipare in toto riduce i costi e da la possibilità a tutti di partecipare. Questo è un progetto caddiano che dimostra la validità della nostra filosofia e lancia il CAD verso orizzonti sempre più globali. Sono in programma progetti di turismo ponte tra la Lombardia e le altre regioni. I presidenti provinciali in regola con i tesseramenti avranno la possibilità di avere strumenti e know-how per partecipare e per creare soggetti economici sociali.

 

(Al nostro indirizzo: presidenza@cadsociale.com sarà possibile comunicare la scheda di partecipazione compilata disponibile sul sito www.cadsociale.com )

 

MODULO RICHIESTA PARTECIPAZIONE ALL'EXPO
Documento Microsoft Word [94.5 KB]
Download

INTERNAZIONALIZZAZIONE: IL CAD SI ORGANIZZA E NOMINA IL PROF. in U.E. MARCO ZANI DIRETTORE GENERALE PER IL COORDINAMENTO DELLE ATTIVITA’

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a Milano il Prof. in U.E. Marco Zani, noto professionista esperto di Strategie e Marketing Internazionale.

 

Interviene il Prof. in U.E. Marco Zani:

Ho accettato con entusiasmo la nomina ma soprattutto mi sollecita il progetto sociale che possiamo realizzare in favore alle tante eccellenze italiane che subiscono la difficoltà del momento ma non hanno il supporto giusto per risalire la china.

Tutti parlano della Germania, del modello tedesco, di come Berlino sia riuscita a fare meglio di tutti in Europa, di fatto superando la crisi e rilanciandosi nella crescita. Ma in pochi parlano del caso di successo del Regno Unito. Nel 2013, la Germania ha chiuso l’esercizio con un aumento del pil di appena lo 0,4%. Nettamente meglio del nostro -1,8%, ma non si può certo parlare di crescita. Al contrario, il Regno Unito di David Cameron è cresciuto dell’1,9%, quando le stime di inizio anno parlavano di un misero +0,6%.E anche quest’anno, Londra farà meglio di Berlino. La prima dovrebbe crescere del 2,4%, la seconda dell’1,6%. In entrambi i casi, si tratta di un dato migliore della media attesa per l’Eurozona di un asfittico +1,1%, con l’Italia tra le Cenerentole, con una crescita prevista realisticamente non oltre lo 0,7%.

Motivi del successo di Londra.Quali sono gli ingredienti del successo dei Britannici?

Anzitutto, Londra non fa parte dell’Eurozona. Criticata e bistrattata per il suo proverbiale euro-scetticismo, in tempi di crisi le è giovato molto tenersi fuori dalle tensioni riguardanti la moneta unica e ha potuto far oscillare la sterlina sulla base dei suoi fondamentali effettivi (La Banca centrale UK è autonoma), non come nell’unione monetaria, dove l’euro non rispecchia i fondamentali di nessun paese specifico.Altro aspetto: l’austerity del governo Cameron. Il risanamento dei conti pubblici è avvenuto anche qui, ma con una differenza sostanziale rispetto all’Eurozona: non è stato realizzato con aumenti delle tasse, ma con un mix di tagli alle spese e riduzioni delle tasse. Questo, perché l’obiettivo del Cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, è stato e resta quello di ridurre il deficit fiscale, ma anche rilanciando l’economia.Il risultato è stato evidente. Nel 2010, quando Cameron entrò a Downing Street, il deficit pubblico che aveva ereditato dalla crisi e dal predecessore Gordon Brown era all’11% del pil. Nel 2013 era sceso al 6,8%. Un livello ancora alto, ma destinato a scendere ancora al 4% nel 2015 e sotto il 3% nel 2016.Nel frattempo, però, l’imposta sugli utili delle imprese è stata ridotta dal 28% al 20%, mentre sono state tagliate anche le accise sulla benzina e sui consumi energetici, così come sono stati previsti sgravi fiscali per le giovani coppie.Ne è scaturito un aumento dei consumi interni, così come l’economia britannica si è giovata pure della ripresa del settore finanziario, su cui si concentrano le attività di Londra, meno dipendente di noi, quindi, dalla congiuntura dell’export, legata all’andamento della domanda internazionale dei nostri manufatti.

E così, oggi nel Regno Unito si è tornati ai livelli pre-crisi per il settore delle costruzioni e le erogazioni dei mutui. Un mondo completamente diverso dal nostro. Come Direttore porterò gli imprenditori caddiani nel Regno Unito. Costituire la propria società nel REGNO UNITO è una scelta che potrebbe comportare molti vantaggi per gli imprenditori verso i mercati internazionali, i quali sono forte crescita apprezzano, richiedono e consumano i prodotti ed i servizi Italiani. Gli incentivi fiscali ed i tagli alle imposte hanno convinto molte aziende a ricollocarsi sul territorio inglese. Il setup di una società inglese con il CAD (in accordo con RICOFID) è un processo facile, veloce e senza intoppi, che potrebbe far risparmiare risorse preziose da dedicare allo sviluppo del proprio business.

 

Interviene il Presidente Salsano: Avere il Prof. in U.E. Zani con noi è motivo di orgoglio e ci ripaga del lavoro svolto con professionalità e abnegazione in tutti questi anni. E’ scaricabile dal sito una scheda tecnica che puo’ essere compilata e spedita alla nostra e-mail. Daremo la possibilità a tutti gli imprenditori caddiani di tutto il mondo di avere i nostri servizi e le possibili opportunità.

 

(il nostro indirizzo: presidenza@cadsociale.com)

 

NOTA TECNICA: DESCRIZIONE DELL’ATTIVITA’

 

Il Dipartimento ha sede a Milano ed è in grado di reperire sul mercato nazionale/internazionale, possibili partner pronti a soddisfare le esigenze di prodotti dall'Italia e dall'Europa. Al fine di inquadrare nella giusta dimensione il problema e metterci nelle condizioni di individuare velocemente il possibile partner Fornitore è indispensabile avere:

Lettera di incarico

Tipologia del o dei prodotti richiesti e o necessari.

Quantità

Durata della fornitura

Prezzo orientativo

Pagamenti.

 

Dunque:

Se vi fossero degli imprenditori interessati serve un mandato professionale per ricercare quello che i

richiedenti hanno bisogno, con il quale ci richiedono di ricercare:

- Prodotto descrizione,

- Tipologia,

- Fabbrica,

- Modello,

- Scheda tecnica completa del prodotto,

- Quantità totale,

- Consegna periodica,

- Dove deve essere consegnato,

- Imballo,

- Prezzo,

Modalità pagamento,

In questo mandato il richiedente deve dichiarare:

-Che si impegna a mandare la richiesta formata nei modi e nei contenuti propri del settore e della tipologia di prodotto interessato: affinché la parte che deve effettuare l'offerta possa rispondere nel

merito ed in concreto;

- omissis……

 

LE MODALITA’ OPERATIVE VERRANNO PUBBLICATE SUL SITO

 

IL CAD VENEZUELA RISPONDE AL TAVOLO DI HEMINGWAY

ESTIMADOS AMIGOS, PUEDEN DISCUTIREN EN LA MESA DEL ERNEST HEMINWAY, LOS ACTUALES SUCESOS QUE OCURREN EN VENEZUELA.

 

Dr. LUIS MATUTE

PRESIDENTE CAD VENEZUELA

 

IL CAD DIPARTIMENTO SCUOLA LANCIA IL SEMINARIO: DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO: PLURALITA' E PROSPETTIVE FUTURE DA CONDIVIDERE

Prof. Salvatore Sasso
Prof. Salvatore Sasso

Il 27 marzo il Professore Salvatore Sasso (nella figura di Direttore

Scientifico) ed il dipartimento scuola e cultura del CAD ROMA VI nella figura

della coordinatrice Gianna Di Girolamo,

 

organizzano e sponsorizzano un evento sui Disturbi Specifici di Apprendimento

(DSA), con la finalità di formare ed informare tutti i soggetti coinvolti nel

settore in ambito scolastico, sanitario e familiare.

 

Inoltre sarà aperto uno SPORTELLO DSA CAD all' interno dell' Istituto di Via

Merope (Torre Angela - Roma), con la Direzione Scientifica del Professor Sasso,

per offrire supporto a chi direttamente o indirettamente si deve confrontare

quotidianamente con questa problematica.

 

Il CAD è sempre più presente per dare supporto ai cittadini!!!!!

 

Un grazie a Salvatore e a Gianna per la professionalità e l' impegno profuso.

 

Brochure Seminario DSA 27 marzo 2014.pd
Documento Adobe Acrobat [1.3 MB]
Download
Manifesto Seminario DSA 27 marzo 2014.pd
Documento Adobe Acrobat [295.5 KB]
Download

Il CAD lancia la giornata della Memoria

 

Per non dimenticare…

24 MARZO 1999 INIZIANO I BOMBARDAMENTI SUI BALCANI: GIORNO DELLA VERGOGNA

 

Caro Direttore,

sul tavolo politico letterario Ernest Hemingway-Cadsociale del bar di Puianello è aperta la Costituzione, gli occhi scorrono l’art. 11 “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali……”. Nell’animo dei componenti il tavolo si fa strada la tristezza e la vergogna quando ricordano un altro Governo italiano ed un altro Presidente del Consiglio che violando la Costituzione, inviarono, il 24 marzo 1999, bombardieri italiani a portare distruzione e morte nei Balcani, il cui regime doveva sì essere abbattuto ma dall’ONU non per volontà degli USA e della NATO.

L'obiettivo dichiarato era difendere il diritto di autodeterminazione dei kosovari, quello nascosto….forse solo il “tribunale della storia scriverà parole di verità”

 

A distanza di anni,

• 45 sono i soldati morti della forza internazionale in Kosovo (KFOR) ed altri 515 sono malati di cancro a causa dell’uranio impoverito delle bombe mentre furono oltre 2.500 le vittime civili, tra i quali 89 bambini. Morti dimenticati dai più, ma non dimenticati al tavolo Hemingway….

• In violazione della Convenzione di Ginevra, il 23 aprile fu bombardata la tv a Belgrado; altri morti, 16 morti

• 300 prigionieri serbi furono “utilizzati come donatori di organi per soddisfare le richieste d’oltreadriatico”.

 

Per questo ed altro ancora, i componenti il tavolo Ernest Hemingway, che non dimenticano, propongono che in Italia il

24 marzo sia dichiarato “Giorno della vergogna”

 

Il portavoce del “tavolo Ernest Heminway”

Mario Guidetti

 

MADAGASCAR: IL CAD PREPARA LA TASKFORCE PER SBARCARE SULL’ISOLA. L’NG. DOMENICO BONATO COORDINERA’ I LAVORI

Il Presidente Gerardo Rosa Salsano ha messo a punto con l’ing. Domenico Bonato il centro di coordinamento dei lavori per sbarcare sull’isola.

Il Madagascar è uno stato insulare situato nell'oceano Indiano, al largo della costa orientale dell'Africa, di fronte al Mozambico, e rientra nella strategia di sviluppo del progetto caddiano nel Mondo.Il turismo in Madagascar è soprattutto orientato al mercato dell'ecoturismo, e sfrutta la presenza di habitat quasi incontaminati e la straordinaria biodiversità dell'isola (l'attrazione principale per i turisti, in questo senso, sono le numerosissime specie di lemuri e le spiagge coralline del nord, intorno a Nosy Be).

 

Conclude il Presidente Salsano: In Madagascar sono presenti le solite grandi potenze e l’Italia è quasi del tutto assente. Abbiamo la disponibilità di inserire imprese caddiane in settori temateci che riguardano i campi della Sanità, Energia, Ambiente, Telefonia e Comunicazione, nonché specializzazioni e know-own riguardanti il controllo e la certificazione di sicurezza e standard qualitativi inerenti i progetti specifici.

Invitiamo tutti i presidenti provinciali a segnalarci le imprese caddiane disponibili.

 

 

CAMPANIA: IL 21 MARZO IL CAD AD ACERRA PARTE DALLE DISCARICHE SOCIALI. CARCERE, AMBIENTE E OCCUPAZIONE.

DAL CAD DI ANZIO: La tua sfida mensile‏

Buongiorno! 

 

Un carissimo saluto, accompagnato dal  clip e il modulo con le domande per la sfida del mese. 

 

Vita in famiglia    http://www.youtube.com/watch?v=G3CnhxqBuXE

 

 

A una vita piena di gioia e benessere!

--
Maria
Presidente del CAD di Anzio

youwinacademy

Marzo.pdf
Documento Adobe Acrobat [661.4 KB]
Download

CAD FINANZE: CAMBIO AL VERTICE DEL DIPARTIMENTO. IL DR. MASSIMILIANO CUOMO E’ IL NEO PRESIDENTE

Il Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano ha incontrato a Roma il dr. Massimiliano Cuomo, Amministratore delegato di Almas Spa , società di mediazione creditizia regolarmente iscritta nell’elenco tenuto dall’ OAM avente numero M124, convenzionata con Banche, Intermediari finanziari, società di mediazione e nello specifico propone prodotti e servizi di Che Banca Spa ,Banca Nazionale del Lavoro – Gruppo BNP PARIBAS , Consumit – Monte Paschi Siena ,Compass – Gruppo Mediobanca ,IBL Banca,Futuro Spa – Santander ,Ucifin Spa – Unicredit Fin ,Conafi Prestitò ,Lombard Merchant Bank ,Unicredit Banca ,Ing Direct .

 

Interviene il dr. Cuomo: Questo incarico corona i tanti anni di lavoro che mi ha visto protagonista di interventi in favore di imprenditori in difficoltà e società al collasso. ALMAS propone un modello d’offerta fondato su valori, procedure e strumenti unici sul mercato e capaci di offrire un processo di consulenza ed assistenza con piena credibilità, autorevolezza e autonomia, secondo uno schema che troverà ampia affermazione sul mercato nei prossimi anni.

La qualità di ALMAS è testimoniata dalla collaborazione con selezionati e importanti Istituti di Credito ed Assicurativi, Internazionali e Nazionali e con altrettanto autorevoli ed importanti associazioni di diverse categorie di lavoratori. ALMAS ha dato vita ad un aggregato di specialisti in diverse discipline ed ha creato un modello di convergenza, in un’unica realtà d’impresa, di più discipline, in passato, spesso distanti e divergenti. Il credito alle famiglie, il credito alle imprese, e la gestione del risparmio, rappresentano altrettante distinte divisioni di business del gruppo ALMAS che, ognuno nella sua autonomia logica e professionale, coesistono nella stessa realtà imprenditoriale, per dare servizi inclusivi e specializzati ai clienti. Un cliente è un capofamiglia, certo, ma spesso è anche un imprenditore! Spesso l’imprenditore è anche il capo di molte famiglie, attraverso i suoi collaboratori ed i suoi dipendenti! Saper leggere con attenzione e professionalità le esigenze trasversali dei clienti costituisce il punto di forza e di successo del Gruppo ALMAS S.p.A.

 

Interviene il Presidente Salsano: ALMAS, attraverso l’accordo con il CAD, si propone di incrementare i volumi delle operazioni di finanziamenti e con apporto di nuova clientela;

Il “CAD” è interessata a far lavorare i disoccupati ed a creare nuove opportunità di lavoro.

Avere Massimiliano nel CAD ci darà la possibilità di creare un dipartimento di alto profilo dove convergenza di idee e progetti saranno all’ordine del giorno. Tutti i Presidenti di circolo in regola con i tesseramenti potranno avere la consulenza della Task force di Almas.

Grazie Massimiliano

 

Scarica la presentazione dell'offerta ALMAS
Presentazione standard1.pdf
Documento Adobe Acrobat [637.9 KB]
Download

BARI: IL GRUPPO PROVINCIALE DEL CAD METTE A PUNTO L’ORGANIZZAZIONE DELLO SPORTELLO. PROFESSIONISTI ED ESPERTI ANCHE AL SERVIZIO DELLA CITTA’ ASSIEME AL GRUPPO CITTADINO.

Presidente Provincia di Bari:                 Dott.ssa Maria Domenica Mirandi

 

Vice Presidente:                                Dott.        Nicola Pellegrini        

Tesoriere:                                           Dott.ssa  Giusi D’Alitto

Segretario:                                         Avv.         Raffaele  Reale            

Segretario organizzativo:                  Dott.ssa  Benedetta Sasanelli

Portavoce:                                          Dott.        Gino Lorenzelli

Segretario di dipartimento:                Dott.ssa  Annamaria Natola

 

Presidente Città Metropolitana di Bari: Dott.       Raffaele Rega

 

Vice Presidente:                                 Rag.        Antonia Mele          

Tesoriere:                                            Rag.       Vittoria Furnò

Segretario:                                          Avv.        Maria Lapadula            

Segretario organizzativo:                   Avv.        Angelica Cistulli

Portavoce:                                          Dott.ssa Maria Rosaria Saliani        

Segretario di dipartimento:               Geom.    Giuseppe Mele

 

 

Interviene la Presidente MARIA DOMENICA MIRANDI: L’Italia crolla su se stessa, si contano i fallimenti aziendali, la perdita del lavoro, le dif¬ficoltà economiche sono sempre più grandi e le tragedie si susseguono giorno dopo giorno.Nel nostro Paese, negli ultimi tempi, c’è uno scenario sempre più inquietante. La crisi, per noi che la viviamo giorno per giorno, è innanzitutto un fattore d’indebolimento personale che ci rende vulnerabili e a volte persino vili. Siamo costretti ad equilibrismi di tutti i tipi per non essere disarcionati, per restare aggrappati al poco che ancora non ci è stato tolto. Difendere la propria dignità è diventato un lusso, un rischio, un privilegio.Le ricerche concordano, che accanto alla persistenza di sacche di povertà da tempo conosciute e che nel tempo tendono a riprodursi, da alcuni anni si registrano situazioni di impoverimento che presentano tratti del tutto inediti rispetto al passato. Con riferimento a questa seconda figura della povertà è, in particolare, il processo di destabilizzazione degli stabili che caratterizza queste situazioni: biografie che hanno conosciuto un pieno inserimento sociale e una piena integrazione lavorativa che oggi si trovano a confrontarsi con l’incertezza di una condizione che li espone al rischio di un impoverimento più o meno estremo. E’ la classe intermedia a non farcela più. Conseguenze della “nuova” povertà sono : Il silenzio e il ripiegamento nel privato che sempre più frequentemente si osservano. La povertà viene vissuta come una "questione privata", estranea alla sfera pubblica. Riportare al centro della sfera pubblica queste condizioni di deprivazione è la sfida a cui siamo tutti chiamati.Le persone che si trovano in condizione di povertà faticano a soddisfare i bisogni primari. Ciò incide sulla loro possibilità di accedere a beni di ordine superiore come quelli culturali e anche affettivi.In particolare, dove la situazione familiare è già fragile l'ulteriore problema economico può far saltare la convivenza. La negazione di queste possibilità incide pesantemente sul futuro dei più giovani.

Interviene il Presidente RAFFAELE REGA: I servizi pubblici sono in crisi e non riescono a fare fronte a quest'emergenza. Hanno una carenza sempre maggiore di risorse, mentre al contrario la domanda continua ad aumentare.In una situazione così complessa e difficile, è importante proporre un'alternativa per una società aperta e libera, costruendo sedi di confronto in funzione di una innovazione programmatica.

 

Conclude la Presidente MARIA DOMENICA MIRANDI: In questo contesto nazionale nasce a Bari il Cad con lo scopo di riportare al centro della vita le persone e la comunità come fondamento della nostra società. Questi primi momenti sono essenziali per garantire sufficientemente tutti coloro che versano in condizioni di difficoltà e accedere alle informazioni necessarie per cercare di costruire un progetto di vita dignitoso.

Il Cad di Bari vuole organizzare per l’intera collettività una rete solidale che dà voce alla moltitudine di cittadini esasperati, privati dei diritti fondamentali, inascoltati e isolati senza più speranza perché mai messi nella condizione di esprimersi per essere ascoltati, per creare un progetto di crescita che metta al centro le capacità delle persone, di tutte le persone nessuno escluso, il loro sviluppo e la loro effettiva possibilità di essere.

Lavorare su un nuovo concetto di crescita alla base di un modello di sviluppo che metta al centro il miglioramento effettivo del ben-essere, considerando le persone come la ricchezza principale di un paese e metterle in condizione di evitare il rischio di scivolare in spirali negative che portano a una condizione di svantaggio corrosivo.

Gli interventi saranno mirati a tutti i settori di interesse comune: sanità, giustizia, fisco, pensioni, condomini, istruzioni e problemi amministrativi.

Noi da Bari …….. CI SIAMO

 

DIPARTIMENTO POSTE E TELECOMUNICAZIONI: POSTE MEDITERRANEE SIGLA L’ACCORDO NAZIONALE CON IL CAD E NICOLA LISTA NE PRESIEDERA’ I LAVORI

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha Siglato con la società Poste Mediterranee,un accordo economico di carattere Sociale. Ne coordinerà i lavori l’imprenditore Nicola Lista. POSTE MEDITERRANEE svolge l’attività nel campo postale e delle informazioni commerciali in genere ed offre i propri servizi a diverse società private, privati cittadini e enti pubblici.

 

Interviene Nicola Lista: Il progetto Poste Mediterranee ha iniziato a muovere i suoi primi passi circa quattro anni fa quando un gruppo di persone, ciascuno con esperienze maturate sempre nel settore delle poste private, decide di unire le forze e di presentarsi come valida alternativa alle poste nazionali, Poste Italiane. È stato così che si è iniziato sin da subito a studiare il mercato e man mano che le liberalizzazioni si facevano più concrete si è voluto dar vita ad un insieme di strumenti fatto di esperienza tecnico e commerciale che questo gruppo di professionisti consolidati ha voluto far nascere sotto il nome di “Poste Mediterranee”.

Ciò che ci distingue è senza dubbio la realizzazione di sistemi basati sull’innovazione e la tecnologia. Un software studiato a fondo, accompagnato da strumenti sofisticati e funzionali, ma al contempo semplice. Mettero’ a disposizione di tutti i caddiani la mia esperienza e la nostra professionalità. Ringrazio il Presidente Salsano per avermi dato questa grande opportunità.

 

Conclude il Presidente Salsano: L’accordo siglato con Poste Mediterranee darà la possibilità a molti giovani di trovare occupazione. Creeremo agenzie in ogni provincia o distretto d’Italia. Previa richiesta alla nostra segreteria organizzativa, daremo a tutti la possibilità di ricevere la necessaria documentazione.

Grazie Nicola, un’altra goccia nell’ormai grande vaso caddiano.

 

LIGURIA: Il Cad Sociale della Provincia di Imperia interviene a favore dei lavoratori frontalieri.

Il Cad Sociale della Provincia di Imperia con il suo Presidente, Antonio Rebaudo, interviene a favore dei lavoratori frontalieri in riguardo al riconoscimento della Malattia Professionale che può essere riconosciuta tramite INAIL grazie alla circ.68 del 6.11.85, da molti dimenticata o non applicata, che prevede che i lavoratori vittime di un infortunio o di una malattia professionale sul territorio monegasco possono inoltrare domanda di indennizzo o di rendita anche tramite l'Inail.

 

Questa deve inoltrare la richiesta entro 15 giorni, per cui i lavoratori che hanno avuto o si ritengono colpiti da una malattia professionale possono rivolgersi alla sede Cad di via roseto a Bordighera o alla sede nazionale tramite il sito.

IL CAD DA GELA LANCIA IL SUO IMPEGNO A SOSTEGNO DELLA FAMIGLIA

Si è svolto, con il patrocinio della Città di Gela, presso la Chiesetta San Biagio, il convegno "Associazionismo e volontariato, un impegno a sostegno della famiglia", L'evento è stato organizzato dalla F.I.D.A.P.A. di Gela, in collaborazione con le associazioni Akkuaria, Anterao e Genitori a Vita, ADIANTUM e il Dipartimento Affari Sociali del C.A.D. Catania.

 

A dare il benvenuto ai relatori e al numerosissimo pubblico presente, è la Prof.ssa Angela Incardona Sbirziola, Presidente F.I.D.A.P.A., la quale ha aperto i lavori del convegno. Con il suo incisivo intervento ha tenuto a precisare l’importanza di aprirsi e relazionarsi con altri sodalizi per sostenere, in primo luogo, il ruolo della Famiglia, oggigiorno messo a dura prova.

«È necessario che ci sia un impegno serio nella condivisione degli obiettivi comuni. Occorre innanzitutto promuovere nuove forme di progettualità per far sì che il tessuto associativo sul territorio possa crescere e migliorare in tempi piuttosto rapidi» sostiene la Prof.ssa Angela Incardona Sbirziola. «L'importante è delineare insieme le linee programmatiche di una "cultura associativa" efficace e in grado di dar vita a modelli efficienti di cittadinanza, non solo per i singoli cittadini ma anche per tutte quelle forme intermedie che prestano il loro operato a sostegno della famiglia e del sociale in genere».

 

Attualmente quello che è il punto d'incontro, fra pubblico e privato, è andato via via sostituendosi quasi del tutto ad auto-organizzazioni che operano volontariamente nella sfera del sociale e che, in base alla loro propria distinzione, si sta specializzando verso obiettivi più specifici. Difatti le future speranze progettuali dipenderanno dal fatto che sono sempre maggiori le associazioni che riescono a indirizzarsi verso obiettivi comuni, capaci di interagire e incidere su tutto il territorio nazionale.

 

«L'incremento esponenziale della crescita numerica di Associazioni, variegate e sempre più multiformi, sottolinea principalmente il fallimento di una "politica" che oggigiorno non è più in grado di difendere e tutelare né la collettività né l'ambiente in cui esse vivono» afferma Vera Ambra, Capo Dipartimento Affari Sociali del C.A.D. «Difatti sono i singoli cittadini, desiderosi di manifestare la propria volontà di risolvere certi problemi e attivandosi nel sociale cercano di affrontare e risolvere le tante difficoltà per sviluppare e raggiungere insieme quei fini naturali che non si possono ottenere da soli e da soli si danno le direttive nel perseguire le finalità di solidarietà, mettendo in atto progetti in grado di rispondere, quanto più possibile, ai bisogni della società contemporanea. Le reti rappresentano una sorta di reddito nascosto che dà valore al reddito visibile costituito dal sostegno economico».

 

Angela Agnello, Delegato per la Provincia di Caltanissetta dell'Associazione Akkuaria fa appello al "Piccolo Principe" l'opera più conosciuta di Antoine de Saint-Exupéry. Con la metafora della favola, da sempre un efficace strumento di comunicazione, in modo efficace fa comprende come quella semplicità di cui abbiamo bisogno che ai nostri occhi diventa invisibile. Un modo incisivo per sottolineare che «nessun uomo è un'isola e nessun uomo oggi può affrontare le sfide del vivere senza una rete di sostegni. In questo senso di appartenere a qualcosa che ci rende capace di affrontare la vita. né il modo in cui - nel massimo splendore della comunicazione tecnologica - gli uomini tra loro non si ritrovano più. A volte basta poco per uscire dalla spirale distruttiva della rabbia, delle colpevolizzazioni, dello smarrimento da cui prendono vita conflitti che portano alla distruzione della famiglia».

 

 

Ad approfondire quest'argomento è la dott.ssa Federica Guagliardo, Segretario Organizzativo Provinciale di Catania del C.A.D. Centri di Ascolto del Disagi Sociali. Psicologa e psicoterapeuta, è quotidianamente impegnata in un consultorio famigliare catanese. «La parola "disagio" anche se in apparenza suscita un riferimento negativo, essa contiene in sé un significato positivo "agio", in qualche maniera porgersi con il giusto atteggiamento si può mettere in atto un buon risultato: è questa l'ottica operativa del CAD. e di chi vi lavora al proprio interno. Trarre ciò che di positivo può esserci o può nascere da un momento di difficoltà e di buio è il primo passo verso la trasformazione di sé. Molti disagi derivano dall'impossibilità di vedere se stessi e ciò che può migliorare la vita di ciascuno di noi. In questa società che costantemente ci fa vivere il senso dell'incertezza e della frammentazione è logico che le relazioni umane subisce gravi conseguenze, per questa ragione il CAD ha pensato ad un luogo che diventi un punto di riferimento per la famiglia. Attraverso la sinergia e l'armonia del lavoro di rete si potrà dare a tutti il diritto all'ascolto, con senso di umanità e professionalità».

Ed è in questo senso, a fronte della gravità dei problemi, che tessere reti rende l'aiuto più efficace e sostenibile. Il percorso che situazioni di povertà e fragilità oramai hanno assunto una consistenza tale che è impensabile far fronte da soli. Il disagio sociale richiede una messa in comune dei saperi delle risorse e delle diverse competenze. Per questa ragione occorre connettersi sempre più con gli altri soggetti del welfare territoriale.

 

Andrea Poma, Consigliere Nazionale ADIANTUM, nonché Presidente dell’associazione Genitori a Vita, ha apportato un contributo brillante alla causa dei figli contesi e all’importanza della Bigenitorialità. «Sfatiamo il mito che quando una famiglia si sfascia, siano solo i figli a soffrire. I genitori,nel momento che iniziano un processo di separazione non sono minimamente consapevoli che presto verranno travolti da un sistema che fa acqua da tutte le parti». Lo stesso Poma, punta il dito sui “tecnici” predisposti a dirimere le conflittualità genitoriali, spesso - per mancanza di preparazione e di etica - entrano a gamba tesa nelle vicende senza poi averne nemmeno una adeguata competenza. «L’ascolto del minore, le false accuse e non per ultimo l’applicazione errata della 54/2006 le tematiche che Andrea Poma ha trattato, l’inadeguatezza a certi interventi che lascia molto a desiderare, ma soprattutto la tempistica “secolare” con la quale le istituzioni intervengono».

A fronte delle poche risorse per il sociale, è importante che tutti i soggetti del welfare locale si coordinino in modo da evitare i rischi della frammentazione, ovvero la dispersione delle già scarse risorse esistenti; la sovrapposizione degli interventi, l'abbandono di situazione non considerate da nessuno, poiché giudicate di impossibile recupero.

 

«Abbiamo perso tutti il controllo della situazione, non ci sono più i ruoli nella famiglia» riferisce la dott.ssa Carla Russello psicologa e Presidente della neonata “Anterao” un'associazione che si occuperà a 360° delle problematiche sociali, «è come se si fosse infranto un “ecosistema” che funzionava benissimo, adesso non ci sono più i ruoli di genitori e figli, ognuno cerca di scavalcare l’altro in una sorta di cannibalismo gerarchico/famigliare. La famiglia è l'investimento più importante di un'intera Società, e se la famiglia non sta bene ad ammalarsi è l'intera Nazione, e i risultati di quanto sta accadendo oggi sono la piena dimostrazione.»

 

Il convegno ha trattato l'attuale situazione sociale della famiglia e dalla disamina degli interventi sono apparsi chiari gli obiettivi dell'incontro. Tra l'altro ha fornito spunti di riflessione per una maggiore consapevolezza delle problematiche. Un appuntamento dunque che, svestito di quell'accademismo che di solito veste di formalità questo genere d'incontri, ha fatto sì che il pubblico abbia partecipato in maniera attenta e attiva allo svolgimento dei lavori.

 

Prima della conclusione dei lavori, Vera Ambra, che con perizia ha moderato gli interventi, ha ringraziato la prof.ssa Angela Incardona Sbirziola, Presidente della F.I.D.A.P.A., la dott.ssa Concetta Bennici Cafà, Segretaria della F.I.D.A.P.A. e tutte le fidapine di Gela per il loro fattivo e concreto impegno e anche a nome delle Associazioni che hanno preso parte all'evento, ha rinnovato la totale disponibilità per una collaborazione futura.

I relatori con l'occasione hanno ricevuto in dono, a ricordo, il gagliardetto, simbolo del club.

 

Ancora una volta la F.I.D.A.P.A. di Gela si è fatta portavoce di uno tra i tanti argomenti di scottante attualità, ma soprattutto ha voluto incoraggiare la figura del "volontario" come "facilitatore" di processi di "familiarizzazione".

 

DIPARTIMENTO CONSUMATORI

Il Dr. Mario Danilo Varalli (presidente Nazionale del Dipartimento Consumatori del CAD Sociale), unitamente alla Dott.ssa Maria Rosaria Calabrò (vice presidente Nazionale del Dipartimento Consumatori del CAD Sociale), Presidente del CAD Sociale Provincia di Siracusa, presenteranno il consorzio "COMPRO LIBERO", una sorta di TUTOR attivo del consumatore dove si collocherà da legante tra le diverse iniziative che il CAD sta promuovendo, dalla WELL-COME alla COMMERCIALBOOK di Alessandro Di Pietro.

 

IL PERCHE’ DEL DIPARTIMENTO CONSUMATORI

Il tutto nasce da un incontro di professionisti commerciali, i quali vivendo, da molti anni, quotidianamente la situazione commerciale con molte aziende, di ogni livello e settore, iniziano a vedere il mercato da una nuova prospettiva, dapprima condividendo e poi unendo le proprie forze ed esperienze personali lavorative. Da questa unione nasce una libera associazione di persone che sta creando maggiori opportunità di benessere e profitto per tutti i partecipanti. Abbiamo costruito un sistema per ridare "potere al consumatore" e alle piccole e medie imprese italiane nostre amiche, immaginando un mercato più etico, creando un nuovo modello di consumatore della conoscenza, grazie al sistema di consumo definito "marketing cooperativo di massa" ( coop mass marketing ). Il progetto è semplice nei principi che lo costituiscono, complesso nella sua struttura ed ambizioso nella sua meta finale, che consiste in un nuovo mercato, costituito da una piattaforma che coordina e gestisce un gruppo d'acquisto, composto da noi consumatori ( domanda ) e le tante piccole e medie imprese italiane, eccellenti nella qualità dei loro prodotti e servizi ( offerta ), un mercato alternativo alla grande distribuzione, creato dai consumatori e dalle piccole medie imprese italiane. MARKETING COOPERATIVO DÌ MASSA .....

 

IL CAD ROMA VI LANCIA UN CORSO TRINITY

Presso il Municipio VI – Roma delle Torri

Erano presenti all’incontro:

Gerardo Rosa Salsano - Presidente Nazionale CAD

Salvatore Sasso - Dirigente della scuola Basile

Gianna Di Girolamo - Insegnante e Coordinatrice Scuola e Cultura CAD ROMA CAPITALE VI

Danilo Stifini - Presidente Nazionale Dipartimento Tecnologia della

Trasmissione e Coordinatore dei CIrcoli CAD ROMA VI

Sergio Primerano - Presidente CAD ROMA VI

Massimo Sbardella - Presidente della Commissione Scuola e Cultura del

Municipio VI di Roma

Stefano Pelone - Consigliere del VI Municipio

Nello Giammarini - Consigliere del VI Municipio

Veronica Mammì - Consigliere del VI Municipio

 

Il Trinity è un ente certificatore accreditato dalle autorità competenti nel Regno Unito. In Italia è stato uno degli enti inclusi nel protocollo d’intesa tra Enti Certificatori e M.I.U.R.. Questo significa che i certificati Trinity, oltre ad essere inseriti nel Portfolio Linguistico personale, sono riconosciuti come crediti formativi universitari, spendibili all’interno del sistema scolastico e in ambito lavorativo, in una prospettiva di mobilità e internazionale.

Il progetto nasce dall’esigenza di guidare l’alunno nel suo percorso di studio della lingua inglese (dalla scuola primaria agli studi universitari).

Le Certificazioni sono uno strumento indispensabile per accertare il livello di conoscenza della lingua inglese e tale opportunità pone l’alunno di fronte ad una nuova esperienza che lo responsabilizza nel suo metodo di studio.

Finalità generali

Il corso di lingua inglese “Trinity The International Examinations Board” fornisce un efficace strumento per il potenziamento della prima lingua straniera curricolare, al fine di conseguire competenze comunicative verificabili ed attestabili attraverso la comunicazione con un “native speaker”, utilizzando un lessico ed una strutture grammaticale appropriata. Il fine dell’introduzione di un esame di certificazione nella scuola primaria è sicuramente quello di abituare il bambino ad interloquire con esperti madrelingua esterni alla scuola e contribuire ad accelerare, motivandolo, un percorso di apprendimento che renda, a conclusione degli studi superiori, lo studente fluente in inglese.

L’Associazione CAD ROMA CAPITALE VI che riveste un ruolo sociale rilevante sul territorio, promuoverà i suddetti corsi a partire da questo anno scolastico.

L’Associazione CAD ROMA CAPITALE VI nasce come coordinamento del Municipio VI per il CAD sociale nazionale. Il CAD è stato istituito nel 2007 per opera del Dott. Gerardo Rosa Salsano ad oggi i centri CAD sono presenti in tutto il territorio nazionale con oltre 150 mila iscritti e all’estero con circa 300 mila iscritti in 27 paesi nel mondo. I Centri di Ascolto del Disagio (CAD) sono libere associazioni di cittadini desiderosi di contribuire con la propria azione ed il proprio i mpegno allo sviluppo sociale del Paese. I circoli sono luoghi di dibattito, di elaborazione socio-politica e di azione concreta dei cittadini verso le necessità reali della gente. I CAD hanno per oggetto di informare, promuovere, assistere, tutelare, rappresentare e difendere sul territorio nazionale e locale gli interessi individuali e collettivi degli utenti. Inoltre, i Centri di Ascolto del Disagio perseguono obiettivi di promozione e organizzazione di iniziative culturali, artistiche, scientifiche, ovvero studi, ricerche, corsi e seminari di formazione professionali.

Conclude il Presidente Salsano: il CAD sta entrando prepotentemente nei progetti per la costruzione del futuro non solo del nostro paese “ITALIA”, ma di tutto il mondo. Siamo ormai entrati nella fase 2 dove la globalizzazione dell’uomo è all’ordine del giorno, e l’uomo non puo’ essere solo di un paese. Grazie al VI Municipio che ci ha accolti e ci ha dato la possibilità di realizzare i nostri progetti.

 

Manifestazione S.O.S. Befana 2014 in BASILICATA

Nel mese di Novembre 2013 il CAD Circolo di Pignola (PZ) attiva l’iniziativa “Dai una Spinta al Tuo CUORE”, cercando di recuperare dei fondi grazie alla solidarietà della gente, dalle persone comuni che insieme a noi hanno condiviso l’acquisto di strumenti Salvavita come i Defibrillatori. A distanza di poco tempo, nel mese di Dicembre la sensibilità ha colpito anche il gruppo dei VVF di Potenza che hanno voluto regalare una serata meravigliosa nell’occasione dell’Epifania, una manifestazione inusuale “S.O.S. Befana 2014”, regalando un momento unico di spettacolarità per la gioia dei Bimbi e non solo pur di recuperare altri fondi per l’acquisto dei Defibrillatori. Sfidando le condizioni atmosferiche invernali, nel pomeriggio si mette in moto la squadra della solidarietà allestendo in piazza Largo risorgimento gazebi per proteggere i bambini presenti. La serata inizia sotto la pioggia con un buon auspicio alla presenza delle telecamere della TGR Basilicata si cerca di diffondere in tutto il territorio regionale il gesto di Solidarietà che hanno unito la squadra dei VVF di Potenza Capitanato dal Comando Provinciale Ing. Antonio Tuozzolo e dalla voglia di continuare a fare del bene in questa comunità da parte del Circolo CAD di Pignola. Nella serata abbiamo ascoltato le parole del Direttore di Basilicata Soccorso Dott. Libero MIleti che ha raccontato in poche parole e con estrema chiarezza la potenzialità che può avere questo strumento salvavita in caso di bisogno, il Dott. Mileti elenca qualche statistica “ in Europa ogni anno sono colpiti da arresto cardiaco oltre 400.000 persone, in Italia i casi di arresto cardiaco sono circa 60.000 l’anno, Circa il 70% avviene in presenza di testimoni che se munito di Defibrillatori potrebbero salvare la vita a molte persone” . La serata continua con giochi di prestigio, tombolata all’aperto e zucchero filato, i bambini aspettano con ansia l’arrivo inusuale della Befana, grazie alla maestria dei componenti della squadra dei VVF fanno vivere degli attimi di tensione quando arriva la chiamata simulata al coordinamento dei VVF da parte della befana che è rimasta bloccata con la sua motoscopa sul palazzo comunale e chiede aiuto. Una manovra impeccabile che solo i VVF con la loro bravura e altruismo riescono ad eseguire portando a terra sana e salva la Befana che porta regali a tutti bambini presenti. Il 05/01/2014 resterà nel cuore di noi tutti che siamo riusciti ad organizzare una meravigliosa serata all’insegno della solidarietà, Ringrazio l’amministrazione Comunale, Il Dott. Mileti, il Presidente del CAD Nazionale Ing. Gerardo Rosa Salsano e naturalmente un ringraziamento alla grande squadra dei VVF di Potenza e agli sponsor che ci hanno sostenuti. Ad oggi Pignola è l’unica comunità che ha intrapreso un progetto di diffusione capillare sul proprio territorio di strumenti Salvavita, ben 3 apparecchi dislocati sul territorio al servizio del 118 e della squadra di primo soccorso che si è costituita grazie alla formazione fatta dal Dott. Mileti nella giornata di Sabato 18/01/2014, ringrazio i ragazzi : Fierro Saverio, Bonelli Gerardo, D’Eboli Carmela, Mazzeo Michele, Logiodice Danico, Rosa Carmela, Marino Antonio, Marino Giuseppe, Corleto Luigi e Falciano Antonio che hanno aderito al gruppo DAE e che hanno consentito a noi, direttivo del CAD di continuare in un progetto di vera solidarietà. Grazie Ragazzi.

CALABRIA: IL CAD SI ORGANIZZA E NOMINA PINO COLOSI SEGRETARIO ORGANIZZATIVO REGIONALE.

Il Direttivo Nazionale , vista la grande espansione del CAD nella regione ha disposto la nomina di un coordinatore che conducesse in porto la ratifica del gruppo dirigente regionale.

Interviene il Neo Segretario Regionale Pino Colosi: Voglio portare l’esperienza di Rizziconi in tutta la regione. La Calabria sta morendo e il CAD è l’unica salvezza. Conto di organizzare per settembre il coordinamento delle Provincie.

Conclude il Presidente Salsano: ho sempre sostenuto che la Calabria vive una strana anomalia. I calabresi nel Mondo fanno grandi cose ed occupano posti di potere nelle istituzioni, in Calabria invece vivono male e non riescono a far emergere le loro professionalità. La filosofia Caddiana se dovesse prendere piede anche qui in Calabria scatenerebbe sicuramente una reazione a catena su tutto il Sud Italia innescando fenomeni di riscatto sociale incalcolabili ed impensabili fino a ieri.

Grazie Pino per l’impegno profuso fino ad oggi e per quello futuro.

 

SAN MARINO: IL CAD INCONTRA IL SEGRETARIO DI STATO DOTT. MARCO ARZILLI. IL PRESIDENTE ARRIGO BELLETTI RILANCIA IL RUOLO DEL CAD DI SAN MARINO NELLE ATTIVITA’ INTERNAZIONALI DEL CAD NEL MONDO

Si è svolto a SAN MARINO l'incontro tra il Presidente Gerardo Rosa Salsano e il Presidente del CAD SAN MARINO, Arrigo BELLETTI, incontrando con l’occasione il Segretario di Stato Dott. Marco Arzilli.

 

Interviene il Presidente BELLETTI: Era un passaggio obbligato per sancire la nostra presenza sul territorio. La Repubblica è strategica e il mio progetto è far confluire le molteplici attività del CAD nel nostro territorio. Creerò un punto di riferimento per tutti gli imprenditori italiani interessati a sbarcare qui da noi. Ringrazio il Segretario di Stato per averci dato ascolto.

 

Conclude il Presidente Salsano: Il CAD di San Marino è strategico per il lavoro che il CAD sta svolgendo in tutto il mondo. L’Italia in questo momento è bloccata da mille problemi di carattere economico e fiscale e non consente agli imprenditori italiani di espletare le grandi potenzialità del Made in Italy. La Repubblica puo’ essere per noi una enorme possibilità.

 

SECONDA PROIEZIONE PER IL CORTOMETRAGGIO “UN ATTO D’AMORE”: UN ALTRO SUCCESSO FIRMATO ACCADEMIA INSCENA.

Grande successo anche per la seconda presentazione pubblica del cortometraggio sulla storia di San Tiziano, dal titolo “Un Atto d'Amore”, svoltasi sabato sera scorso, ore 20.30, al Patronato Costantini del Duomo di Ceneda. La proiezione del film, prodotto da Thomas Toffoli del Dipartimento Cinema e Spettacolo del CAD e dalla regista Antea Magaldi, con gli allievi di Accademia Inscena, è stata inserita nei festeggiamenti tradizionali, realizzati per onorare il santo patrono della diocesi di Vittorio Veneto.

Un nutrito pubblico era presente in sala. E' stata una serata all'insegna della musica e del cinema. Tra le autorità presenti, il sindaco Gianantonio Da Re della Città di Vittorio Veneto ed il rappresentante della Regione Veneto Giampietro Possamai. Nel loro intervento, un apprezzamento particolare è stato espresso nei confronti del piccolo capolavoro di produzione Thomas Toffoli e per i prossimi progetti culturali, pianificati per l’anno corrente proprio dal CAD.

Ad aprire la serata due giovani cantanti, Alessia ed Elisa Toffoli, che hanno dedicato al santo, la canzone di Laura Pausini “Limpido”, e, con la loro esibizione, hanno saputo emozionare la platea.

A Presentare l'evento, l'immancabile Thomas Toffoli che ha spiegato dettagliatamente i cenni storici della vita di san Tiziano, nato presumibilmente intorno al 632 a.C., ad Eraclea, nel periodo poco prima della dominazione longobarda nel nord Italia, e divenuto vescovo di Oderzo nel corso del suo sacerdozio. Una contesa tra Oderzo ed Eraclea, ha portato miracolosamente il corpo del patrono, deposto su un carro trainato da buoi, nel luogo dove sorge l’attuale cattedrale di Vittorio Vento.

In sala sono intervenuti anche gli attori del film: l'attrice Elena Poloni, la Miracolata dal santo, l'attore Gerry Mastromarino, nel ruolo di un pagano convertito, ed i piccoli attori, i quali hanno interpretato una scena del periodo infantile di San Tiziano. All’apertura dell’evento, quest’ultimi hanno allietato inoltre la serata con le loro voci, cantando l'Inno di Mameli.

Thomas Toffoli ha consegnato per la prima volta in via ufficiale il dvd di “Un atto d’Amore” al sindaco Gianantonio Da Re, il quale si è complimentato con lui, gli attori e la regista del cast, la giovane attrice Antea Magaldi.

Il sindaco quindi ha ritenuto il cortometraggio un valido aiuto per sviluppare il turismo in città e per valorizzare e promuovere il territorio. Inoltre ha confermato il suo sostegno a queste iniziative, atte a portare un beneficio per la città e la popolazione. Concorda su questo punto anche il rappresentante della regione Veneto Possamai, il quale ha fatto le sue congratulazioni a Toffoli per la sua parte nel film come soldato opitergino.

Il Pubblico ha applaudito a lungo, dopo la conclusione della Proiezione. Si ritiene soddisfatto il produttore e la regista per la partecipazione numerosa di persone, provenienti anche dal resto della Provincia di Treviso.

Il film nei prossimi giorni sarà proiettato al bar Duomo di Ceneda, ore 20.30, il giorno 16 gennaio, per dare la possibilità ai tanti pellegrini che verranno in visita a Vittorio Veneto, per venerare San Tiziano, di vedere la sua storia . Dalle 14:00 in poi varie altre proiezioni.

 

“LEGALITA’ E LIBERTA’ “, QUESTO E’ IL TEMA DELLA SECONDA GIORNATA DELLA LEGALITA’ PROMOSSA DAL CAD DIPARTIMENTO NAZIONALE DI CRIMINOLOGIA

Il Dipartimento Nazionale di Criminologia del CAD ha organizzato, con il Prof. Pio Pannone, presso il Liceo Scientifico-Classico statale “SBORDONE” di Napoli, la Seconda Giornata della Legalità con il titolo “LEGALITA’ E LIBERTA’. Relatori della conferenza sono stati il Presidente del Dipartimento di Criminologia Avv. Felice Forgione e il vice Presidente Avv. Raffaella Damone.

 

 

Interviene il Prof. Pannone: Partendo da una breve riflessione sullo sviluppo della cultura e dell’istruzione quali strumenti per rafforzare la legalità, la conferenza ha assunto un taglio pratico più vicino al quotidiano.Gli argomenti, relativi al tema della Legalità con i suoi vari aspetti civili e penali, il diritto e la sua evoluzione storica, le nuove norme sui diritti delle donne e cenni sulla criminalistica e la criminologia, hanno suscitato vivo interesse, con curiosità e riflessioni, nelle classi del triennio presenti, accompagnate dai docenti: Alessandra Sielo, Emma Danise, Loredana Faraone.

Altrettanti incontri su argomenti interessanti e degni di attenzione sono stati auspicati e favoriti dal Dirigente Scolastico Prof. Ciro Raia, persona sensibile ad ogni attività rivolta all'arricchimento

ed alla crescita dei discenti.

E’ intervenuto il Presidente del Dipartimento l’avv. Forgione: ha illustrato con grande dovizia di particolari le vigenti leggi in materia di detenzione, consumo e spaccio di stupefacenti, guida in stato di ebbrezza, cyber bullismo, violenza di genere e femminicidio, soffermandosi sul sistema preventivo, repressivo e sanzionatorio previsto dal nostro ordinamento.

L’avv. Damone, partendo da una accezione più sostanziale che formale del tema, ha illustrato il concetto di legalità, inteso sia come principio fondante dello Stato di diritto, sia come baluardo della libertà e della democrazia, espressione ultima e fattore di sviluppo culturale nella comunità civile.

Ha chiuso i lavori il Presidente Nazionale, Gerardo Rosa Salsano, che ha sottolineato che “contribuire alla promozione della legalità significa intraprendere un percorso articolato e complesso che interseca questioni di natura sociologica, economica, politica ed etica.

La sintesi professionale, articolata e pragmatica offerta dai relatori è stata ripagata con l’interesse suscitato nei ragazzi, che numerosi hanno partecipato e posto domande. Ancora una volta si rivela vincente l’idea del Cad nelle scuole”. Grazie Pio,Felice e Raffaella per il lavoro svolto.

 

 

AFRICA: IL CAD APRE A OUAGADOUGOU IN BURKINA FASO. IL DR. Doubiè Serge HEMA E’ IL PRESIDENTE

Da Ouagadougou il Neo Presidente Hema dichiara: l'ASIA sta rinforzando la propria posizione in Africa e credo che nei prossimi mesi assisteremo all'ingresso massiccio di questo gigante asiatico sui mercati africani. Naturalmente si tratta dello stesso discorso:la ricchezza in materie prime dell’Africa e soprattutto il tasso di crescita medio del 5% attirano tutti. I cinesi comprano legalmente soprattutto terre coltivabili , ed anche terreni per i loro capannoni e le loro attività. E rimarco “LE LORO ATTIVITA’” purtroppo e non quelle di NOI AFRICANI. Ringrazio Il CAD per questa nomina ma soprattutto per il grande progetto sociale che stà portando nel Mondo. Apriremo l'Africa ai tanti imprenditori Caddiani di tutto il mondo (non solo italiani) e in questo contesto di crisi dove si parla di crescita ma senza dare vie di uscita, attiveremo il canale UFINCO per la realizzazione dei progetti.

Continua così il Neo Presidente Hema: Assisto ogni giorno alla creazione di tante società cinesi e russe... tutte nel campo della commercializzazione delle materie prime, e questo la dice lunga di cosa sta succedendo. Con il CAD in Africa, in maniera fattiva, creeremo finalmente la nostra rivoluzione. Confido nell’organizzazione del CAD proporre alla Comunità Europea progetti reperibili dalla accordo COUNTONAU (Fondi Europei a Fondo Perduto ) per lo sviluppo dei quali sarà necessario il coinvolgimento diretto di ogni Nazione interessata. E con il CAD questo è possibile. Grazie Presidente!

 

Conclude il Presidente Salsano: Il CAD ormai non è solo Italiano ma con il CIC siamo ormai proiettati in tutto il mondo. Porteremo la nostra filosofia di Pace ed Economia sociale anche in Africa,e costringeremo i grandi della terra a fare i conti anche con i piu’ deboli, rispettando finalmente l’Uomo aldilà delle logiche economiche , politiche e religiose.

Grazie Serge.

 

 

VENETO: UNA STRAORDINARIA SFILATA DI MODA RISCALDA IL CLIMA FESTIVO

Si è svolta a Vittorio Veneto presso l’Hotel Terme ,una straordinaria Sfilata di Moda organizzata dal Responsabile Nazionale Cinema e Spettacolo Thomas Toffoli che anche Presentato l'evento.

Ad aprire la Sfilata l'intervento del Sindaco della Citta' di Vittorio Veneto Gianatonio Da Rè ,Ospite della Serata la bellissima Miss Veneto laura Telve 2013 e finalista di Miss Italia 2013 e che ha sfilato anche tra le Modelle dell' hotel Terme . Durante la serata le Modelle hanno indossato e sfilato nella 1°uscita con le Magliette Ufficiali del Cad Dipartimento cinema e spettacolo a seguire la sfilata con gli abiti creati dalla stilista proveniente da Roma ,” Angels by Livia è moda Roma” e che ha avuto l'onore di fare indossare gli abiti a lady Diana.Molti gli ospiti presenti tra il Pubblico dal Presidente dell'antica fiera di Sant'Osvaldo Aldo Bianchi al noto ristoratore del ristorante hotel Primavera Zava Gianpietro , e la 3 store di Vittorio veneto e la titolare della Nota scuola di danza Dance up di Vittorio Veneto .Durante la serata oltre la sfilata di moda si sono esibiti Cantanti ,attori del cinema con la recitazione ed una straordinaria esibizione della danzatrice Professionista Greta Pradal.

Il pubblico ha apprezzato l'evento che ha poi brindato assieme a Thomas Toffoli per le inizative svolte durante l'anno con il Cad augurando a tutti un Anno sicuramente migliore.

 

Il responsabile CAD Infrastrutture - Vito Antonio Pagano - promuove il Master di II Livello sulle Smart City mediante un bando per l'assegnazione di 10 Borse di Studio‏

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato il Capo Dipartimento Nazionale Infrastrutture e Trasporti del CAD - Geom. Vito Antonio PAGANO - Amministratore Unico della Pagano & Ascolillo S.p.A. il quale ha rappresentato l'impegno della propria società in quello che sarà certamente un settore strategico di sviluppo per molte imprese associate e non al CAD: la progettazione e la realizzazione delle Smart City.

In particolare la Pagano & Ascolillo S.p.A. sarà Main Sponsor di un Master di II livello organizzato dall'Università di Firenze - Dipartimento di Architettura - avente ad oggetto "Il progetto della Smart City". Il corso di formazione superiore ha lo scopo di formare i professionisti interessati nel complesso settore delle Smart City di cui si sente sempre più parlare e che è convinzione diffusa rappresenterà una leva di sviluppo nonché una grossa opportunità per professionisti ed imprese italiane. Il Master, il cui termine di iscrizione scade il prossimo 16 gennaio, comprende lezioni frontali, momenti seminariali, conferenze, laboratori, workshop ed interventi di esperti esterni con un'attività didattica pari a 60 CFU. Le lezioni si svolgeranno prevalentemente il venerdì ed il sabato e termineranno per luglio 2014. Il corpo docente è formato da professori universitari ed esperti riconosciuti nelle varie materie trattate. Coordinatore scientifico del Master sarà il Prof. Pietro Basilio Giorgieri del Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze.

L'impegno della Pagano & Ascolillo S.p.A. e del suo Amministratore Geom. Vito Antonio Pagano non si esauriscono nella sponsorizzazione del corso di formazione, ma va ben oltre. Difatti la società ha indetto un bando per l'assegnazione di n. 10 borse di studio a copertura integrale del costo di iscrizione dei meritevoli vincitori.

Tutti i dettagli relativi al Master sono visionabili e scaricabili dal sito istituzionale www.dida.unifi.it nonché dal sito dell'impresa www.paspa.it (tramite banner al link http://paspa.it/master-paspa.htm ); su quest'ultimo è disponibile anche il bando per l'assegnazione delle borse di studio.

Conclude il Presidente Salsano: Avremo così la possibilità di avere una organizzazione associata che ci aiuterà ad indirizzare e ad individuare le formule giuste per aggregare e creare lavoro nel prossimo futuro in considerazione del fatto che l'Unione Europea investirà nei prossimi anni ingenti risorse per programmi e progetti che stimolino e progressivamente realizzino l'idea di Smart City. Grazie Pagano & Ascolillo S.p.A., grazie Vito Antonio Pagano.

 

 

CAMPAGNA TESSERAMENTI CAD/CIC PER L’ANNO 2013/2014

Cari amici Caddiani,vi ricordo che il nostro tesseramento è aperto dal 18

Novembre 2013 e terminerà il 28 Febbraio 2014. Vi preghiamo pertanto di attivarVi nel territorio per la campagna di adesione con le modalità di seguito descritte.

 

MODALITA’ OPERATIVE

 

 

 

Il tesseramento è libero e puo’ essere effettuato da tutti anche On-line. I Presidenti Provinciali e quelli delle Città Metropolitane avranno il controllo delle operazioni sui territori. I Dipartimenti avranno anche essi la possibilità di tesserare coordinandosi direttamente con il CAD Nazionale.

 

TIPOLOGIA DI TESSERA

 

 

La tessera sarà unica con 4 possibili opzioni:

 

 

1. TESSERA BASE

2. PREMIUM

3. GOLD

4. WORLD

 

 

LA TESSERA BASE

 

 

La tessera base avrà un costo di 20€ e darà la possibilità al tesserato di

partecipare alla vita sociale del CAD territoriale o dipartimentale.

I presidenti locali provvederanno a bonificare il 10% degli introiti sul conto corrente Nazionale, ogni 100 tesserati acquisiti.

Ogni tesserato dovrà avere un modulo di adesione corrispondente debitamente compilato e tenuto presso la sede del CAD locale che dovrà comunicare via email al CAD Nazionale i soli seguenti dati:

NOME,COGNOME, MANSIONE, CELL,CODICE FISCALE, EMAIL

Il CAD Nazionale, verificato l’avvenuto Bonifico, provvederà a trasmettere le

100 tessere debitamente compilate, riportando il solo codice “BASE”.

 

 

 

Coordinandosi con la direzione nazionale si potrà avere anche un numero inferiore di tessere (100).

 

 

LA TESSERA PREMIUM

 

 

La tessera PREMIUM avrà un costo di 30€ e darà la possibilità al tesserato di

partecipare alla vita sociale del CAD territoriale o dipartimentale.

L’opzione PREMIUM darà al tesserato CAD l’assicurazione “LEGALITA’ & FAMIGLIA”, più precisamente la garanzia riguarda la tutela del singolo associato e della propria famiglia nell' ambito della sua vita privata e di relazione nel caso in cui debba sostenere vertenze per il recupero danni subiti a persone e cose dovuti a fatto illecito di terzi,; sia sottoposto a procedimenti penali per delitto colposo o per contravvenzioni derivanti da violazioni in materia fiscale ed amministrativa.

Le spese legali previste sono:

- per l'intervento di un legale incaricato alla gestione del caso assicurativo;

- per l' intervento di un perito/ consulente d' ufficio e/o di un consulente tecnico di parte;

- di giustizia, liquidate a favore di controparte in caso di soccombenza;

- conseguenti ad una transazione autorizzata dalla società;

- di accertamenti su soggetti, proprietà, modalità e dinamica dei sinistri;

- di indagini per la ricerca di prove a difesa nei procedimenti penali;

- per la redazione di denunce, querele, istanze all' autorità giudiziaria degli arbitri e del legale intervenuti, nel caso in cui una controversia che rientri in garanzia debba essere risolta o deferita avanti a più arbitri;

- per il contributo unificato per le spese degli atti giudiziari, se non ripetuto alla controparte in caso di soccombenza di quest' ultima.

 

 

Inoltre in caso di arresto, minaccia di arresto, o di procedimento penale all' estero, in uno dei paesi dove la garanzia e' operante, la società assicura le spese per un interprete; le spese per la traduzione di verbali o atti del procedimento; le spese per anticipo della cauzione entro il massimale indicato in polizza.

La polizza vale in tutta Europa

Massimale : euro 5000,00 per sinistro e illimitato per anno

 

I presidenti locali provvederanno a bonificare il 10% delle 20 € + le 10€ dell’opzione PREMIUM, sul conto corrente Nazionale, ogni 100 tesserati acquisiti.

Ogni tesserato dovrà avere un modulo di adesione corrispondente debitamente compilato e tenuto presso la sede del CAD locale che dovrà comunicare via email al CAD Nazionale i soli seguenti dati:

NOME,COGNOME, MANSIONE, CELL,CODICE FISCALE, EMAIL

Il CAD Nazionale, verificato l’avvenuto Bonifico, provvederà a trasmettere le

100 tessere debitamente compilate, riportando il codice “BASE” e quello

 

 

 

PREMIUM. Coordinandosi con la direzione nazionale si potrà avere anche un numero inferiore di tessere (100).

Il Codice PREMIUM riportato sulla tessera darà la possibilità al tesserato di usufruire del servizio assicurativo.

 

 

 

 

LA TESSERA GOLD

 

 

La tessera GOLD avrà un costo di 40€ e darà la possibilità al tesserato di

partecipare alla vita sociale del CAD territoriale o dipartimentale.

L’opzione GOLD darà al tesserato CAD oltre al servizio PREMIUM, l’assicurazione “GARANZIA MORTE E INVALIDITA’ ” ,che darà al tesserato

20.000,00 € in caso di morte e 8.000,00 € in caso di invalidità permanente,

con franchigia al 5%.

I presidenti locali provvederanno a bonificare il 10% delle 20 € + le 20€ dell’opzione PREMIUM+GOLD, sul conto corrente Nazionale, ogni 100 tesserati acquisiti.

Ogni tesserato dovrà avere un modulo di adesione corrispondente debitamente compilato e tenuto presso la sede del CAD locale che dovrà comunicare via email al CAD Nazionale i soli seguenti dati:

NOME,COGNOME, MANSIONE, CELL,CODICE FISCALE, EMAIL

Il CAD Nazionale, verificato l’avvenuto Bonifico, provvederà a trasmettere le

100 tessere debitamente compilate, riportando il codice “BASE” , “PREMIUM” e GOLD. Coordinandosi con la direzione nazionale si potrà avere anche un numero inferiore di tessere (100).

I Codici GOLD e PREMIUM riportati sulla tessera darà la possibilità al tesserato di usufruire del servizio assicurativo corrispondente.

 

 

LA TESSERA WORLD

 

 

La tessera WORLD avrà un costo di 100€ e darà la possibilità al tesserato di

partecipare alla vita sociale del CAD Internazionale.

L’opzione WORLD darà al tesserato CAD oltre al servizio PREMIUM e GOLD, l’assicurazione “ESTERO SICURO ” ,che darà al tesserato la possibilità di tornare dall’estero in Italia,in caso di eventi incresciosi e/o incidenti.

I presidenti locali provvederanno a bonificare il 10% delle 20 € + le 80€

dell’opzione PREMIUM+GOLD+WORLD, sul conto corrente Nazionale.

Ogni tesserato dovrà avere un modulo di adesione corrispondente debitamente compilato e tenuto presso la sede del CAD locale che dovrà comunicare via email al CAD Nazionale i soli seguenti dati:

NOME,COGNOME, MANSIONE, CELL,CODICE FISCALE, EMAIL

Il CAD Nazionale, verificato l’avvenuto Bonifico, provvederà a trasmettere la tessera debitamente compilata, riportando i codici “BASE” , “PREMIUM” ,GOLD e WORLD.

 

 

 

I Codici WORLD,GOLD e PREMIUM riportati sulla tessera daranno la possibilità al tesserato di usufruire del servizio assicurativo corrispondente.

 

 

NOTE TECNICHE

 

 

Le tessere avranno una codifica territoriale, provinciale, regionale e Nazionale. Stessa cosa vale per i dipartimenti.

Si hanno 15 campi.

I primi 2 codificheranno la regione, i secondi 3 la provincia. Gli altri 4 il circolo. Gli ultimi 6 la numerazione nazionale della tessera.

 

 

ESEMPIO 1

IL CIRCOLO “ROMA VI” ha sottoscritto 230 modelli di adesione (scaricabili da Internet). Provvede, in caso di sole tessere “BASE” ,al bonifico sul conto corrente nazionale del CAD di 460,00 €. Il CAD Nazionale compila le tessere e le spedisce al CAD locale. La tessera è cosi’ compilata:

 

 

_ _ / _ _ _ / _ _ _ _ / _ _ _ _ _ _ LA / RM6 / 0230 / 090124

 

 

LA = LAZIO RM6= ROMA 6

0230= NUMERO ISCRITTI AL CIRCOLO ROMA VI

90.124 = NUMERO ISCRITTI TOTALE (PARZIALE)

(SI E’ EVITATO DI DESCRIVERE IL PROCESSO INTERNO DA IL CAD CIRCOLO

ED IL CAD METROPOLITANO)

 

 

 

 

ESEMPIO 2

 

 

IL DIPARTIMENTO NAZIONALE “GIUSTIZIA” ha sottoscritto 30 modelli di adesione (scaricabili da Internet). Provvede, in caso di sole tessere “BASE” ,al bonifico sul conto corrente nazionale del CAD di 60,00 €. Il CAD Nazionale compila le tessere e le spedisce al DIPARTIMENTO. La tessera è cosi’ compilata:

 

 

_ _ / _ _ _ / _ _ _ _ / _ _ _ _ _ _ DG / NAZ / 0030 / 091125

 

 

DG = DIPARTIMENTO GIUSTIZIA NAZ= NAZIONALE

0030= NUMERO ISCRITTI AL DIPARTIMENTO

91.125 = NUMERO ISCRITTI TOTALE (PARZIALE)

 

 

 

 

 

LA DIREZIONE NAZIONALE E’ A DISPOSIZIONE PER EVENTUALI CHIARIMENTI. IN ALLEGATO E’ TRASMESSA LA TESSERA TIPO.

RICORDIAMO CHE UN CAD PROVINCIALE E/O METROPOLITANO SARA’ RICONOSCIUTO SOLO SE AVRA’ EFFETTUATO ALMENO 51 TESSERE “BASE”. IDEM COSA PER I CIRCOLI, COME DA STATUTO.

 

 

 

 

        IL PRESIDENTE

Ing. Gerardo ROSA SALSANO

 

campagna tesseramenti per il 2013-2014.p
Documento Adobe Acrobat [236.0 KB]
Download
modulo+di+adesione+cartaceo 2013-2014.pd
Documento Adobe Acrobat [311.1 KB]
Download
tessera cad.pdf
Documento Adobe Acrobat [192.7 KB]
Download

DALLA LIGURIA NASCE UN NUOVO MODELLO: CAD E AGCI INSIEME PER UN SOCIALE AUTODETERMINATO

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato il dr. Pietro Civello, presidente di AGCI - Associazione Generale Cooperative Italiane, ed il suo segretario generale Gianpaolo Nicosia.

Interviene il Presidente di AGCI:la nostra organizzazione ha come fine istituzionale la rappresentanza,l’assistenza, la tutela e la vigilanza del movimento cooperativo.Tali funzioni vengono esercitate nella convinzione che la società cooperativa, promuovendo la gestione del capitale e del lavoro nelle stesse mani e garantendo la partecipazione e la uguaglianza degli associati, costituisce un valido strumento per il miglioramento delle condizioni economiche, sociali e culturali della persona e di diffusione della coscienza civica.

Il CAD è territorio e creeremo in Liguria un primo prototipo che vedrà nella cooperativa il braccio armato dei CAD.

Interviene il Segretario di AGCI Gianpaolo Nicosia: come caddiano della prima ora credo nel progetto e ho visto subito le grandi opportunità che daranno ai nostri giovani, questa grande alleanza.

Il mondo delle cooperative è in grande espansione ed un alleato come il CAD, regolato da regole ferree ed etiche, darà una forza in piu’ al nostro progetto espansionistico.

Conclude il Presidente Salsano: la nostra organizzazione attualmente recupera sui territori le cooperative esistenti e con enorme difficoltà converte le attività in altrettante al passo con i tempi ed i mercati in continua evoluzione. Andava creata una struttura di SOSTEGNO che facesse tutto questo, AGCI già esiste, possiamo andare spediti con loro che hanno esperienza di anni di lavoro nel campo cooperativistico. Avremo cosi’ la possibilità di avere una struttura che ci aiuterà a convertire, ad indirizzare, ad individuare le formule giuste per aggregare e creare lavoro. E poi i progetti europei ed i bandi. C’è tanto da lavorare. Grazie AGCI,grazie Gianpaolo e Pietro.

ALESSANDRO DI PIETRO E’ IL SOCIAL TESTIMONIAL DEL CAD

E’ ufficiale, il Dr. Di Pietro è il Testimonial del CAD in Italia, su www.occhiotv.it o sul sito www.cadsociale.com seguendo i link http://www.cadsociale.com/testimonial-cad/ e http://www.cadsociale.com/presidenza-nazionale-e-coordinamento/interviste/ è possibile seguire l’ intervista di Alessandro Di Pietro e quella del Presidente Nazionale del CAD Gerardo Rosa Salsano.

 

Il Dr. Di Pietro presenterà, inoltre, il progetto "Commercialbook" in tutte le Provincie d'Italia.

 

Si invitano tutti i dirigenti del CAD a prenotarsi subito presso la Segreteria Organizzativa Nazionale per poter organizzare sul proprio territorio un grande evento alla presenza del Testimonial e della TV.

IL CAD NAZIONALE LANCIA UNA SOLUZIONE ANTICRISI:IL BARATTO TRA LE IMPRESE

 

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato Gianluca Sagone, responsabile dell’Agenzia di una società che si occupa in via prevalente: della gestione, consulenza e la diffusione commerciale di un circuito di aziende ed imprese operanti in qualsiasi campo e/o settore, finalizzato a favorire lo scambio di beni e servizi tra le stesse, sia in forma diretta che in forma multilaterale, con qualsiasi strumento, quale ad esempio la vendita per corrispondenza e/o su catalogo, a mezzo di televendita, e-commerce e commercio in via telematica.

Interviene Gianluca Sagone: Il baratto scende in campo contro la crisi. E lo fa rinnovandosi, grazie all'aiuto dell'informatica e a una felice case history unica in Italia, che ha fatto del barter la via privilegiata in Piemonte per dare nuova linfa all'economia regionale. Questa esperienza la stiamo esportando in tutta Italia e la rete CAD ne sarà lo strumento di sviluppo. Saremo cosi’ capaci di sviluppare un volume d'affari in transazioni in compensazione (si vende e si acquista ripagando il tutto solo con i propri beni e servizi) pari a diversi milioni di euro l’anno, Il tutto senza denaro, preservando la propria liquidità in un momento storico in cui l'accesso al credito è per lo più negato e impossibile per aziende e privati.

Conclude il Presidente Salsano: i dati illustrati da Gianluca sono importanti, e costituiscono la base dell'incontro con il popolo caddiano, al quale verranno ampiamente illustrate le innumerevoli potenzialità offerte dal baratto, oltre alla inedita possibilità di poter creare un circuito di monete complementari con le quali attuare scambi commerciali equivalenti in compensazione.

PER AVERE LA POSSIBILITA’ DI APRIRE UN PUNTO PROVINCIALE “VISIOCAD” RIVOLGERSI ALLA NOSTRA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

 

ROMA:il CAD lancia l’agenzia UFINCO, l’ufficio Informazioni Commerciali autorizzato dalla Prefettura di Roma. Osvaldo Marfoglia ne coordinerà i lavori.

Inteviene il dr. Marfoglia: I primi accenni di agenzie di informazioni commerciali si hanno a partire dal 1929, riconosciute poi con il T.U.P.S. 134 del 1931 quali realtà di riferimento certo in un contesto sociale ove assume un ruolo di rilevante importanza per poter intrattenere rapporti commerciali di qualunque tipo. Dal 1931 a tutto il 1970 questo tipo di azienda veniva denominata ragguaglieria; poi nel tempo hanno avuto una specie di aggiornamento nell'etimo e sono state chiamate "agenzie di informazioni commerciali" fino ad essere infine definitamente riconosciute come parte integrante dell'attività economica internazionale con il D.M. 269 del 1° dicembre 2010 a firma del ministro Maroni.Ogni agenzia di informazioni commerciali deve essere munita di regolare licenza rilasciata dalla Prefettura della città di appartenenza, con supervisione della Questura Centrale, la quale (quest'ultima) provvede a verificare tutte le possibilità di concessione della licenza per la legge antimafia. L'associazione di categoria di riferimento è la Federpol, presso la quale si possono seguire corsi di preparazione e di aggiornamento periodici. Attuale presidente Pellegrino Genuario.

 

Una buona agenzia di informazioni commerciali, deve essere in grado anche di poter effettuare piccole investigazioni, ma innanzitutto deve poter fornire alla clientela le indagini base:

 

1) Indagine su persona fisica. Consente di valutare l'affidabilità di una persona attraverso la raccolta di dati che possano dare la giusta immagine economica-giuridica del soggetto preso in esame(Preassunzioni-prematrimoniali-precontratto ecc).Tutto ciò per essere preparati a qualunque tipo di abboccamento sociale.

 

2) Indagine su ditte-aziende e società in genere. Permette di verificare la solvibiltà dei soggetti giuridici, fornendo dati della CCIA, bilanci, eventuali proprietà immobiliari (ed anche mobiliari), possibili relazioni bancarie(Privacy permettendo), studio della consistenza socio-patrimoniale in genere ecc. Questo è uno strumento indispensabile per non essere spiazzati in qualunque tipo di contrattazione in seno a qualunque azienda e che permette di valutare l'entità della eventuale esposizione verso i terzi. Questa è una operazione che si consiglia di ripetere periodicamente almeno ogni sei mesi al fine di aggiornare le varie situazioni che si posso creare nella prosecuzione dei contatti socio-economici(Tallonare il cliente nell'evolversi delle forniture)

 

3) Indagini prelegali e rintracci vari. Questo tipo di informazione è uno strumento essenziale per tutti gli studi legali in genere e per gli uffici legali di tutte le aziende che debbono recuperare importi non andati a buon fine. Con un rapporto informativo di questo tipo suggeriamo alla clientela se è possibile rientrare in possesso del debito o se conviene portarlo definitivamente a "perdita". Nel secondo caso è inutile continuare l'indagine. Nel primo caso viene redatta una informazione che prende in esame la consistenza patrimoniale (sia del soggetto giuridico o privato), dove è possibile notificare eventuali atti giuridici (decreti ingiuntivi ecc.) quindi esatto indirizzo del debitore (o responsabile quale titolare, amm.re unico, presidente ecc.) e comunque dettiamo il miglior modo per perseguire il debitore per il buon risultato finale:IL RECUPERO DEL CREDITO.

 

 

Oltre i basilari servizi di cui sopra l’agenzia UFINCO fornirà anche questi servizi:

 

a) servizio protesti su base nazionale immediato. Vale a dire che mentre il cliente è al telefono deve sapere con assoluta certezza che non esistono sul nominativo di suo interesse almeno i protesti elevati negli ultimi cinque/dieci anni.

b) Conservatoria. Visure ipocatastali su immobili di eventuale proprietà e se sugli stessi incidono ipoteche o mutui vari o negatività di qualsiasi genere.

c) INPS. Verifica del posto di lavoro ed entità della busta paga, nonchè anzianità di lavoro.

d) Camera di commercio. Fornitura delle visure relative a tutte le società nazionale con menzione del N° cciaa, capitale sociale ( se è una scoietà di capitale) esponenti sociali, data di costituzione e sede sociale e sedi locali.

e) PRA. Fornitura della targa o del proprietario di un automezzo.

f) Altri servizi , ECC.

 

Conclude il Presidente Salsano: Con la UFINCO daremo la possibilità a tutti i dirigenti caddiani ed ai Presidenti di portare i servizi di cui sopra nella provincia di appartenenza. L’accordo quadro con UFINCO prevede anche la formazione a costo zero per i caddiani che vogliono iniziare questo lavoro. Per le informazioni richiederle via email all’indirizzo della segreteria nazionale.

 

 

Piu' c'è crisi piu' c'è CAD - tiKoTV

 

Intervista al Presidente Salsano su "tikoTV"

 

Guarda l'intervista --> clicca qui

ROMA:il CAD lancia il POINT SERVIZI, con la possibilità di dare lavoro ai giovani e servizi alle aziende.

Il CAD ha concluso l’accordo per l’apertura di punti servizio con la Business Group Pay che opera nel settore dei servizi di assistenza alle Imprese, nei sistemi di pagamento e della moneta elettronica.

Interviene Francesco Proda il referente di Business Group Pay: la nostra società nasce dalla convinzione di creare una Azienda in grado di sviluppare e consolidare una rete commerciale di distributori, agenti e punti vendita al fine di collocare capillarmente nel territorio italiano la piattaforma informatica di servizi di proprietà denominata WPAY SYSTEM. Infatti, proprio con quest’ultima è in grado di erogare prodotti, quali a titolo esemplificativo ricariche telefoniche on line dei principali gestori di telefonia mobile (Tim, Vodafone Wind ed H3G), pagamenti utenze con bollettini premarcati e bianchi, informazioni commerciali, pagamento bolli auto, pagamenti Mav e Rav, erogazione di servizi turistici, nonché servizi di c.d. monetica come la commercializzazione e ricarica di carte di debito prepagate del circuito Mastercard, grazie ad accordi di partnership con istituti bancari che detengono la tesoreria in ottemperanza alla vigente normativa. La società sebbene relativamente giovane, si e’ dotata sin dall’inizio di strutture e soprattutto di uno staff altamente qualificato nel settore di interesse, in grado di seguire, consigliare e supportare tutti i propri clienti dalla stipula del contratto agli adempimenti legali, per coloro che intendono avvalersi dei prodotti di monetica. La ferma convinzione nell’importanza della diversificazione dei prodotti e nell’importanza di offrire soluzioni innovative ed alla portata di tutti motivano le scelte commerciali dell’Azienda e la spingono ad ampliare ogni giorno il pacchetto dei sevizi offerti ricercando nuovi partner e collaboratori che apportino un “aliquid novi” essenza e necessità nel commercio di oggi. E il CAD è il nostro partner ideale.

Conclude il Presidente Salsano: la cosa che mi ha coivolto nell’accordo è la possibilità che daremo a tutti quei imprenditori che hanno avuto problemi con le Banche e non danno loro piu’ credibilità. E poi avremo la possibilità di dare lavoro a tanti giovani e non che vogliono lavorare in questo settore. Per informazioni scrivere una email alla nostra segreteria nazionale.

 

 

Interviene Alberto: questi servizi si sommeranno a quelli già presenti negli sportelli del CAD di tutta Italia. Avere Energia, Gas e telefonia al 15-20 % in meno delle tariffe attuali è sicuramente un grande passo avanti. Daremo lavoro ai giovani e buone possibilità di guadagno.

Conclude il Presidente Salsano: Le FOC (Family Office Cad) già lanciate da Arrigo saranno integrate dai Servizi primari e si potrà fornire alle utenze un ventaglio completo.

Insieme saranno in grado di soddisfare le esigenze di tutti gli associati per quanto riguarda il credito e gli investimenti produttivi. Sarò a San Marino quanto prima per ratificare lo Start-up del coordinamento internazionale delle FOC.

Grazie Arrigo

 

ARTI TERAPIE: NASCE LA COMMISSIONE NAZIONALE, STEFANO CENTONZE NE PRESIEDERA’ I LAVORI

Il Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano ha incontrato a ROMA il dr. STEFANO CENTONZE, presidente di ARTEDO,Social Network del Terzo Settore e capofila del progetto autofinanziato denominato CREIAMO LA RETE che ha suscitato l’interesse ed il gratuito patrocinio delle Province di Milano, Grosseto, Biella, Enna, Macerata, Messina, Campobasso, Medio Campidano, Ragusa e la Regione Valle D’Aosta.

Interviene il Neo Presidente Centonze: ho fondato, in sinergia con l’Istituto di Arti Terapie e Scienze Creative, un modello didattico denominato “PROTOCOLLO DISCENTES PER LA FORMAZIONE IN ARTI TERAPIE IN ITALIA”, basato su metodologia didattica mista, tra formazione in presenza e formazione on line; ho fondato, in sinergia con l’Associazione Di.Te., un modello didattico denominato “PROTOCOLLO DISCENTES PER LA FORMAZIONE NEL COUNSELLING RELAZIONE ESPRESSIVO INTEGRATO IN ITALIA”, basato su metodologia didattica mista, tra formazione in presenza e formazione on line. Con il CAD organizzerò corsi di formazione nella metodologia didattica descritta rivolti agli operatori dell’ambito sociale, dell’arte e delle relazione d’aiuto (Psicologi, Medici, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica, Fisioterapisti, Psicopedagogisti, Assistenti Sociali, Educatori Professionali, Dirigenti ed Operatori di Comunità - nel settore Minori, Anziani ed Handicap, fisico e psichico -, Operatori dei Centri di Salute Mentale, Infermieri, Insegnanti, Insegnanti di Sostegno, Studenti Universitari, Operatori impegnati nel volontariato, Arte Terapisti, Artisti, Attori, Musicisti)

Conclude il Presidente Salsano: La Commissione presieduta da Centonze promuoverà in tutta Italia la filosofia della Medicina Naturale . Essa tende a rimuovere il sintomo eliminandone le cause prime con varie terapie basate su tecniche appropriate, le sole che si basano sulla concezione della salute come lo stato di ordine, e cura ogni disordine patologico con medicine di tre categorie (vegetale, animale, minerale) per determinare l’ordine e l’equilibrio con il temperamento individuale.

Ci sarà la possibilità di aprire, da parte degli iscritti al CAD, Scuole di Formazione in Arti Terapie (Musicoterapia, Arteterapia, Danzaterapia e Teatroterapia).

Un'altra possibilità per i nostri e visti i tempi…. Non è poco.

Benvenuto Stefano

 

IL CAD NAZIONALE A TARANTO RITIRERA' IL PREMIO INTERNAZIONALE CLIO 2012‏

L'11 SETTEMBRE 2012 , ore 20,presso il Palazzo di Citta' di Taranto nella splendida e elegante location del Salone degli Specchi , avverrà la Premiazione dell'Ing. Gerardo Rosa Salsano, per il suo interesse e per la sua devozione allo spirito di associazionismo e di sviluppo della cultura territoriale ai livelli piu' alti.

Le associazioni Culturali Artava e Sematha conferiscono il premio speciale "Clio 2012".

 

Al C.A.D. Sociale il premio internazionale "Antonietta Labisi"

Al C.A.D. Sociale (Centri Ascolto del Disagio) il premio internazionale "Antonietta Labisi", consegnata la targa d'argento per la 19° edizione al Presidente Nazionale Ing. Gerardo Rosa Salsano.

 

Per la sua XIX^ edizione il Premio internazionale "Antonietta Labisi", assegnato ogni anno a personalità ed organismi distintisi nel campo sociale, della ricerca, della scienza e della cultura, è stato occasione di riflessione oltre che evento di mondanità. Organizzato dall'Associazione internazionale "Antonietta Labisi" presieduta dall'avv. Corrado Labisi che la istituì per ricordare la scomparsa prematura della madre Antonietta, fondatrice e direttrice dell'Istituto medico psicopedagogico "Lucia Mangano" e costantemente impegnata nel sociale, la prestigiosa targa d'argento perpetua la sua missione e anche per il 2012 sceglie nove illustri realtà a cui riconoscere il valore. A condurre l'evento, sabato scorso all'Hotel Nettuno, Nino Graziano Luca, davanti ad un folto pubblico e alle numerose autorità intervenute. I momenti di spettacolo sono stati affidati alle performance della soprano Konja ed il tenore catanese Filippo Micale, con la partecipazione del Maestro Vincenzo Spampinato che ha aperto la manifestazione cantando l'Inno Siciliano Madreterra".