Centri di Ascolto del Disagio

                                                     Rubrica Tavolo Politico-Letterario  Videointerviste     

 

Saint CHARBEL rappresenta per i CAD, il simbolo della riconciliazione religiosa del Mediterraneo. I CAD dovranno preoccuparsi di quella culturale e sociale. Il Libano martoriato dalla guerra esalta l'opera di un Santo che và oltre i propri territori, che penetra nella vita degli altri popoli determinando quella pax sociale e religiosa anche tra le famiglie appartenenti ad altre Religioni. Concludendo S. Charbel combatte per eliminare il disagio religioso, i CAD si battono per eliminare quello sociale e culturale.

Il dr. Filippo Fordellone Presidente della commissione ‘Odontoiatria sociale’ del Cad

Con decreto del Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano il Dr.Filippo Fordellone ha assunto l’incarico di Presidente della Commissione ‘Odontoiatria sociale’, nell’ambito del Dipartimento Sanità del Cad Nazionale. Nella sua qualità, spiega il presidente del Cad, ing. Gerardo Rosa Salsano, eserciterà quanto previsto dallo statuto e regolamento dell’associazione in particolare la costituzione della Commissione Nazionale. Si dà atto che tutti gli incarichi conferiti potranno essere revocati nel corso della prevista durata di tre anni, quando per esigenze di carattere funzionale ed organizzative si intenda articolare diversamente i Dipartimenti, i Settori, gli Uffici. Le cariche e gli incarichi a qualsiasi livello non sono retribuiti se non diversamente stabilito. Gli organi e le strutture del Cad sociale sono regolate dalle norme che disciplinano le associazioni non

riconosciute e quindi non rispondono delle obbligazioni dei soci dell’Associazione e non ne limitano in alcun modo i diritti. La notizia è stata accolta con soddisfazione nel settore medico odontoiatrico per l’attivismo che lo stesso Fordellone sta dimostrando quotidianamente portando avanti una azione sindacale in Ugl Medici per la tutela della professione medica e con grande attenzione verso i pazienti. Ringrazio il Presidente Salsano e tutto il direttivo del Cad Nazionale, ha detto Fordellone, per la fiducia riposta nella mia persona. Agiremo nel settore odontoiatrico in linea con le finalità e le prerogative che sono proprie della medesima organizzazione sociale.

GENOVA - IL CAD PROVINCIALE ATTIVA LO SPORTELLO DELL'IMPRESA SOCIALE. IL PRESIDENTE CECCARELLI E IL SEGRETARIO MALATESTI NE COORDINERANNO IL LAVORI

Il CadSociale della Provincia di Genova sarà impegnato quotidianamente nella soluzione delle molteplici problematiche di natura imprenditoriale.

In provincia di Genova, con sede negli uffici del Presidente Provinciale ing. Roberto Ceccarelli, è nato il 1° Centro di Prevenzione e di Ascolto del Disagio Sociale ligure.

“Il CadSociale di Genova – spiega il Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano - sarà impegnato quotidianamente alla soluzione delle molteplici problematiche di natura imprenditoriale, in questo scenario di grave crisi si inserisce il Cad che sarà a disposizione per vari servizi per aiutare concretamente lavoratori, pensionati e portatori di handicap, sia sulle novità legislative sia sul fatto che spesso i diritti previsti vengono di fatto negati a causa dei problemi burocratici e da complicazioni legislative sempre esistenti, il Cadsociale saprà intervenire efficacemente a loro difesa.

Inoltre stiamo acquisendo progetti e richieste e lavorando su progetti di internazionalizzazione in molti paesi nel Mondo.

La Liguria in prima linea nel processo di ricostruzione del nostro paese. Ringrazio Piero e Roberto per la grande squadra che hanno costruito in Liguria.

CAD PROVINCIA DI VENEZIA -CENA SOCIALE-

SCHEDA OSPITI.docx
Documento Microsoft Word 279.4 KB
Mercoledì 28 Settembre 2016 alle ore 20_
Formato Portable Network Grafik 397.1 KB

L' Inno del CAD

 

L'INNO UFFICIALE DEL CAD: TUTTI I COLORI DEL MONDO

DEDICATO A PAPA WOJTYLA

tutticoloridelmondo.mp3
File audio MP3 4.4 MB

Adesioni CAD Circoli 2016

Modulo adesioni CAD Circoli 2016
Copia di Adesioni CAD CIRCOLO 2016_base.
Tabella Microsoft Excel 130.5 KB

Si invitano tutti i Presidenti dei CAD Circoli, Provinciali e Regionali di scaricare, compilare e rispedire alla Segreteria Nazionale (organizzazionecadsociale@hotmail.it) il MODULO ADESIONI 2016 sotto riportato.

MADAGASCAR: L’ING. DOMENICO CLAUDIO BONATO E’ IL NEO PRESIDENTE DEL CAD NELL’ISOLA

Interviene il Neo Presidente BONATO:

Sto preparando le specifiche per organizzare dei viaggi lavoro che faremo nei primi mesi del 2017. Le opportunità sono tante, dalla costruzione di strade e ponti alla realizzazione di stabilimenti industriali. Entro dicembre 2016 accrediteremo il CAD presso il governo locale.

Conclude il Presidente Salsano: Il Madagascar è un’isola felice. L'economia nazionale è basata essenzialmente sull'agricoltura, sull'allevamento del bestiame e sulla produzione di oggetti di artigianato. Il più importante prodotto del Paese è rappresentato dal riso.L'esportazione agricola è centrata su prodotti di volume ridotto e alto valore, come la vaniglia (il Madagascar è il primo produttore al mondo, con circa metà della produzione mondiale), litchi e oli essenziali. Sicuramente ci sarà molto da fare.

Grazie Domenico

IL 15 SETTEMBRE NASCE A ROMA LA COSTITUENTE DEL CONTRIBUENTE

IL 15 SETTEMBRE NASCE A ROMA LA COSTITUENTE DEL CONTRIBUENTE.

PARTECIPERA' AI LAVORI PER IL CAD SOCIALE IL DR. LAMBERTO MATTEI.

SI INVITANO I PRESIDENTI DI OGNI CIRCOLO D'ITALIA A FARCI PERVENIRE

LE PROBLEMATICHE DEI VARI CONTRIBUENTI.

TALI PROBLEMATICHE SARANNO OGGETTO DI STUDIO DELLA COSTITENTE

SCRIVERE A: l.mattei@studiosarcc.it

 

INVITO COSTITUENTE DEL 15 SETTEMBRE 2016
Documento Adobe Acrobat 57.6 KB

Il CAD Sociale ed SDL insieme per aiutare gli imprenditori.

Il CAD Sociale ed SDL insieme per aiutare gli imprenditori.

Interviene Gianpiero Carboni: SDL Centrostudi spa è una società specializzata nell’analisi delle problematiche attinenti i rapporti con il sistema finanziario e bancario, nonché con i soggetti deputati al recupero di imposte e tasse.

Il fine perseguito è, in primis, quello di ripristinare la trasparenza nei predetti rapporti, spesso viziati da anomalie quali, ad esempio, l’anatocismo e l’usura.

L’intento di SDL Centrostudi è quello di informare gli interessati dei pregiudizi a tale titolo sofferti, offrendo loro una tutela spesso sconosciuta alla parte contrattuale più debole.

La nostra società studia l’interazione tra le proposte di strumenti bancari o finanziari, le norme vigenti in materia e la conseguente evoluzione giurisprudenziale, al fine di limitare l’asimmetria informativa che contraddistingue, non di rado, i rapporti tra banca e cliente, proponendo conseguentemente un piano d’intervento stragiudiziale e giudiziale volto a garantire l’accertamento delle violazioni e l’affermazione dei diritti negati.

Conclude il Presidente Salsano: L'accordo è anche economico.

I presidenti di tutti i circoli di Italia potranno richiedere alla segreteria nazionale gli accordi firmati.

IL CAD APRE IL DIPARTIMENTO DISAGIO DEL DEBITORE. GILBERTO DI BENEDETTO NE PRESIEDERA’ I LAVORI

 

 

Tempi cupi, tempi di cinghie da tirare e di debiti da onorare, a fatica. Il destino comune di gran parte degli italiani è racchiuso nell’assillo del debito bancario.Il CAD non poteva esimersi da affrontare il disagio di tanti debitori e per questo ha deliberato la creazione di un apposito dipartimento. A presiederlo sarà lo psicologo Gilberto Di Benedetto, impegnato da anni nell’affrontare le problematiche degli imprenditori indebitati.

 

Interviene Gilberto: Clifford Hugh Douglas una volta ha detto che il Credito Sociale nella sua essenza è Cristianità applicata. La Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica Romana ed il Credito sociale mostrano che questa proposta di finanza applica gli insegnamenti della Dottrina Sociale della Chiesa.L'obiettivo è di promuovere lo sviluppo di una società Cristiana attraverso la diffusione e l'implementazione degli insegnamenti della Chiesa in ogni settore della società, incluso quello finanziario. La "Madonna dei debitori" è il nostro riferimento spirituale.Circa 10 anni fa, acquistai una grotta nei pressi della piazza di Bassano Romano, durante i lavori di restauro venne alla luce un'antica urna di legno cosparsa di pece, al cui interno c'era una tela raffigurante la Madonna con la fronte e le labbra macchiate di sangue, che tiene nella mano destra tre rose bianche, mentre con la sinistra sorregge il Bambino, il cui capo è circondato da un'aureola particolare.Il dipinto, datato tra il 1500 e il 1700, era tutto sommato in discrete condizioni, probabilmente perché protetto dall'urna che lo racchiudeva. Tuttavia è stato sottoposto a un lungo e complesso restauro durato oltre 3 anni. In un primo momento, suggestionato dal sangue che sgorga dalla fronte e dalle labbra della Vergine,la chiamai Madonna del Sangue. Successivamente, però, la ribattezzai con il nome di Madonna dei debitori. "E' stata un'ispirazione nata dall'osservazione dalle grandi sofferenze inferte alla gente, all'Italia e al mondo dal meccanismo dei debiti".

Con tale Dipartimento creeremo dei comitati regione per regione per denunciare la difficile situazione economica in cui vivono gli imprenditori e le famiglie indebitate e, soprattutto, per sensibilizzare il sistema bancario ormai lontano dal mondo produttivo ed imprenditoriale.“

Conclude il Presidente Salsano: con i comitati dei debitori porteremo a Roma le loro istanze nella consapevolezza che l’unione fa la forza. Le Banche ci ascolteranno.

 

MARATONA DELLA SOLIDARIETA'

CINA: IL CAD APRE NELLA PROVINCIA DI GUANGDONG. SALVATORE TOSCANO SARA’ IL REFERENTE.

Finalmente una inversione di tendenza, sbarchiamo in Cina e creiamo opportunità di lavoro per tutti. Interviene Toscano, referente per la Provincia di GUANGDONG: La nostra società italiana opera dal 2006, quale supporto integrato per l’acquisto di merci e la fornitura di servizi di logistica su tutto il territorio della Repubblica Popolare Cinese. La nostra strategia commerciale si è specializzata nei processi di Import-Export ed ha nei suoi punti di forza, sia la struttura logistica localizzata nella provincia cinese del Guangdong sia due sezioni di logistica in Italia, una situata a Maranello (MO) e l’altra a Catania.Dal maggio 2013 abbiamo costituito una società nella Cina continentale al fine di sviluppare e facilitare l’export di prodotti italiani. Nel caso trovaste la nostra proposta di qualche interesse non esitate a contattarci, avremo così la possibilità di rispondere e personalizzare le vostre esigenze commerciali.

Interviene il Presidente Salsano: abbiamo messo un'altra postazione nello scacchiere mondiale caddiano. Avere risorse e professionalità che lavorano per il progetto caddiano è un risultato senza precedenti. Salvo appartiene alla vecchia guardia caddiana, sono certo che si farà un grande lavoro. Per i contatti basta inviare una email all’indirizzo del CAD Nazionale.

Il CAD con Thomas Toffoli partecipa alla settantatreesima mostra del cinema di Venezia

 

 

Saranno tre i film che approderanno  a Venezia  alla mostra internazionale
d 'arte cinematografica presso l ' ambito hotel Excelsior, ubicato al lido di Venezia.
La produzione cinematografica Thomas Toffoli sponsorizzata dal CAD, presso lo "spazio della
Regione Veneto" , presenterà i tre film religiosi  di: Santa Augusta, San
Tiziano, suor Maria Pia Mastena.
I film sono stati scelti dalla regione veneto perché  basati sulle  storie
della nostra cultura  veneta inoltre promuovono il territorio.
La produzione Thomas Toffoli è una tra le poche della regione  che realizza
film in chiave religiosa e sopratutto di interesse regionale . Infatti
Toffoli grazie a queste sue opere, che hanno il principale scopo di
promuovere il territorio veneto,  ha avuto  degli importanti riconoscimenti
e ha vinto : il prestigioso  premio internazionale grandi artisti Luigi
Centra ed il premio alla carriera al Geo film festival di Cittadella a
padova .
I film sono stati promossi e proiettati, numerose volte, nelle località
balneari del Veneto come : Caorle, Duna Verde e addirittura a in Francia,
dove il produttore Thomas Toffoli ha compiuto un tour cinematografico con
le proiezioni nelle più belle città francesi: Nizza, Cannes , Marsiglia e
la storica città di Carcassone situata nella Lingua D'oca Rossiglione nel
sud della Francia dove Toffoli ha consegnato personalmente i suoi film agli
emigranti veneti nello stato  francese.
Saranno inoltre presentati alla grande manifestazione cinematografica a
Venezia il regista , del film dal titolo :"Vieni da me " sulla Storia di
Santa Augusta, Ferdinando De Laurentis e la protagonista Vittoriese
Valentina Peccolo, che ha interpretato la parte di Santa Augusta e tutto il
cast del film .
La prima proiezione di questo film ha riscosso molto successo riempiendo
molteplici volte la sala del teatro  Da Ponte raggiungendo il numero di
oltre 1500 spettatori.
Thomas Toffoli ha riproposto una proiezione del film in questione al bar
"Ventennale " a Serravalle per l ' antica sagra dell ' omonima santa .
Oltre a questo capolavoro cinematografico la regione Veneto ha scelto di
presentare anche il film sulla vita di San Tiziano realizzato con la
collaborazione di Thomas Toffoli e la giovane regista e grande attrice
Antea Magaldi,  sarà proiettato inoltre l'ultimo grande  successo di
Toffoli, creato anche grazie alla collaborazione di Giorgio Sini per le
sue  fantastiche musiche presenti in tutto il film e per la regia di Renato
Toffoli.
Quest'ultimo film del produttore veneto Thomas  Toffoli interessa in
particolar modo la nota Attrice Sandra Milo che ha rilasciato un'intervista
a riguardo.
Toffoli nella stessa giornata premierà gli attori e personaggi presenti nei
suoi film.
Venezia è già in fermento per l ' arrivo di Sandra Milo che ha appunto
preso parte al film.
Ma il momento clou sarà quando il produttore presenterà il suo nuovissimo
film che verrà girato in Veneto e verranno nominati gli attori che ne
prenderanno parte e ci sarà  la straordinaria partecipazione della famosa
attrice Gegia Antonaci (che ha collaborato anche con Bud Spancer ), a
questo nuovo film comico parteciperanno anche Pippo Franco e numerose
modelle provenienti dal mondo di Miss Italia .

CAD Trani : Elezioni nuovo Direttivo

Il Circolo CAD di Trani, forte dei successi ottenuti nelle sue attività intese ad alleviare i disagi delle persone cui sono stati rivolti i servizi e le soluzioni delle problematiche sottoposte ai propri collaboratori ed componenti, si è riorganizzato facendo tesoro delle esperienze maturate sul territorio soprattutto in questo momento particolare che la nostra collettività sta vivendo.

 In occasione della riunione tenutasi il 28 luglio u.s. l’assemblea degli aderenti al circolo di Trani ha provveduto alla elezione del nuovo Direttivo.

Il Delegato Regionale del Cad Avv. Giuseppe Farano, presente alla predetta riunione, nel ringraziare il Presidente Uscente Luigi Cirillo per le attività svolte nell’ultimo biennio e per aver dato la disponibilità a conservare la carica di Presidente provinciale BAT, si congratula per le qualità professionali ed umane dei componenti  del nuovo direttivo che risulta così costituito:

 Dott.ssa  Luciana CAPONE     PRESIDENTE

Avv. Giovanni LOCONTE    VICE PRESIDENTE :

Ing. Gabriele DELL’OGLIO Coordinatore dipartimenti Tecnici;

Elvira MASTROMAURO      Segretaria Organizzativa;

Dott.ssa  Carmen PIGNATARO Vice Segretaria Organizzativa;

Avv. Nicola STELLA  Sportelli Tematici CAD;

Angelica D’AMBROSIO  Tesoriere;

Avv. Luigi MASTROMAURO   Portavoce;

Francesco CASALASPRO Responsabile Dipartimento Ambiente.

Il Presidente del CAD Provinciale Rag. Luigi CIRILLO, nel ringraziare tutti gli aderenti per la collaborazione profusa in questo biennio che ha consentito una crescita esponenziale della Associazione anche a livello Provinciale e Regionale, rappresenta sinteticamente gli scopi e le attività del CAD  che si sostanziano essenzialmente nel “tutelare, assistere e difendere tutti coloro che sono calpestati nei loro primari diritti civili di uguaglianza, i quali subiscono immediatamente il primo devastante disagio di tali situazioni: la solitudine e l’isolamento!”

Intendimento primario consiste nel favorire la ripresa sociale ridando ai cittadini la voglia e l’opportunità di continuare ad investire per la crescita della nostra comunità  soprattutto per salvaguardare le importantissime categorie di destinatari, cosiddette deboli quali anziani  Donne e soprattutto i Bambini e i Giovanissimi che vivono nel disagio.

Il tutto promuovendo “business” sociale, cercando sponsor e possibilità di far finanziare una serie di attività ludiche, formative, culturali, sportive ed agonistiche, ecc... puntando alla realizzazione di una rete di professionalità e di rapporti umani migliori e basati sul rispetto delle regole e sull’aiuto di valore degli altri, a partire dai reali bisogni di chi è in difficoltà, per creare sviluppo sociale.

FINANZIAMENTI EUROPEI: IL CAD SI ORGANIZZA CON UN DIPARTIMENTO AFFIDATO AL DR. FRANCO MARCONE. IL CAD ROMA CAPITALE NE REGOLERA’ LE FUNZIONI ATTRAVERSO LO STUDIO SAARC DEL DR. LAMBERTO MATTEI

 

 

Il Dipartimento nasce per fare fronte alla forte richiesta proveniente da tutta Italia. Interviene il neo responsabile del Dipartimento “Franco Marcone”: I finanziamenti diretti emanati, gestiti e controllati dalla Commissione Europea, sono conosciuti anche come “Programmi comunitari” attraverso i loro acronimi ( Horizon2020, IPA II, COSME etc. ) e sono destinati a finanziare diversi settori: ambiente, ricerca, sviluppo tecnologico, innovazione, partenariato etc.Per poterli richiedere bisogna attendere, una volta identificato il programma,il settore e quindi il bando correlato, la pubblicazione del bando di gara ( call ) sui portali della UE.I contributi vengono sempre assegnati a fondo perduto ( Grant ) e coprono percentuali fino al 70% del costo del progetto ( 100% per le Onlus ). La parte non coperta deve essere integrata necessariamente dai richiedenti( equity).In linea generale, gli elementi fondamentali da tenere presenti per accedere ai finanziamenti si possono così sintetizzare:

 

Soggetti ammissibili

 

>Persone giuridiche

 

>Persone fisiche ( in alcuni casi)

 

>Imprese di natura industriale

 

>Enti pubblici

 

>Università, Istituti di ricerca

 

Le persone giuridiche devono essere legalmente costituite e registrate.

 

Documentazione da allegare alla domanda

 

Ragione sociale ( denominazione legale completa )

 

Numero di registro

 

Stato giuridico ( associazione , società , Università etc. )

 

Partita iva

 

Copia statuto e atto costitutivo

 

Certificato di iscrizione ai registri specifici

 

Elenco membri Cda ( nome, cognome, titolo e qualifica )

 

Cv dei soci

 

Informazioni su partecipazioni ad azioni finanziate da UE

 

Business plan con piano economico-finanziario

 

Il progetto deve essere redatto in inglese, presentato entro le scadenze e con le modalità previste e verrà valutato con un punteggio che terrà conto anche della presentazione grafica.Il piano finanziario deve risultare chiaro perché ogni spesa ammissibile dovrà essere documentata.

 

 

 

 

 

Prima di procedere alla stesura del progetto è indispensabile riassumere i principi sui quali basarlo:

 

1) Valutare : programma di riferimento nel dettaglio

 

disponibilità dei fondi propri

 

livello di innovazione del progetto

 

impatto socio-economico

 

grado di redditività

 

2) Definire le fasi del progetto.

 

3) Pianificare le risorse( attivi e costi).

 

4) Predisporre un business plan.

 

5) Accertarsi che la documentazione da accludere sia completa.

 

6) Presentare la domanda secondo modalità richieste( posta, internet etc).

 

7) Presentare la domanda entro le scadenze .

 

Per ottenere informazioni sulla finanziabilità o meno del progetto presentato, il tempo di attesa è di circa 60 gg per la risposta ufficiale.

 

Il progetto, una volta approvato, dovrà essere portato a termine entro i tempi previsti dal business plan. I programmi europei a cui si può accedere sono vari, tra questi :

 

Horizon 2020 per l’innovazione tecnologica e ricerca

 

COSME fondo di garanzia per le PMI

 

LIFE per l’ambiente

 

Sono inoltre disponibili prestiti da parte della BEI ( Banca europea investimenti) a tassi in media superiori di 1 punto al tasso della BCE.

 

Nel caso di Joint venture con società italiane si può usufruire dei finanziamenti della Simest spa per investimenti in paesi terzi ( extra UE ).

 

Accanto ed oltre i succitati finanziamenti, ci si può approvvigionare tramite i finanziamenti erogati dalle Regioni su fondi UE o attraverso i fondi strutturali quali FERS ( Fondo europeo ricerca e sviluppo ) , FES ( Fondo sociale europeo), FEARS ( Fondo europeo agricolo sviluppo rurale ) tenendo conto delle normative e requisiti richiesti dai diversi bandi.

 

CONCLUSIONI DEL PRESIDENTE SALSANO: AVERE UN GRUPPO DI SPECIALISTI NEL SETTORE DEI FINANZIAMENTI EUROPEI DA AL CAD FORZA E SPESSORE NON SOLO A ROMA MA IN ITALIA E ALL’ESTERO. RINGRAZIO PER QUESTO SIA FRANCO MARCONE CHE LAMBERTO MATTEI NOSTRO PRESIDENTE DEL CAD ROMA CAPITALE CHE A MESSO A DISPOSIZIONE IL SUO STUDIO PER IL COORDINAMENTO CENTRALE.

 

ALLEGATA ALLA PRESENTE E’ STATA TRASMESSA UNA SCHEDA DA COMPILARE A CURA DEI PRESIDENTI DI CIRCOLO IN REGOLA CON LE ISCRIZIONI AL CAD NAZIONALE, DOVE VERRANNO RIPORTATI I PUNTI SALIENTI PER POTER VERIFICARE LA FINANZIABILITA’ DEL PROGETTO.

 

Scheda rilevazione dati per finanziabilità progetti
Scheda rilevazione dati per finanziabili
Documento Adobe Acrobat 230.2 KB

Il Cad ‘scende in campo’ sul transessualismo

Si è tenuta ieri nell’accogliente Hotel Cardinal San Peter, a Roma, la presentazione della manifestazione sportiva ‘Tutti i colori del mondo’ , che si terrà il prossimo 4 agosto a Monte Urano,  in provincia di Fermo. Una partita di calcio si giocherà tra le Nazionali di Calcio dell’Amicizia, capitanata da Antonio Zequila e la neo Nazionale di Calcio delle Transessuali di Sara Hermanns. Il presidente del Cad, l’Ing. Gerardo Rosa Salsano, un ‘missionario di sviluppo di idee’ ha partecipato attivamente all’organizzazione di questo evento che affronta un tema delicato,  e spesso scomodo, in quanto l’identità di genere è uno dei disagi della società moderna.  Il presidente Salsano ha sottolineato che ‘ogni persona ha un suo diritto’ e l’intervento del dr. Andrea Viscardi, direttore responsabile della nostra testata,  e direttore generale della comunicazione e rapporti istituzionali del Cad,  ha ribadito: ‘Transessualismo, dovere della comprensione’. e ha dato voce  alla risposta del caddiano Salsano:  ‘Il dovere dello Stato, dov’è? Ogni persona ha diritto di esistere nella società.  L’intento  nostro è diffondere un pensiero positivo che compatti i pezzi di una società, e quelle parti che  sono sole,  creando un coordinamento tra i pezzi della società’. Numerosi ospiti presenti, dall’attore della fiction ‘I ‘’Cesaroni’ Ruby, Niccolò Centioni, il pugile Nino La Rocca, l’attore di ‘Carabinieri’ Pascal Persiano, con le note sonore del gruppo dei Milk and Coffee,  con l’incantevole Marcia Sedoc, madrina della Nazionale Italiana di Calcio delle Transessuali. Inoltre, l’attrice Sara Hermanns, rappresentante della neo Nazionale di calcio delle Transessuali ha dichiarato un forte ‘No all’omofobia’, asserendo che le etichettature ingabbiano le persone. D’altronde, parafrasando Kierkegaard,  l’etichettatura annulla le persone. Non resta che attendere ‘Tutti i colori del mondo’ nella terra marchigiana. La  manifestazione inserita nel programma di Summer Festival di Monte Urbano, in un programma che dal 2 agosto al 6 agosto, sarà ricco di eventi come il concerto di Anastacia.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA: L’ING. FRANCESCO MAZZOLA LANCIA UNA IMPORTANTE NOVITA’ NEL CAMPO DELLE ENERGIE ALTERNATIVE

Da anni il CAD lavora nel campo dell’innovazione tecnologica e il Dipartimento presieduto dall’Ing. Mazzola ha finalmente coronato il sogno di lanciare il primo prototipo.

 

Interviene il caddiano Francesco Mazzola: Ringrazio il CAD ed il Presidente Salsano per avermi dato questa grande opportunità. La novità che vado a descrivere ha la pretesa di offrirsi come alternativa pulita all'uso degli idrocarburi per la combustione.Il campo di applicazione varia dall'autotrazione a tutte le produzioni di calore ed energia.In pratica la nuova tecnologia,che ho avuto l'esclusivo privilegio di assistere ai monitoraggi di produzione di un prototipo negli ultimi anni, mira a produrre un gas pulito stoccabile e di basso costo.Parliamo di un "metano" con elevata purezza e prodotto con impianti adeguati.

In definitiva, il riassunto di questi due anni di sperimentazione ci hanno dato questi risultati:
1. Ottenere da prodotti comunemente presenti sul mercato e risorse naturali, un Gas sintetico ma naturale con costi di produzione  accessibili a tutti, ci siamo riusciti!Il principio è l'elettrolisi con celle elettrolitiche composte da lamelle in materiali speciali, la tensione elettrica deve essere regolata come la corrente e come la temperatura dell'acqua.Il passaggio fondamentale una volta create tutte le condizioni ideali è la miscela (N) che una volta inserita nel liquido di scissione nucleare, lega con l'ossigeno offrendo una miscela in cui il 69% di H è il vero combustibile e C che lega con O2  rendendo innoquo O. Tutto ció ci offre i presupposti per avere una miscela di gas rinnovabile se abbinato a produzione di energia elettrica sostenibile  ma sopratutto è comprimibile quindi da stoccare a differenza del gas di Brown che miscela H con O con le conseguenze del caso.
I campi di applicazione sono molti , e purtroppo per la burocrazia italiana, partiremo dai mercati extra europei.

Conclude il Presidente Salsano: Grazie Francesco, quello che stai facendo è encomiabile. Bisognerà provvedere a supportarti con un gruppo di imprenditori per lanciare il prodotto non solo all’estero. Non possiamo permettere che i nostri cervelli continuino ad emigrare , dobbiamo sforzarci di lavorare anche per questa Italia allo sfascio. Un granello di sabbia dopo l’altro contribuirà a ricostruire la nostra società e proiettarla nel futuro.

Presentato a Roma il ‘Cad Roma Capitale’

Si è tenuto a Roma, al circolo logistica della Guardia di Finanza

di Villa Spada, un conviviale incontro dei caddiani di Roma Capitale. La

trasversalità del Cad, insita nelle sue elaborazioni socio politiche

che precludono, ovviamente, qualsivoglia schieramento, è stata messa in

luce dalla presenza di autorevoli personalità che provenivano da

diversi partiti. Citiamo Renata Polverini, l’on. Gianfranco Zambelli,

l’ex sindaco di Valmontone Angelo Miele, e vari politici provenienti da

diversi schieramenti. Presente il dr. Filippo Fordellone segretario

Nazionale UglMedici e il noto cardiochirurgo Francesco Romeo.

Citiamo l’intervento del dr. Andrea Viscardi, direttore responsabile delle

nostra testata e direttore generale della comunicazione e rapporti

istituzionali del Cad: ‘Il Cad è come un bambino che ha vissuto, è

stato adolescente Salsano e Viscardied è approdato alla maturità. Con

la maturità c’è stata un’assunzione di responsabilità da parte di tutti

noi. Responsabilità che implicano oneri ed onori. Gli oneri sono quelli

che noi caddiani dobbiamo assumere per elaborare proposte da

indirizzare alle istituzione deputate a riceverle. Queste proposte

andranno supportate da strumenti che conquisteremo sui territori e

chiudendo perfettamente questo circolo arriveranno gli onori. Onori che

arriveranno dagli stessi territori. Noi possiamo e noi dobbiamo ed il

nostro impegno va concretizzato con una ‘discesa’ in politica. In

politica si scende, non si sale, e noi lo dobbiamo gridare, e lo

dobbiamo gridare in modo sommesso e compito. Lo dobbiamo gridare con la

saggezza di chi rivisita il proprio passato e come Giano bifronte è

proiettato nel futuro. Questo è il senso della mia frase che diceva che

‘dobbiamo scendere in politica perché lo dobbiamo fare non

singolarmente ma tutti insieme’. Il Presidente Nazionale del Cad, ing.

Gerardo Rosa Salsano, impegnato nel contribuire allo sviluppo sociale

del Paese è stato chiaro: ‘Siamo partiti da Roma Capitale e crediamo che

ricostruendo Roma possiamo ricostruire l’Italia perché il disagio di

Roma rispecchia il disagio di molte città italiane. Roma è solo la

cartina tornasole di quello che stiamo vivendo e noi vogliamo monitorare

ciò che succede nell’amministrazione romana, ma soprattutto ci stiamo

abituando ad essere autonomi al di là dell’amministrazione creando

svariate opportunità’.

 

A proposito del referendum ha commentato

che con il referendum il Cad non si schiera ma ha lanciato i circoli

della chiarezza: ‘Il referendum del sì non equivale a dire sì a Renzi, e

dire no non equivale a dire no a Renzi. Il Cad non ci sta a questi

assunti e vuole capire se questo referendum sia

realmenteun’opportunità e per questo vogliamo ascoltare le persone che

si recheranno presso i circoli della chiarezza’. Durante l’incontro ha

preso la parola il dr. Gabriele Mazzi, Responsabile Area Centro della

costituenda Banca Turismo e Commercio. La banca costituita ad Aprile

2014 è una banca etica sociale che vuole sviluppare le idee degli

imprenditori che lavorano in quel campo: ‘Se si ha intenzione di mettere

in piedi un’attività commerciale nessuna banca ti finanzia e la nostra

banca aiuterà a sviluppare i progetti’. Per il responsabile del Cad

Roma Capitale, il dr. Lamberto Mattei, Salsano ha dichiarato che è una

persona della società romana incontaminata che crede in questo progetto

ed ha lasciato un pezzo della sua vita lavorativa per dedicarlo al Cad.

In conclusione l’obbiettivo del presidente del Cad è quello di

lavorare, lavorare, lavorare. Salsanovuole realizzare, a differenza dei

politici che parlano di fare ma non realizzano. Il Cad vuole parlare

politica ma vuole principalmente realizzare.

 

 

http://www.andradelab.it/presentato-il-cad-metropolitano-di-roma-cerimonia-conviviale-al-circolo-della-guardia-di-finanza-di-villa-spada/

http://www.laziolive.it/?p=15903

Apertura sede CAD in Salerno‏

Finalmente anche nella città che ha dato i  natali al nostro Presidente Ing. Salsano nasce una sede del CAD e precisamente a Bellizzi (SA) in Via Marsala, 8.

 

L'inaugurazione si è avuta  venerdì 29 aprile 2016 alle ore 19.00 presso il Centro Sociale di Bellizzi ubicato in Piazza XXIV aprile 1988,

 

Ha fatto gli onori di casa il Presidente della sede di Bellizzi Dott. Luigi Maiorano.

 

Interviene il Dr. Maiorano: Per Bellizzi il CAD è uno strumento fantastico per ripartire. Molti sono i progetti e le idee e il CAD è un grande incubatore.

 

Conclude il Presidente Salsano: E' stata per me una forte emozione incontrare la mia gente. Anche se poi ormai sono cittadino del Mondo e credo che è il popolo la mia gente. Ho ancora negli occhi il Mare della Puglia e quello della Sicilia, i grattacieli della Padania e la laguna di Venezia. Li amo tutti 

 

Credo che il CAD è andato oltre l'umana comprensione, un fenomeno che appartiene ormai a 36 Paesi nel Mondo, appartiene all'intera umanità.

 

Lunga vita ai CAD ed ai CADDIANI.  

 

Continua l'espansione del C.A.D. nella B.A.T.

Inaugurazione di altri due Circoli Barletta in via Pisacane 33 e Andria in via Campobasso 7.

 

Da Presidente Provinciale ringrazio il Presidente Nazione Ing. Gerardo Rosa Salsano, il Delegato Regionale Avv. Giuseppe Farano, la Dott.ssa Anna Bracco Presidente del Circolo di Barletta e il Dott. Riccardo Lamonarca Presidente del Circolo di Andria.

 

I Centri di Ascolto del Disagio (CAD) sono libere associazioni di cittadini desiderosi di contribuire con la propria azione e il proprio impegno allo sviluppo sociale del Paese. Sono organismi autonomi che si prefiggono di sottoporre alla politica, a tutti i livelli, istanze costruttive e di promuovere ogni iniziativa per la diffusione della solidarietà per i disagi sociali. Il disagio, spesso, non è sinonimo di fame, ma di una progettualità mancante. I Circoli sono luoghi di dibattito, di elaborazione socio-politica e di azione concreta dei cittadini verso le necessità reali della gente. Essi rappresentano gruppi aperti dove ciascuno può offrire il proprio contributo. Ogni centro opera in piena autonomia e determina il proprio programma di attività. I CAD hanno per oggetto di informare, promuovere, assistere, tutelare, rappresentare e difendere sul territorio nazionale e locale gli interessi individuali e collettivi degli utenti dei servizi sociali: a tal fine potranno associare tutti quei soggetti che intendono portare volontariamente ed unicamente ispirati da sentimenti di carità sociale, la loro abnegazione, le loro competenze professionali e tecniche attivando ogni azione ed iniziativa legale mirata alla difesa dei diritti di tutti coloro che soffrono un grave disagio sociale e versano in precarie condizioni socio-economiche. I CAD dedicano anche particolare riferimento agli imprenditori per aiutarli a fare business, prestando la massima attenzione alla socialità e alla sostenibilità di tutti coloro che ne sono coinvolti. Questo è lo spirito imprenditoriale caddiano. I CAD si occupano della tutela degli aspetti preventivi dei diritti di natura sociale, quali il diritto alla sicurezza, chiarezza, trasparenza e qualità dei servizi anche tra i consumatori ed utenti. I cittadini meno abbienti saranno tutelati nel loro libero e legittimo utilizzo del diritto alla difesa ed alla giustizia. I Centri di Ascolto del Disagio, inoltre, perseguitano obiettivi di promozione e di organizzazione di iniziative culturali, sportive, artistiche, scientifiche; ovvero studi e ricerche, anche mettendo a disposizione borse di studio e premi per tesi di laurea, ricerche, saggi, articoli di stampa; organizzano corsi e seminari di formazione professionale sia per operatori economici di qualsiasi estrazione tecnica, che per coloro che, emarginati per condizioni soggettive, intendono procurarsi il reinserimento nel contesto sociale, arricchendo la propria conoscenza personale.

 

IL CAD DALLA SICILIA LANCIA LA SFIDA: RICOSTRUIRE L'ITALIA E' POSSIBILE

Dopo giorni di intenso lavoro, approfondimento e incontri con le

Istituzioni locali, imprenditori ed operatori sociali, nonché con i

Delegati di diversi Circoli, nel rispetto al programma calendarizzato, si

è concluso la visita istituzionale in Sicilia dell’Ing. Gerardo Rosa

Salsano, Presidente Nazionale del C.A.D. Sociale *(Centri Ascolto del

Disagio)*.

Il Presidente ha iniziato la sua mattinata catanese di venerdì 15, con un

colloquio privato ed incontri calendarizzati con autorevoli esponenti di

altre associazioni; inoltre ha incontrato i rappresentanti dei C.A.D.

Sociale della provincia di Catania, ospitati dalla Presidentessa del

Circolo di Tremestieri Etneo, Dott.ssa Federica Guagliardo, presso la sede

del *Centro Studi di psicoterapia “Il Tempo”, ed anche sede del C.A.D.

rappresentato di Tremestieri Etneo, in Corso Sicilia n. 19.

Nel pomeriggio segue la visita verso la provincia di Agrigento, per

partecipare ad un altro importante appuntamento nella splendida zona

collinare fra i fiumi Platani e Salso, sulla valle del Drago, nella

cittadina di Raffadali (AG). Accompagnato dal Delegato alla Presidenza

del C.A.D. Sociale della Regione Sicilia, Dr. Mario La Spina, ha partecipato

all’evento inaugurale dei nuovi Circoli di Raffadali ed Agrigento,

organizzato dalle neo Presidentesse nominate per Decreto, del C.A.D.

Sociale di “Raffadali”, Sig.ra Teresa Catalano Del Carmine e di “Agrigento

Provincia”, Sig.ra Giovanna Gazziano, unitamente a quanti già sono

associati e collaboratori attivi.

L’evento è stato ospitato presso la Sala della *Biblioteca (Palazzo di

Città) del comune di Raffadali (AG), in via Nazionale, 115.

I lavori del convegno vengono aperti dopo le note musicali dell’Inno Siciliano, un

momento sempre speciale e molto emozionante per i partecipanti al convegno,

con un personale intervento di presentazione dell’Associazione C.A.D.

Sociale, come essa, percorrendo la strada maestra sulla politica del fare,

nasce e in breve tempo si sviluppa sul territorio nazionale ed all’estero,

con tutte le sedi Diplomatiche attualmente attive. Questo convegno

inaugurale, oltre ad essere stata una festa per l’Associazione e la

cittadinanza intervenuta, è stato interessante per il tema trattato, “IL

RUOLO DEL CADDIANO NEL RILANCIO ECONOMICO DELL’ITALIA”.

Tutto si è svolto con ordine ed armonia, con la moderazione del Delegato

C.A.D. Sociale “Regione Sicilia”, che, dopo l’introduzione iniziale,

comunica che trattarsi di un evento particolarmente importante per il

progetto di espansione del C.A.D. Sociale nazionale e della Sicilia in

particolare; lo sarà soprattutto per l'intera cittadinanza che si troverà

ad affrontare nuove conoscenze e ad accogliere specifiche competenze

organizzative nel mondo del lavoro, del business sociale e del

volontariato, portando nuove competenze organizzative, nella gestione

delle risorse umane, nell’ospitalità e nella pianificazione generale dei

servizi relativi a progetti di qualsiasi natura e scopo, facendo attenzione

al rispetto del recupero ambientale, nonché in merito a temi importanti come

quello della sostenibilità. Vogliamo contribuire a disegnare Il futuro con

lungimiranti scelte investimenti nella cultura, sulla socialità, sul

mutuo soccorso, sull'educazione popolare come elementi essenziali di un

progetto di emancipazione e di trasformazione sociale.

Ha partecipato attivamente il Sindaco di Raffadali, Dr. Silvio Cuffaro, che ha elogiato l’iniziativa dal punto di vista organizzativo e la sua implicazione a

livello territoriale, oltre alla natura e il contenuto a cui è finalizzato

lo scopo associativo, investe la scala dimensionale dei valori con le

conseguenze economiche che generano, le caratteristiche delle attività di

servizio indotte, le strutture e gli attori coinvolti, il target di

riferimento e il ruolo dei mezzi di comunicazione.

Hanno dato il loro essenziale contributo le neo Presidentesse dei

Circoli inaugurati che, oltre a dare un saluto di autopresentazione ai loro

concittadini, hanno affermato che questo percorso associativo avrà l’unico

obiettivo, quello di tutelare, assistere e difendere tutti coloro

che sono calpestati nei loro primari diritti civili di uguaglianza, i

quali subiscono immediatamente il primo devastante disagio di tali

situazioni, la solitudine e l’isolamento.

Il convegno prosegue con l’autorevole relatore, Dr. Ing. Gerardo Rosa

Salsano, Presidente nazionale del C.A.D. Sociale, il quale prima di

introdurre il tema del convegno, parla dell’Associazione rappresentata in

Italia e nel mondo. é una grande e radicata associazione popolare, che

promuove partecipazione, solidarietà ed emancipazione culturale, una rete

di spazi aperti, liberi e laici in cui donne e uomini di ogni età ed

estrazione sociale si incontrano, condividendo relazioni umane e interessi

collettivi. L’impegno del C.A.D. Sociale è quello di essere soggetti attivi di un

cambiamento positivo del nostro Paese e della comunità internazionale,

riconoscendosi nei principi delle Dichiarazioni e delle Carte

internazionali dei diritti universali, e nei valori democratici e sociali.

Ha mirato ad identificare gli obiettivi e strumenti idonei allo sviluppo

del sistema Caddiano, in particolare alla valorizzazione delle risorse del

territorio, al fine di stimolare la ripresa economica e creare nuove

opportunità, promuovendo l'agire associativo come laboratorio di idee, di

educazione permanente, di trasformazione sociale e di iniziative per

rafforzare i legami sociali, la cultura del bene comune, la partecipazione

grazie alla quotidiana azione delle nostre basi associative. Dal Disagio

provocato dalla crisi di sistema in cui siamo immersi alle nuove opportunità. Cambiare le basi del modello di sviluppo dominante che,

non coincidendo con gli interessi collettivi, producono ricchezza solo per

pochi, generando povertà e disuguaglianza. Riprendere possesso del mercato

che impone il suo primato a scapito della democrazia, creando una crisi

economica e di civiltà, generando paura, precarietà.

Conclude il Presidente Salsano, : Tutti noi dovremmo sentire il bisogno di cambiare difendendo le condizioni stesse dell'esistenza, mettendo a disposizione tutto il sapere e gli strumenti necessari per correggere la rotta. E in questo quadro sono

molti coloro che, dentro la crisi, sperimentano un nuovo paradigma di

civiltà per consentire una strategia condivisa del settore pubblico e

privato e con la valorizzazione della famiglia può partire il rilancio

economico dell’Italia.

Di seguito hanno chiesto d’intervenire:

o l’Assessore Vincenzo Carrubba del Comune di Joppolo Giancaxio (AG);

o Sig. Antonio Di Domenico, Amministratore della società CEF Sicilia

s.a.s.;

o L’Arch. Antonino Mazzara del C.A.D. Sociale della città di Trapani;

o L’Arch. Totò Morana, Presidente del C.A.D. Sociale “Palermo città

Metropolitana”.

Alla fine dell’incontro è stato stipulato un contratto di collaborazione

nazionale tra il C.A.D. Sociale e CEF Sicilia s.a.s., una Società di

coordinamento eventi e formazione che ha assunto da anni il compito di

diffondere la cultura dell´emergenza sanitaria. L’obiettivo principale del

CEF Sicilia è di promuovere, organizzare e svolgere l´attività di

aggiornamento , formazione, istruzione e informazione, ricerca scientifica

e trials di studio, prevenzione ed educazione sanitaria, mettendo a punto

strutture formative basate su linee guida internazionale con l‘obiettivo di

rendere omogenee le conoscenze e le abilità relative agli interventi di

emergenza su tutto il territorio nazionale.

Conclude i lavori del convegno il Delegato al C.A.D. Sociale della Sicilia,

Dr. Mario La Spina, che eloquiando dice che l’evento è rivolto a tutta la

Società é consentirà a tutti coloro che vorranno farne parte, la

possibilità di misurarsi in maniera quanto più possibile oggettiva con le

esperienze di altri Circoli C.A.D. Sociale, dei Dipartimenti e Circoli

Tematici, affrontando insieme le problematiche imposte dal pesantissimo

contesto economico, politico e sociale che il Paese sta attraversando,

offrendo credibili proposte di soluzione per i problemi che affliggono le

Imprese, Professionisti, pensionati, lavoratori e cittadini.

Per la nostra natura, per gli interessi che vogliamo difendere e per gli

obiettivi di giustizia e di equità sociale che vogliamo conseguire, il

C.A.D. Sociale considera fondamentale, nel pieno rispetto delle rispettive

autonomie, il rapporto con le Istituzioni.

Raffadali (AG) li, Domenica 17 aprile 2016

PUGLIA: CONTINUA L'ESPANSIONE DEL CAD, NASCE ANCHE A FOGGIA IL CAD PROVINCIALE. TAGLIO DEL NASTRO PER IL CAD, IL CENTRO DI ASCOLTO DEL DISAGIO SOCIALE.

Taglio del nastro anche a Foggia per il CAD, il Centro di Ascolto del Disagio. In via della Repubblica 2/A, dunque, è attivo uno strumento importante e di facile fruizione per soddisfare le esigenze sociali della gente di Capitanata.

 

I CAD sono libere associazioni di cittadini dislocate su tutto il territorio nazionale che offrono servizi di accoglienza di quanti si presentano indipendentemente da razza, sesso e religione, di ascolto del disagio e ricerca della più idonea soluzione al problema, di orientamento all’interno del complesso mondo dei servizi sociali, di assistenza per chi versa in precarie condizioni socio-economiche.

 

A queste azioni di “primo intervento” il CAD affianca attività di promozione di reti solidali all’interno della comunità, di organizzazione di iniziative culturali, artistiche e scientifiche, ma anche di corsi e seminari di formazione professionale per chi vuole reinserirsi nel contesto sociale.

 

La mission, dunque, è tutelare, assistere e difendere tutti coloro che sono calpestati nei loro primari diritti civili di uguaglianza, tutti coloro che sono vittime di solitudine e isolamento.

 

All’inaugurazione era presente anche il Presidente nazionale del CAD, l’ing. Gerardo Rosa Salsano che ha dichiarato: “sono davvero contento di essere oggi a Foggia per l’inaugurazione di una nuova sede del Cad. In questo territorio possiamo e dobbiamo fare tanto per ricostruire il territorio. Sarà una bella sfida che potremo affrontare grazie ai professionisti che fanno parte di questa squadra”.

 

“Nelle Pubbliche Amministrazioni – ha evidenziato il Presidente del CAD Foggia, Nico Palatella – non sempre si riesce a trovare il riferimento adatto per risolvere un problema. Per questo crediamo che sia importante avere una entità no profit legata alla prima assistenza, al primo ascolto. Ovviamente c’è un limite oltre il quale l’assistenza necessita di più professionalità, di una consulenza di settore che tutte le persone non soltanto italiane potranno trovare presso il Centro grazie ad una struttura composta da professionisti, tutti volontari”.

 

Per far fronte al meglio alle esigenze del territorio, il CAD di Foggia si è affidato a figure professionali altamente qualificate. Del Direttivo fanno parte Nico Palatella (Presidente), Alessandro Natale (vice Presidente), Giuseppe Natale (Tesoriere), Angela Siena (Segretaria organizzativa), Annalisa Cota (vice Segretaria organizzativa) e Germana Zappatore (Portavoce provinciale). All’interno dei Dipartimenti Tecnici, invece, vi sono l’Avvocato Antonio Tulino (Legalità e Sicurezza), Giuseppe Lacertosa (rapporti con il Vaticano e altre religioni), Annalisa Cota (Sport), Luigi Cotoia (Ingegneria ambientale), Valentina Turso (psicologa e psicoterapeuta), Alessandro Natale (CAF LF – ANSAP – ricerca finanziamenti e sviluppo pratiche a sostegno dei disagiati) e Giuseppe Natale (CAF LF – ANSAP – ricerca finanziamenti e sviluppo pratiche a sostegno dei disagiati).

 

Il CAD di Foggia si trova in via della Repubblica al civico 2/A, ma gli utenti possono contattare il Centro anche telefonando ai numeri 340.1854119 – 389.9947568 o scrivendo a cadsocialedauno@gmail.com.

DALL'ACCORDO CON L'UNIVERSITA' S.RITA E' POSSIBILE SCARICARE DAL SITO DEL CAD I RIFERIMENTI ED IL PROGRAMMA DI DUE IMPORTANTI MASTER: UN CORSO DI CRIMINOLOGIA ED UNO DI GRAFOLOGIA.

Il CAD partecipa all'incontro dibattito " Lavoriamo assieme per implementare la cultura in materia di donazione di organi, tessuti e cellule nella Regione Puglia "‏

BASILICATA: IL CAD FRANCAVILLA APRE I BATTENTI E LANCIA LA SCALATA AL POLLINO

 

 Il Pollino abbraccia comuni di Calabria e Basilicata e molti di  essi sono incastonati in scenari mozzafiato in una atmosfera paradisiaca  mozzafiato.

Purtroppo non è tutto oro ciò che luccica. I giovani  continuano a lasciare questa meravigliosa terra e molte attività  commerciali ed artigianali ogni giorno chiudono i battenti.

In questo disagio sociale è nato il CAD a Francavilla.

 

Vincenzo,Giuseppe e Maria sono al lavoro.

Interviene Vincenzo: Il gruppo è formato e contiamo già 100 iscritti. Entro un

mese faremo una grande convention con tutti i presidenti e i dirigenti  dei circoli in costruzione.

Stiamo allestendo un centro di raccolta  abiti usati per aiutare le famiglie indigenti e delle volontarie ci  stanno aiutando per la riparazione e la messa a punto degli abiti.

Conclude il Presidente Salsano:

In questa area della Basilicata vi sono risorse inesauribili e sconosciute agli operatori economici.

Porteremo il turismo montano e creeremo cooperative di giovani per la gestione dei flussi turistici.

A breve i circoli CAD del Pollino li incontreremo in assemblea territoriale con oltre 2000 caddiani.

Forza ragazzi fate presto il tempo scorre inesauribile

Un forte grazie al CAD Francavilla

 

CAD PROVINCIA DI BARI: ALLESTITO UN GAZEBO PER I TESSERAMENTI‏

E' il CAD di Bari che lancia la sfida.

 

Ha allestito un gazebo e con i suoi dirigenti ha organizzato un sit-in in piazza per far conoscere il CAD.

 

E' una iniziativa fantastica che porta finalmente il CAD in piazza.

 

Interviene la Presidente Maria Mirandi: E' stata un'idea nata per esigenze organizzative.

 

La gente ha bisogno di noi e la piazza è il luogo adatto al dialogo e all'ascolto.

 

Conclude il Presidente Salsano: E' interessante la modalità di interazione con la gente.

 

E' un modo per far conoscere il CAD.

 

Mi piace l'obiettivo della Mirandi, iscrivere al CAD olre 5000 caddiani per la sola provincia di Bari entro luglio 2016.

 

Forza Maria ce la puoi fare.

 

NATUROPATIA: IL CAD APRE ALLA MEDICINA ALTERNATIVA.LA DR.SSA MAURA BERARDO NE COORDINERA' I LAVORI‏

Come ormai è consuetudine il CAD è attento a tutto cio' che è nuovo e innovativo per lo sviluppo del benessere dell'uomo. E in questo contesto che il Presidente Salsano ha accolto con entusiasmo nel CAD la professionista Neturopata Maura Berardo.

 

Interviene la dr.ssa :Mi sono avvicinata alla medicina naturale dopo una triste esperienza vissuta con mio figlio nel reparto di oncologia di un ospedale di Torino.Sono stata per 4 anni a stretto contatto con medici e terapie farmacologiche tradizionali, decidendo così di intraprendere un percorso di studi alternativo nel campo della Naturopatia, formandomi prima come Iridologa e Riflesso terapista.Durante i quattro anni di formazione ho potuto conoscere la validità dei principi naturali e la loro efficacia nelle diverse problematiche, ma anche la limitazione dovuta alla scarsa assimilazione degli stessi componenti unita a volte alla difficoltà di assunzione di pillole, compresse e polveri da parte di chi si approcciava alla medicina alternativa.Da circa due anni ho conosciuto una nuova linea di prodotti definiti “integratori alimentari”, che, come tutti i prodotti da banco, non fanno parte dei farmaci. Sono prodotti di ultima generazione assumibili con facilità anche da chi ha problemi nella deglutizione, che stanno rivoluzionando il concetto di INTEGRAZIONE e con i quali riscontro risultati importanti in diverse problematiche di rilievo in supporto a trattamenti farmacologici anche invasivi. Essi sono consigliati e supportati anche da medici di fama internazionale nei casi più complessi.Grazie ad una nuova tecnologia di assorbimento dei nutrimenti, ci troviamo di fronte ad un utilizzo straordinario di principi attivi fondamentali per la nostra sopravvivenza; ogni prodotto contiene svariate sostanze che garantiscono la funzione per cui l’integratore è stato creato.  

 

Queste mie esperienze mi hanno portata alla conoscenza del CAD e del suo Presidente, l’Ing.  Gerardo Rosa Salsano, che ringrazio di cuore per l’opportunità offertami di far parte della Associazione. La mia missione è quella di aiutare il prossimo a vivere meglio e a lungo non solo consigliando i macro e micro nutrienti di cui necessita ogni singolo individuo, ma anche disintossicando l’organismo da tossine e veleni accumulati. Desidero essere di aiuto a tutte quelle persone che leggendo queste righe si ponessero la domanda:

 

“posso veramente fare qualcosa per preservare la mia salute, per aiutare le persone che non possono deglutire, che non possono alimentarsi adeguatamente, che prendendo troppi farmaci ne subiscono gli effetti negativi e non sanno come purificarsi?”

 

Tutto questo è possibile grazie ad una tecnologia unica al mondo in grado di migliorare la nostra salute.

 

Penso che tutti abbiano il diritto di essere informati, perché l’informazione è prevenzione. Salvaguardando la nostra salute abbiamo la possibilità di creare altre fonti di lavoro insegnando a stare semplicemente meglio.

 

Questo è il mio obiettivo nel CAD: essere di aiuto con consulenze, via email e al telefono laddove non ci fosse possibilità di incontro e con conferenze mirate alla conoscenza delle carenze nutrizionali presso le varie sedi.

 

Sono a disponibile per informazioni e quesiti : maurastudio@gmail.comA breve potrete avere accesso al mio sito internet lincato dal CAD Nazionale.Ringrazio cordialmente augurando tanta Salute, Pace e Amore.Maura

 

Conclude il Presidente Salsano: Maura sarà uno strumento di lavoro per molti disoccupati che cercano altre opportunità. Organizzeremo incontri mirati e specifici sulla Naturopatia e sulle enormi possibilità di lavoro e Maura ci aiuterà in questo.

Grazie Maura

BRASILE: IL CAD APRE I BATTENTI E RILANCIA IL CAD IN SUD AMERICA

 

 

Il Presidente del CAD Gerardo Rosa Salsano ha incontrato a Napoli il dr. Gianluca Maria Bella Console Onorario in Brasile.

 

Interviene il Neo Presidente del CAD Brasile Gianluca: facendo seguito al gradevole incontro a Napoli, ringrazio il Presidente Salsano per la interessante proposta di guidare il Cad Brasile (anche capogruppo del Patronato CAF), che accetto con molto piacere.Ritengo che sará molto interessante per gli Italiani del Brasile avere um punto di riferimento solido in Italia, cosí come per i Brasiliani dell’Italia avere un altrettanto riferimento in Brasile per l’assistenza nelle pratiche consolari dinanzi i Consolati italiani in Brasile.

 

Cominciando da subito le ns. attivitá in perfetta simbiosi con la filosofia del CAD, gradirei segnalare 02 opportunitá di investimento nello Stato del Maranhão.

 

1-entrare in societá o rilevare due pompe di benzina avviate e regolarizzate con market annesso in São Luís;

 

 

 

2-entrare nel progetto di case popolari (Minha Casa Minha Vida) per la costruzione di circa 1.350 abitazioni (350 nel município di Caucaia nello Stato del Ceará e 1.000 unitá nel município di São José de Ribamar, vicino São Luís). Tutti i progetti sono giá regolarmente approvati ed assegnati. É prevista una joint venture con una impresa di costruzione di fiducia con 25 anni di attivitá sul mercato, in modo da poter cominciare i lavori. Stiamo parlando di circa 200 milioni R$ in fatturato.

 

 

 

L’esigenza di ricerca di un partner straniero dipende dalla necessitá di sopportare i costi di mantenimento dei cantieri per i primi 04 mesi di lavoro ossia sino al 1°stato di avanzamento, in cui la Banca elargirá la 1°rata di pagamento.

 

 

 

Conclude il Presidente Salsano: il dr. Bella è da anni in Brasile e rappresenta in pieno la nostra filosofia. Un ufficio CAD in Brasile consentirà a tutti i nostri imprenditori non solo italiani di operare in Brasile in tranquillità.

 

Con l'occasione rilancio il coordinamento con il Venezuela di LUIS MATUTE per un CAD forte in Sud America

 

Grazie Gianluca

CAD Sociale - Intervista Dott. Ing. Gerardo Rosa Salsano      Lo streaming sarà trasmesso oggi 07.01.2106 alle ore 12.00

DONA IL TUO TEMPO A CHI HA BISOGNO PROPRIO DI TE. A BARI NASCE IL PRIMO CAD.

"E' nato a Bari, il primo Centro di Ascolto Disagio: un luogo aperto al pubblico, in cui chiunque trova ascolto, comprensione e professionalità disposte a donarsi per aiutare chi ha bisogno". Lo dichiara in una nota la portavoce dei CAD a Bari, Irma Melini, consigliere comunale e fondatrice del primo sportello in Corso Sonnino 64.

"Il Cad è una rete di volontari, rappresentata in Puglia dalla Professoressa Maria Mirandi, presente in tutta Italia con più di 150.000 associati, che trova ospitalità nella città di Bari sotto il segno del motto di #scelgobari.

Per disagio - continua Melini - si intende tutto ciò che è "domanda senza risposte"; tutto ciò a cui anche le Istituzioni spesso restano indifferenti; un nuovo modo di ascoltare la gente, cercando di risolvere insieme i problemi della quotidianità.

L'apertura di questo Centro, nel cuore del mio quartiere di Madonnella, è solo

l'inizio di un percorso che si snoderà con altri centri di ascolto in altre zone della città, partendo dalle periferie.

E tutto questo ad opera di un gruppo di amici che, volontariamente Intendono aiutare chi ha necessità.

Conclude il Presidente Minardi:

Tante le iniziative che metteremo in campo anche per il santo Natale, convinti che ancora una volta Bari si ritroverà ad essere una città molto generosa e, quindi, aspettiamo i tanti amici che vorranno contribuire a questa "rete umana" che ci permetterà di aprire sempre più sportelli di ascolto.

Ci aspettiamo che Bari possa dare in questa occasione il meglio di sé

Pegaso e CAD : fare Start up in Puglia si può

Nella splendida sala conferenze del Palazzo Ventricelli in Trani ,

sede della Università Telematica Pegaso, il nostro delegato regionale

puglia Avv. Giuseppe Farano ed il nostro Presidente Provinciale BAT

Luigi Cirillo, hanno incontrato il Presidente della Università Pegaso,

Dott. Danilo Iervolino ed il Delegato Puglia Dott. Nico Pontrandolfo

nell’ambito di un convegno che ha visto dibattere i temi “Le strade

della Crescita. Puglia, la California possibile” “ Fare Start up in

Puglia si può” inseriti nel Network “Panorama d’Italia”

Firmata la convenzione CAD con l' università PEGASO‏

Il CAD amplia in Puglia la gamma dei servizi. Stipulata convenzione con l’Università Telematica Pegaso. Presto si estenderà la Convenzione in tutta Italia e nel Mondo.

 

 

I Centri di Ascolto del Disagio (CAD) continuano l’opera di promozione e divulgazione dei propri principi  e di ricerca di servizi rivolti agli associati  nella logica della qualificazione e formazione delle professionalità.

In quest’ottica il coordinatore regionale del CAD Puglia. Avv. Giuseppe Farano, ha stipulato una convenzione quadro con l’Università Telematica Pegaso.

L’accordo è stato siglato nella sede tranese alla presenza del direttore Puglia Mery Pontrandolfo.Tra gli intervenuti anche  il presidente del CAD della provincia BAT Luigi Cirillo. La convenzione prevede agevolazioni per tutti gli associati al CAD  che si iscrivono all’Università Pegaso . Gli iscritti, infatti, potranno usufruire di numerose agevolazioni e riduzioni sul costo di iscrizione ai corsi di laurea.

Un’iniziativa lodevole che rientra nelle finalità che i Cad perseguono fin dalla loro costituzione e cioè, promuovere, assistere, tutelare, rappresentare e difendere sul territorio nazionale e locale gli interessi individuali e collettivi degli utenti. In particolare la sottoscrizione con la Pegaso è stata  voluta per qualificare maggiormente i cittadini  e prevenire il disagio, spesso sinonimo di una progettualità mancante.

I Centri di Ascolto del disagio, dislocati su tutto il territorio nazionale, non sono solo luoghi di dibattito, ma di azione concreta dei cittadini verso le necessità reali della gente e delle imprese. In particolare rivolgono attenzione agli imprenditori in difficoltà economiche, aiutandoli  a fare business. Nei Cad la disponibilità è assoluta e l’aiuto è garantito. Insieme si cerca di prevenire e di alleggerire il disagio sociale dovuto a cause più disparate. La formazione professionale e la qualifica rappresentano ottimi deterrenti per coloro che, emarginati per condizioni soggettive, intendono procurarsi il reinserimento nel contesto sociale.

Conclude il Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano: Presto estenderemo la Convenzione in tutta Italia e nel Mondo. Credo in questo accordo e in Pegaso, faremo sicuramente grandi cose insieme. Ringrazio il prezioso lavoro del dr. Farano e del Presidente Cirillo, incarnano alla grande la caddianità sociale. Avanti tutta senza fermarci.

CAD METROPOLITANO DI BARI: La dottoressa Irma Melini Consigliere Comunale del Comune di Bari è la PORTAVOCE  DEI CINQUE MUNICIPI CITTADINI.

Interviene il Presidente Rega: Irma è da anni impegnata nel Sociale ed averla con noi da alla nostra squadra un valore aggiunto di grande valore.La dottoressa  Melini  porta avanti le sue lotte per le fasce più deboli della città senza mai abbandonare il rapporto tra etica e politica, proprio in questo momento di grande decadenza politica.                                   

Interviene la dottoressa Melini: I cittadini meno abbienti, disorientati e   destabilizzati dall’apatia o paura  saranno tutelati nel loro libero e legittimo utilizzo del diritto alla difesa e giustizia.Il senso di sfiducia, la disoccupazione, le difficoltà sanitarie, i problemi educativi, la recessione, la mancanza di sviluppo e di ricerca, l’indisponibilità della classe dirigenziale  attanagliano  gli italiani.In questo contesto il Cad barese e provinciale lotteranno per ridare speranza ai giovani con una lotta al nepotismo e una presenza  del Welfare .

Conclude il presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano: In questo anno il Cad di Bari ha trattato con successo una serie di casi in campo sanitario, fiscale, condominiale, legale, tributario e amministrativo . Con Irma incideremo in maniera piu’ forte sulle istituzioni, dando al CAD di Bari il giusto tasso tecnico e politico, per una grande crescita comune.

Grazie IRMA

 

Riferimenti: cadsocialebari@libero.it 

IL CAD APPRODA AD ALIANO E NE RITROVA LA FILOSOFIA ATTRAVERSO L'OPERA DI CARLO LEVI

Il Cad approda tra le colline  argillose, i calanchi e gli aridi burroni  di Aliano, in provincia di Matera,  dove il tempo sembra sepolto nel passato.

Il Centro ascolto del disagio non abbandona nessun popolo e nessun luogo perchè ogni cittadino deve avere la possibilità di essere al centro della sua vita,  per questo il Cad degli alianesi è pronto a diventare forma e vita affrontando le problematiche di una Italia allo sbando.

Professionisti  del  luogo daranno  ascolto a tutti pronti  a guidare gli abitanti non sempre nelle possibilità di colloquiare con le Istituzioni perché il Cad è da  sempre anello di congiunzione tra  la popolazione e le istuzioni spesso sorde ad ogni  richiesta e spiegazione.

Il  gruppo che guiderà il Cad di Aliano è composto da esperti  in ogni ambito e sempre presenti  tra la cittadinanza  con a capo il Presidente Biagio Mirandi

Interviene il Presidente Regionale Buonpensiere: la Basilicata sta dimostrando sensibilità e lungimiranza politica. Presto apriremo nuovi centri e altri professionisti ed imprenditori entreranno nella nostra già grande squadra caddiana lucana.

Conclude il Presidente Salsano: Carlo Levi ad Aliano trovò difficoltà e disagi di ogni genere, e quei disagi si trasformarono in una grande opportunità,scrisse il capolavoro "Cristo si è fermato ad Eboli", una filosofia a dir poco CADDIANA che gli diede fama ed onori. Il CAD in Basilicata sta crescendo a ritmi vertiginosi e questo mi fa ben sperare. Vedo un futuro caddiano con i giovani Lucani non costretti piu' ad emigrare.

Grazie Aliano e un grazie affettuoso a Maria Mirandi Presidente del CAD della Provincia di Bari

BASILICATA: CONTINUA FORTE L'ESPANSIONE DEL CAD. APERTO UNO SPORTELLO DISTRETTUALE A STIGLIANO

 

 

E' Stigliano una delle sette sedi distrettuali dei Centri di Ascolto del Disagio(CAD) della provincia di Potenza. L'inaugurazione è avvenuta sabato scorso alla presenza del Presidente nazionale Ing. Gerardo Rosa Salsano e del Presidente regionale Dr. Luciano Buompensiere. L'uomo attraverso il sacrificio per gli altri ritrova se stesso e l'essenza della vita-ha detto Salsano per poter spiegare ai convenuti lo spirito profondo che anima l'attività del CAD attraverso la costituzione di libere associazioni(circoli)di cittadini desiderosi di contribuire con la propria azione ed il proprio impegno allo sviluppo sociale del paese. Appresso Buompensiere ha esposto il progetto, già in corso, di rendere capillare l'azione del CAD su tutto il territorio regionale affinchè si possa fare prevenzione e trattamneto del disagio affiancando le amministrazioni locali o, in caso di loro assenza, vicariandole. Il neo-presidente distrettuale di Stigliano, Domenico Petraglia, ringraziando i convenuti, ha puntualizzato alcuni progetti che intende perseguire nell'ambito sociale affinchè anche le fasce più deboli di Stigliano possano ricevere un concreto aiuto nella loro quotidianeità.

LOMBARDIA:IL CAD A BERGAMO RIPARTE CON IL NEO PRESIDENTE LUIGI SOTERA

Il Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano ringrazia prima di tutto Pasquale Bosco caddiano della prima ora che con il suo lavoro ha contribuito a fare grande il CAD.

 

Pasquale si occuperà del dipartimento difesa Rapporti Internazionali e contribuirà con il suo lavoro a fare grande il CAD nel Mondo.

 

Interviene il neo Presidente Sotera: Sono felice ed onorato per l’incarico, ringrazio il Presidente e tutto il CAD per quello che hanno fatto e stanno facendo.Porterò anche io il mio contributo, in base alla mia esperienza piu che trentennale in aziende di telecomunicazioni e sicurezza integrata, di livello internazionale, e alla mia voglia di coinvolgere la gente del territorio, (persone e aziende), nel grande progetto caddiano.

 

Sono disponibile fin da adesso con tutti e per tutti i Responsabili nazionali ed internazionali del Cad.

 

Grazie Presidente, grazie CAD.

IL CAD MATERA VERSO IL 2019 : Il Dip. Psicologia lancia un importante Seminario: “Comunicazione, vicinanza emotiva ed eros. I diversi gradi dell'intimità”

 

 

Venerdì scorso si è svolto a Matera, nell'Aula Sassu dell'Università di Basilicata, il seminario dal titolo “Comunicazione, vicinanza emotiva ed eros. I diversi gradi dell'intimità”, organizzato dal Dipartimento Psicologia del Cad di Matera (Centro Ascolto Disagio) e patrocinato dal Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell'Università di Basilicata.

 

Si tratta del primo evento promosso dal Cad di Matera, che apre ad una serie di altre iniziative con lo scopo di prevenire il disagio attraverso l'informazione e la cultura, elementi essenziali per un cambiamento efficace individuale e societario.

 

Il seminario è stato aperto dall'intervento della Dott.ssa Federica Mancusi che ha approfondito la tematica della “formazione della coppia”. Essa avviene attraverso due fasi:

 

l'innamoramento, momento simbiotico di unione emotiva profonda e di idealizzazione dell'altro e l'amore maturo, fase in cui la coppia riprende la propria dimensione individuale oltre che duale e dove si avviano processi di elaborazione e rinegoziazione dell'intimità. La comunicazione di coppia è simbolica rispetto al suo funzionamento; essa è per lo più implicita, percorre vie inconsapevoli e non sempre funzionali al benessere della relazione. Rendere l'implicito in esplicito, attraverso un lavoro di presa di coscienza di sé e dell'altro, rappresenta la via privilegiata nonchè il suggerimento che la relatrice fornisce ai presenti.

 

Dalla formazione della coppia al “sesso a scossa elettrica”, tema trattato dalla Dott.ssa Mariateresa Muscillo.

 

L'argomento è una provocazione rispetto all'idea che la sessualità eccitante sia frutto

 

esclusivamente di fantasie estreme e/o trasgressioni. Citando Snarch, famoso psicosessuologo americano, l'attenzione viene focalizzata sul concetto di “intimità” intrecciato indissolubilmente con quello di “differenziazione”. La relazione è “intima” quando due persone hanno la piena consapevolezza di sé, dei propri vissuti e confini personali; in tal modo riescono a connettersi con il mondo emotivo dell'altro in maniera autentica e profonda. Il sesso a scossa elettrica è “profondo” e si instaura nella coppia quando ci si riesce a guardare negli occhi mentre si fa l'amore, connettendosi contemporaneamente con il proprio e l'altrui piacere. Le fasi preliminari, il bacio e l'orgasmo visti sotto questo punto di vista assumono un'”elettricità” ed una sensualità unica, estremamente ed elettricamente “intima”.

 

A conclusione, l'intervento scoppiettante del Dott. Pietro Alessandro Caforio, che tratta temi quali il potenziamento dell'energia vitale di Eros attraverso l'allargamento del mondo affettivo individuale. Con ironia e profondità e con l'utilizzo di immagini bellissime che evocano vissuti ed emozioni, l'intento è di fare esperienza immediata di quel processo che connette il soggetto percepente con l'oggetto percepito, senza passare attraverso il filtro della razionalità e del sistema pensante. Questo apprendimento emozionale passa attraverso tre fasi: estasi onanistica (esperienza intima di connessione con se stessi); estasi orgasmica (riconoscimento di ansie e paure proprie e connessione con le differenze insite nella relazione); estasi orgiastica (quando la padronanza di sé consente

 

un'immedesimazione con tutto, la fusione diventa trascendenza e si collega con l'universale). L'Estasi orgiastica è lo stadio più evoluto di un Sé erotizzato e di ogni percorso di coppia, includendo e trascendendo ogni diversità a favore del momento generativo. La discussione e la partecipazione attiva degli uditori ha fornito quel tocco magico che ha reso l'incontro divertente e coinvolgente. Il modello di lavoro di equipe tra professionisti appartenenti ad aree diverse si è mostrato efficace, perché ha fornito quella pluralità di voci necessaria affinché temi sentiti e attuali possano arrivare a tutti. La scelta di un moderatore di eccezione, un ingegnere (l'ing. Antonio Bixio) che parla del suo percorso psicoterapico come di un'esperienza di arricchimento senza eguali, ha fornito un assaggio di vita reale che può essere un esempio di crescita ed evoluzione personale per chiunque. L'incontro si è chiuso con l'intervento dell'attore Salvino Fiore che mette in risalto il concetto di “Amore” come forza generatrice e rigeneratrice di ogni rapporto affettivo.

 

 

 

Dott.ssa Mariateresa Muscillo

CALABRIA: COSTITUITO IL CAD A COSENZA. IL DR PIETRO PERRI NOMINATO PRESIDENTE PROVINCIALE

Si è svolto a Cosenza  il primo incontro provinciale del CAD.

Il Presidente Pietro Perri ha creato una grande squadra con persone preparate e pronte ad aiutare gli ultimi.

                                                                                                                  

Interviene  Pietro Perri : Credo fermamente nelle potenzialità di sviluppo che il CAD puo' dare al nostro territorio.

La nostra è una provincia sofferente e il CAD puo' essere la chiave di volta per la risoluzione di molte problematiche presenti nel territorio.

Ho già organizzato il gruppo e prossimamente organizzeremo lo sportello con i Professionisti.

 

Interviene il Presidente Nazionale Salsano: nel CAD , in Italia e nel Mondo, abbiamo molti calabresi che con il loro operato e professionalità, stanno dando un contributo enorme alla crescita del CAD.Finalmente apriamo il CAD in Calabria e Cosenza puo' rappresentare per noi la porta della Regione.

Porteremo a Cosenza le varie opportunità che abbiamo nei vari dipartimenti e creeremo possibilità di lavoro per chi vorrà lavorare. Il CAD non da posti di lavoro ma opportunità e bisogna fare un grande lavoro per educare i calabresi e non solo alla cultura del lavoro autonomo ed alla cooperazione pur rimanendo autonomi. La nostra organizzazione con sedi in tutta Italia associa tutte le categorie, la massa lavorativa e non lavorativa dove mettiamo insieme i disagi e non disagi, trasformandoli in opportunità, uniamo le forze di un territorio per condividere progetti. 

Auguro a Pietro e Settimio e a tutto il gruppo, buon lavoro.

SOS BAMBINI SOTTRATTI: ORNELLA SAPIO METTE A DISPOSIZIONE DELLA RETE LA SUA ESPERIENZA. UN TELEFONO AMICO AL SERVIZIO DI CHI HA BISOGNO.

 

 

Ornella Sapio è una maestra di 48 anni che dopo un'odissea di cinque anni, tra viaggi in Tunisia e fughe in mezza Europa, è riuscita a riportare a casa la figlia Ambra, rapita, nascosta e maltrattata dal padre tunisino. Con l'aiuto, Ornella ci tiene a precisarlo, di Bruno Poli, consulente per la sottrazione internazionale dei minori, ma anche di «una straordinaria avvocatessa tunisina, Insaf Riahi, che per lei si è battuta in ogni modo, arrivando fin nel deserto più lontano, svelando nefandezze e violenze dell' ex marito.

 

Ora Ornella Sapio vuole di più, vuole aiutare gli altri.Sono sempre più numerose le segnalazioni di disagio familiare che vedono coinvolti bambini e genitori. Mamme e papà sottratti all'affetto dei figli, figli sottratti all'affetto dei genitori. Una vera e propria "strage" di affetti che, sempre più spesso, disintegrano famiglie che potrebbero essere recuperate. Leggi inadeguate, interpretazioni claudicanti di vecchie norme e regolamenti desueti, malanimo dei pubblici ufficiali, connivenze e complicità ai vari livelli istituzionali quando vere e proprie organizzazioni devianti con scopi criminali, sono i responsabili di autentiche sottrazioni e sequestri di minori, a scopo di lucro, in strutture compiacenti che ottengono dallo Stato enormi finanziamenti per la sopravvivenza, spesso come nei lager, di ogni bambino che si trasforma in affare quotidiano con cifre da capogiro. A questa terribile realtà si aggiunge quella tremenda dei bambini scomparsi, dei minori utilizzati nelle rivoltanti pratiche pedopornografiche, traffico di organi ed abusi diversi che minacciano seriamente il futuro della nostra infanzia. Dei nostri figli. Dei bambini indifesi di tutto il mondo. Mi impegnerò col CAD a difendere tutti i bambini. Risponderò al telefono e cercherò di aiutare tutti quelli che hanno bisogno.

 

Conclude il Presidente Salsano : Il numero 338-9596427 un numero per consentire a tutti di manifestare il proprio disagio in tutta libertà e sicuro di essere ascoltato. Il CAD non è un'agenzia di servizi, nè un'associazione di mutuo soccorso. Il servizio che offre è gratuito ed è realizzato a titolo volontario. E', piuttosto, un'opportunità. Un'occasione per far luce sul buio. Una possibilità per non rimanere soli nel proprio assordante silenzio. Un pretesto per dare voce e chi non ce l'ha. Quando tutto questo non diventa una denuncia vera e propria... Senza censure e senza paure. Nella speranza di contribuire alla creazione di una società migliore. Noi del Cad apriamo le porte alla speranza certi di potere essere utili.

 

GRAZIE ORNELLA

IL CAD INSEGUE PAPA FRANCESCO ED ATTIVA IL GRUPPO IN SRI LANKA. DISHAN LOWE NE E’ IL PRESIDENTE 

Dishan Lowe
Dishan Lowe

Con l'occasione della recente visita di Papa Francesco in SRI LANKA, IL NEO Presidente del CAD, Dishan Lowe è stato presente alle cerimonie e ci ha mandato un report fotografico dell'evento.

Interviene il Neo Dishan Lowe:Ho conosciuto il CAD in Italia e me ne sono innamorato. Il Segretario Scarfini ed il Presidente Salsano sono due grandi motori e spero possano a breve venire nel mio paese in occasione dell'inaugurazione del CAD in Sri Lanka.

Il rapporto diretto che abbiamo con il governo consentirà di creare opportunità di lavoro per tutti. Vi sono grandi opportunità e quella piu' immediata è nel campo dell'acqua. Abbiamo bisogno di un partner caddiano nel campo delle acque.

E poi non si sottovaluti le altre opportunità nel campo agricolo,nell'itticultura,ecc.

Conclude il Presidente Salsano:La filosofia caddiana e le opere che ne derivano non sono piu' italiane, Il CAD ormai è del mondo. Porteremo la nostra filosofia di Pace ed Economia sociale, come gli apostoli fecero 2000 anni fa, riportando l’uomo al centro dell’Universo globalizzato per una Democrazia finalmente Universale ed a misura d’Uomo.

Grazie Dishan.

BURKINA FASO: IL PRESIDENTE DEL CAD LANCIA UN APPELLO PER SALVARE TANTI BAMBINI POVERI. UN CONTO BANCARIO PORTERA' I CONTRIBUTI VOLONTARI IN BURKINA‏

Dal Burkina il nostro Presidente Serge ci ha lanciato un appello per salvare tanti bambini ma quello che ci ha colpiti è la voglia di futuro. I soldi che riusciremo a versare sul conto serviranno a far partire una Mensa e aiutare l'Università.

Cosi interviene Serge: Cari Caddiani la grande famiglia del Mondo ci osserva e molto sta succedendo in tutto il Mondo. Anche qui in Africa il CAD si sta sviluppando a ritmi inarrestabili. Abbiamo bisogno di tutto ma credo che con una Mensa e con l'Università si puo' ripartire.

I bonifici arriveranno sul conto trasparente e in copia li mandero' al centro internazionale come riscontro. Presto faremo l'inaugurazione e desidero che venga il nostro Presidentissimo Gerardo ROSA SALSANO.

Conclude il Presidente Salsano: il CAD è con il Burkina e non solo. Siamo sicuri che la nostra filosofia è destinata a sconvolgere il Mondo e tu sei un esempio per tutti noi.

Non sconfortarti quando ti senti solo, non lo sei.

Siamo ormai una grande famiglia.

Allego i codici per il versamento e che anche 10 euro possa essere una goccia per riempire il vaso.

Forza Serge

 

Piu' c'è crisi piu' c'è CAD - tiKoTV

 

Intervista al Presidente Salsano su "tikoTV"

 

Guarda l'intervista --> clicca qui

IL CAD NAZIONALE A TARANTO RITIRERA' IL PREMIO INTERNAZIONALE CLIO 2012‏

L'11 SETTEMBRE 2012 , ore 20,presso il Palazzo di Citta' di Taranto nella splendida e elegante location del Salone degli Specchi , avverrà la Premiazione dell'Ing. Gerardo Rosa Salsano, per il suo interesse e per la sua devozione allo spirito di associazionismo e di sviluppo della cultura territoriale ai livelli piu' alti.

Le associazioni Culturali Artava e Sematha conferiscono il premio speciale "Clio 2012".

 

Al C.A.D. Sociale il premio internazionale "Antonietta Labisi"

Al C.A.D. Sociale (Centri Ascolto del Disagio) il premio internazionale "Antonietta Labisi", consegnata la targa d'argento per la 19° edizione al Presidente Nazionale Ing. Gerardo Rosa Salsano.

 

Per la sua XIX^ edizione il Premio internazionale "Antonietta Labisi", assegnato ogni anno a personalità ed organismi distintisi nel campo sociale, della ricerca, della scienza e della cultura, è stato occasione di riflessione oltre che evento di mondanità. Organizzato dall'Associazione internazionale "Antonietta Labisi" presieduta dall'avv. Corrado Labisi che la istituì per ricordare la scomparsa prematura della madre Antonietta, fondatrice e direttrice dell'Istituto medico psicopedagogico "Lucia Mangano" e costantemente impegnata nel sociale, la prestigiosa targa d'argento perpetua la sua missione e anche per il 2012 sceglie nove illustri realtà a cui riconoscere il valore. A condurre l'evento, sabato scorso all'Hotel Nettuno, Nino Graziano Luca, davanti ad un folto pubblico e alle numerose autorità intervenute. I momenti di spettacolo sono stati affidati alle performance della soprano Konja ed il tenore catanese Filippo Micale, con la partecipazione del Maestro Vincenzo Spampinato che ha aperto la manifestazione cantando l'Inno Siciliano Madreterra".