SOS BAMBINI SOTTRATTI: ORNELLA SAPIO METTE A DISPOSIZIONE DELLA RETE LA SUA ESPERIENZA. UN TELEFONO AMICO AL SERVIZIO DI CHI HA BISOGNO.

 

 

Ornella Sapio è una maestra di 48 anni che dopo un'odissea di cinque anni, tra viaggi in Tunisia e fughe in mezza Europa, è riuscita a riportare a casa la figlia Ambra, rapita, nascosta e maltrattata dal padre tunisino. Con l'aiuto, Ornella ci tiene a precisarlo, di Bruno Poli, consulente per la sottrazione internazionale dei minori, ma anche di «una straordinaria avvocatessa tunisina, Insaf Riahi, che per lei si è battuta in ogni modo, arrivando fin nel deserto più lontano, svelando nefandezze e violenze dell' ex marito.

 

Ora Ornella Sapio vuole di più, vuole aiutare gli altri.Sono sempre più numerose le segnalazioni di disagio familiare che vedono coinvolti bambini e genitori. Mamme e papà sottratti all'affetto dei figli, figli sottratti all'affetto dei genitori. Una vera e propria "strage" di affetti che, sempre più spesso, disintegrano famiglie che potrebbero essere recuperate. Leggi inadeguate, interpretazioni claudicanti di vecchie norme e regolamenti desueti, malanimo dei pubblici ufficiali, connivenze e complicità ai vari livelli istituzionali quando vere e proprie organizzazioni devianti con scopi criminali, sono i responsabili di autentiche sottrazioni e sequestri di minori, a scopo di lucro, in strutture compiacenti che ottengono dallo Stato enormi finanziamenti per la sopravvivenza, spesso come nei lager, di ogni bambino che si trasforma in affare quotidiano con cifre da capogiro. A questa terribile realtà si aggiunge quella tremenda dei bambini scomparsi, dei minori utilizzati nelle rivoltanti pratiche pedopornografiche, traffico di organi ed abusi diversi che minacciano seriamente il futuro della nostra infanzia. Dei nostri figli. Dei bambini indifesi di tutto il mondo. Mi impegnerò col CAD a difendere tutti i bambini. Risponderò al telefono e cercherò di aiutare tutti quelli che hanno bisogno.

 

Conclude il Presidente Salsano : Il numero 338-9596427 un numero per consentire a tutti di manifestare il proprio disagio in tutta libertà e sicuro di essere ascoltato. Il CAD non è un'agenzia di servizi, nè un'associazione di mutuo soccorso. Il servizio che offre è gratuito ed è realizzato a titolo volontario. E', piuttosto, un'opportunità. Un'occasione per far luce sul buio. Una possibilità per non rimanere soli nel proprio assordante silenzio. Un pretesto per dare voce e chi non ce l'ha. Quando tutto questo non diventa una denuncia vera e propria... Senza censure e senza paure. Nella speranza di contribuire alla creazione di una società migliore. Noi del Cad apriamo le porte alla speranza certi di potere essere utili.

 

GRAZIE ORNELLA

SOS BAMBINI SOTTRATTI: IL DR. PAOLO LIBERATI PRESIEDERA’ LA COMMISSIONE DEL CAD NAZIONALE

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato il dr. PAOLO LIBERATI,noto avvocato impegnato da anni nel campo del sociale.

Interviene il Neo Presidente della Commissione LIBERATI : Sono sempre più numerose le segnalazioni di disagio familiare che vedono coinvolti bambini e genitori. Mamme e papà sottratti all'affetto dei figli, figli sottratti all'affetto dei genitori. Una vera e propria "strage" di affetti che, sempre più spesso, disintegrano famiglie che potrebbero essere recuperate. Leggi inadeguate, interpretazioni claudicanti di vecchie norme e regolamenti desueti, malanimo dei pubblici ufficiali, connivenze e complicità ai vari livelli istituzionali quando vere e proprie organizzazioni devianti con scopi criminali, sono i responsabili di autentiche sottrazioni e sequestri di minori, a scopo di lucro, in strutture compiacenti che ottengono dallo Stato enormi finanziamenti per la sopravvivenza, spesso come nei lager, di ogni bambino che si trasforma in affare quotidiano con cifre da capogiro. A questa terribile realtà si aggiunge quella tremenda dei bambini scomparsi, dei minori utilizzati nelle rivoltanti pratiche pedopornografiche, traffico di organi ed abusi diversi che minacciano seriamente il futuro della nostra infanzia. Dei nostri figli. Dei bambini indifesi di tutto il mondo. Mi impegnerò col CAD a difendere tutti i bambini.

Conclude il Presidente Salsano : Con l’Avv. Liberati il CAD si organizza e predispone un piano di aiuto per tutti i Bambini del Mondo. Predisporremo un numero verde per consentire a tutti di manifestare il proprio disagio in tutta libertà e sicuro di essere ascoltato. Il CAD non è un'agenzia di servizi, nè un'associazione di mutuo soccorso. Il servizio che offre è gratuito ed è realizzato a titolo volontario. E', piuttosto, un'opportunità. Un'occasione per far luce sul buio. Una possibilità per non rimanere soli nel proprio assordante silenzio. Un pretesto per dare voce e chi non ce l'ha. Quando tutto questo non diventa una denuncia vera e propria... Senza censure e senza paure. Nella speranza di contribuire alla creazione di una società migliore. Noi del Cad apriamo le porte alla speranza certi di potere essere utili.

GRAZIE PAOLO

 

SOS BAMBINI SOTTRATTI
Emergenze :
a cura dell'Ufficio Stampa del CAD 

 
Sono sempre più numerose le segnalazioni di disagio familiare che vedono coinvolti bambini e genitori. Mamme e papà sottratti all'affetto dei figli, figli sottratti all'affetto dei genitori. Una vera e propria "strage" di affetti che, sempre più spesso, disintegrano famiglie che potrebbero essere recuperate. Leggi inadeguate, interpretazioni claudicanti di vecchie norme e regolamenti desueti, malanimo dei pubblici ufficiali, connivenze e complicità ai vari livelli istituzionali quando vere e proprie organizzazioni devianti con scopi criminali, sono i responsabili di autentiche sottrazioni e sequestri di minori, a scopo di lucro, in strutture compiacenti che ottengono dallo Stato enormi finanziamenti per la sopravvivenza, spesso come nei lager, di ogni bambino che si trasforma in affare quotidiano con cifre da capogiro. A questa terribile realtà si aggiunge quella tremenda dei bambini scomparsi, dei minori utilizzati nelle rivoltanti pratiche pedopornografiche, traffico di organi ed abusi diversi che minacciano seriamente il futuro della nostra infanzia. Dei nostri figli. Dei bambini indifesi di tutto il mondo.
Il Centro di Ascolto del Disagio intende ascoltare e rendere pubblici tutti gli abusi
con un servizio di ricezione delle segnalazioni a mezzo telefono, fax e posta elettronica. Chiunque potrà manifestare il proprio disagio in tutta libertà e sicuro di essere ascoltato. Il CAD non è un'agenzia di servizi, nè un'associazione di mutuo soccorso. Il servizio che offre è gratuito ed è realizzato a titolo volontario. E', piuttosto, un'opportunità. Un'occasione per far luce sul buio. Una possibilità per non rimanere soli nel proprio assordante silenzio. Un pretesto per dare voce e chi non ce l'ha. Quando tutto questo non diventa una denuncia vera e propria... Senza censure e senza paure. Nella speranza di contribuire alla creazione di una società migliore. Noi del Cad apriamo le porte alla speranza certi di potere essere utili.

 

 

 

 

 

 

Modulo di contatto

Per favore, inserisci il codice:

Avviso: I campi con l'asterisco sono obbligatori.