Convenzioni e Link

Convenzioni stipulate

Formazione Ricerca Sviluppo
Formazione Ricerca Sviluppo

SOLIDARIETA’ : LA FONDAZIONE EOLO FOR CHILDREN ENTRA NEL CAD E LANCIA UN PROGETTO RIVOLUZIONARIO

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato la Fondazione Eolo for Children ed il suo Presidente ing Antonio Tania.

Interviene il Presidente Salsano:Il Progetto della Fondazione sarà presentato prossimamente sulla rete. Voglio solo raccomandare a tutti i Caddiani di leggere attentamente la dichiarazione di Amore che Antonio ha lasciato a tutti noi e non vi nascondo che merita attenzione e ci indica che il percorso intrapreso dal CAD è sicuramente nel verso giusto.

Interviene il Presidente di EOLO: Aggiungendo le parole "come te stesso!", Gesù ci ha messi davanti uno specchio al quale non possiamo mentire; ci ha dato un metro infallibile per scoprire se amiamo o no il prossimo. Noi sappiamo benissimo, in ogni circostanza, cosa significa amare noi stessi e cosa vorremmo che gli altri facessero per noi.

"Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi" (Giovanni 5:12).

Quando si parla di amore del prossimo, il pensiero va subito alle "opere" di carità, alle cose che pensiamo bisogna fare per il prossimo: dargli da mangiare, da bere, visitarlo. Insomma, aiutare il prossimo. Ma questo è solo un effetto dell'amore, ma non è ancora l'AMORE.

Prima della beneficenza viene la benevolenza; prima che fare il bene, viene il volere bene. La carità deve essere "senza finzioni", cioè sincera, si deve amare "di vero cuore".

Si può infatti fare la carità e l'elemosina per molti motivi che, però, non hanno nulla a che vedere con l'Amore: per farsi belli, per passare da benefattori, per cercare di guadagnarsi il paradiso, perfino per rimorso di coscienza.

Molta carità che facciamo ai paesi del terzo mondo, non è dettata da amore, ma da rimorso. Si può mancare di carità, anche nel "fare la carità"!

"Figlioli”, aggiunge l'evangelista Giovanni, “non amiamo a parole né con la lingua, ma coi fatti e nella verità".

Questa carità del cuore o interiore è la carità che tutti e sempre possiamo esercitare, è universale.

Non è certo questa la carità che alcuni -i ricchi e i sani- possono solo dare e, gli altri -i poveri e i malati-solo ricevere.

Tutti possono farla e riceverla. Inoltre è concretissima. Si tratta di cominciare a guardare con occhio nuovo le situazioni e le persone con cui ci troviamo a vivere. Quale occhio? Ma è semplice: l'occhio con cui vorremmo che Dio guardasse noi!

Occhio di scusa, di benevolenza, di comprensione, di perdono...

Quando questo avviene, tutti i rapporti cambiano. Cadono, come per miracolo, tutti i motivi di prevenzione e di ostilità che impedivano di amare una certa persona e questa comincia ad apparirci per quello che è nella realtà: una povera creatura umana che soffre per le sue debolezze e i suoi limiti, come te, come tutti. È come se la maschera che gli uomini hanno posto sul suo volto venisse a cadere e la persona ci apparisse per quello che è veramente…. un figlio di Dio.

ECCO TUTTO QUESTO L’HO TROVATO NEL CAD, FINALMENTE SONO A CASA. NON VI DELUDERO’

 

SOCIAL SHOPPING: SIGLATO L’ACCORDO NAZIONALE TRA IL CAD NAZIONALE E LA S-MART

Dal Convegno di Gravina di Puglia il Presidente di S-MART Alessandro Centenaro e il Presidente Gerardo Rosa Salsano hanno stipulato un accordo commerciale per lo sviluppo del Social Shopping in Italia.

 

INTERVIENE ALESSANDRO CENTENARO: l’entusiasmo ed il calore che ho trovato nel CAD mi ha dato una carica senza precedenti. Il Commercio mondiale si evolve e il CAD è una associazione attenta che stranamente riesce a seguire i processi innovativi della società, fatto questo inedito ed inusuale per una associazione politico-sociale sia nello scenario Italiano che in quello europeo e mondiale. Daremo al CAD gli strumenti per sviluppare la filosofia Caddiana che piace cosi’ tanto al Presidente Salsano.

 

 

CONCLUDE IL PRESIDENTE SALSANO: A Gravina avevamo oltre al gruppo dirigente del Cad barese, i gruppi di Brindisi, Lecce e foggia. Si è potuto cosi coordinare il lavoro dei gruppi nel social shopping.

 

Ogni CAD provinciale avrà la possibilità di attivare 7 CARD-SMART per i sette dirigenti, ed ogni dirigente avrà la possibilità di attivare 3 CARD-SMART, per un totale di 28 CARD a Provincia. Oltre ai Dipartimenti che saranno gestiti a parte. Un grande successo per il CAD che potrà dare lavoro a tanta gente, a tutti coloro che hanno buona volontà.

NOTA: NEI NOSTRI CENTRI DAREMO LA POSSIBILITA’ A TUTTI DI CONOSCERE INTERNET, DI APRIRSI UNA EMAIL E DI ACQUISTARE ONLINE. ATTIVEREMO CORSI GRATUITI PER TUTTI.

 

IL CAD ORGANIZZA UN VIAGGIO TRANSPIRITUALE A FINDHORN

A 40 chilometri da Inverness e a 300 da Edimburgo, la comunità di Findhorn ha prosperato a partire da “un mitico agglomerato di caravan“ dove, nel 1962, si erano fermati con le loro roulotte Eileen e Peter Caddy e Dorothy Maclean. Oggi un luogo dove ritrovarsi in un rapporto mistico con la natura.

Fondata poco più di quarant’anni fa, Findhorn è forse una delle comunità più note al mondo, non solo per la sua lunga storia, ma anche per essere uno degli esempi meglio riusciti di ecovillaggio. Nella comunità, situata sulla baia omonima nel nord della Scozia, vivono circa 400 membri fissi, più i numero ospiti che soprattutto nei mesi estivi si recano nella comunità per svolgere volontariato, seminari e workshop. A Findhorn è possibile incontrare uomini e donne provenenti da tutti i continenti.

INTERVIENE IL PRESIDENTE SALSANO: Cio’ che mi ha fatto aderire al Progetto FINDHORN sono i principi ispiratori che hanno fatto nascere la Comunità: “Economia condivisa, giardinaggio e agricoltura secondo il metodo biologico, massiccio ricorso a fonti energetiche rinnovabili, pratica diffusa della medicina naturale, ampia sperimentazione sociale e una spiritualità aperta e laica, basata sulla ricerca personale, sono gli elementi caratteristici della vita a Findhorn. Vivere con pochissimo denaro, ridurre i bisogni all’essenziale, condividere l’uso di cose con altri: questo vuol dire non solo vivere più economicamente, ma anche inquinare meno il pianeta.

Il lavoro a Findhorn

Il lavoro è vissuto, nella maggior parte dei casi, con meno stress. Ci sono dei ritmi molto blandi. Si lavora sei ore al giorno dalle 9 alle 17 ed oltre alla pausa per il pranzo ci sono due lunghi break per il tè, alle 11 e alle 16. E soprattutto non è richiesta l’efficienza, perché quello che è importante è cosa fa l’anima, cosa sta imparando. C’è lo spazio per commettere errori, per cimentarsi, per sentire, per ascoltarsi durante il lavoro. Il lavoro è solo un pretesto, infatti si è sviluppata la tendenza a cambiarlo ogni due anni alternandosi dalle cucine ai giardini, alla manutenzione delle abitazioni, al management. C’è un riciclaggio continuo, un’ispirazione continua di tutti a cercare il proprio posto.

CI CREDIAMO? NO TOCCARE PER CREDERE, ECCO PERCHE’ ANDREMO.

NOTA ORGANIZZATIVA: LE PREADESIONI SI ACCETTANO ANCHE CON UN SEMPLICE MESSAGGIO, POI VERRANNO CONTATTATI GLI INTERESSATI E DEFINITO IL PROGRAMMA.

 

 

FONDAZIONE “GGGILCONTE”: IL CAD INCONTRA IL FONDATORE dr. MARIO GENOVESE E SI ACCORDA PER FINANZIARE PROGETTI PER I GIOVANI

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a ROMA il Fondatore della Fondazione GGGILCONTE, dr. Mario Genovese.

Interviene il Dr. Mario genovese: La fondazione è nata in onore del mio Giuseppe (in foto), aveva solo 22 anni e stava andando in moto all’università di Roma 3. Alle 14 e 15 circa di quel maledetto mercoledì 25 gennaio 2006, in sella alla sua moto, Giuseppe ha oltrepassato gli archi di Porta Portese, ed ha imboccato via Portuense, in direzione di Piazzale della Radio/V.le Marconi. Improvvisamente un motorino, con due minorenni a bordo, sbuca dal nulla, compie una inversione di marcia (con la linea continua) tagliando la strada ad un motorino e scappa via. Quest’ultimo, d’istinto, per evitare la collisione si allarga verso il centro della carreggiata, esattamente dove stava sopraggiungendo Giuseppe. I due si toccano lievemente. Perde il controllo, finisce sulla corsia opposta, sopraggiunge un furgone che riesce ad evitare: l’autista d’istinto cerca il centro della carreggiata per evitarlo, mentre lui si dirige verso il limite della strada.
Ma sulla carreggiata, incredibilmente, ci sono una serie di biciclette, messe lì in esposizione per la vendita. E come se non bastasse, oltre alle biciclette, sempre sulla strada, una macchina parcheggiata (per evitare che i veicoli che transitano in direzione degli archi di Porta Portese possano travolgere le biciclette, ovviamente).
Giuseppe ha finito la sua corsa, e purtroppo la sua vita, travolgendo quelle biciclette e quell’auto che non dovevano essere lì……. E POTREI CONTINUARE….
Ma questa brutta storia ha degli strascichi raccapriccianti e non sto qui a raccontare, ne sono piene le cronache. Oggi, come sempre, Giuseppe è punto di riferimento per coloro che lo amano e che da lui vogliono imparare la vita, soprattutto dal 25 gennaio del 2006, da quando ci ha dimostrato che chi è “grande”

continua a vivere e ad insegnare a crescere anche da una “nuova dimensione”. Ecco perche’ adesso voglio pensare al futuro. Il CAD è un grande contenitore di idee e di progetti e in questo contesto voglio inserire anche il mio. Voglio battermi contro le ingiustizie, specialmente quelle subite dai giovani come mio figlio Giuseppe. La mia fondazione “GGGILCONTE” lavorerà al servizio del CAD, farà assistenza gratuita a tutti i bisognosi e ratificherà la nascita di un “CENTRO STUDI PERMANENTE ” che vaglierà i progetti e finanzierà i migliori, specialmente quelli piu’ vicini ai giovani ed alle loro problematiche.

Conclude il Presidente Salsano: Quello che vuole fare Mario è encomiabile e degno di attenzione. In genere presi dal dolore ci si chiude in se stessi e ci si allontana dagli altri e dalla vita pubblica. Il CAD affiderà alla Fondazione i progetti per i giovani, preselezionati dalla Direzione Nazionale e provenienti da tutta Italia. Una cosa che mi entusiasma e mi rincuora se non altro per tutte le energie che abbiamo prodotto in questi anni.

Grazie Mario

 

BIOARCHITETTURA : IL CAD INCONTRA WITTFRIDA MITTERER E SI ACCORDA PER L’ACQUISTO IN ABBONAMENTO DELLA RIVISTA AD UN PREZZO CONTENUTO

INTERVIENE WITTFRIDA MITTERER : L’ncontro con il Capo Dipartimento del CAD Ambiente in Italia, l’rch. Grazia Canuto è stato a dir poco costruttivo. Il CAD persegue una politica Bioambientale molto vicina alle attività riportate nella nostra rivista “Bioarchitettura” , che dal 1992 informa sulla progettazione attenta ai temi ambientali, ecosostenibile e biocompatibile.

Riteniamo che le tematiche trattate da Bioarchitettura e dal CAD, con la Grazia Canuto, siano del tutto attuali e indicano la via maestra da percorrere. L’uso intelligente dell’energia è ormai indispensabile, tuttavia esso non è sufficiente per realizzare un ambiente accogliente capace di consentire un’elevata qualità di vita per tutti. Oggi, ancor più di ieri, è necessario indagare e segnalare la complessità dell’ecologia, che in edilizia diventa attenzione alla salute di abitanti e produttori, alle risorse, al verde, alle relazioni tra le persone e quindi alla cultura e alla geografia dei luoghi.

La rivista Bioarchitettura si è di recente rinnovata nella veste grafica ed aggiornata nei contenuti e viene ora editata dalla prestigiosa Casa Editrice Universitaria Weger, il cui curriculum si sviluppa con continuità a partire dal 1550. La rivista è distribuita attraverso le migliori librerie in tutta Italia e vanta inoltre circa 2.000 abbonati professionisti o semplicemente interessati all'architettura sostenibile. Per accompagnare la testata è stato costituito un Comitato di Garanzia comprendente esponenti di alcune tra le principali realtà culturali e imprenditoriali italiane ed estere che, convinte dell’impostazione e della capacità dì incidenza dell’operazione, si rendono disponibili a sostenerla.

 

Pertanto, con lo scopo di promuovere Bioarchitettura presso gli iscritti CAD, offriamo l'abbonamento a prezzo speciale di 50,oo euro (anziché 60,oo euro dell'abbonamento normale e 72,00 euro del prezzo di copertina).

E’ possibile dal sito scaricare il modulo di sottoscrizione all'abbonamento.

 

 

 

Modulo prenotazione abbonamento
ABBONAMENTO_CAD.pdf
Documento Adobe Acrobat [47.9 KB]
Download

LEONARDO DA VINCI: IL CAD TRA PASSATO E FUTURO. ACCORDO PER VISITARE LA SUA MOSTRA

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a ROMA uno dei creatori della mostra, Augusto Biagi.

Intervengono gli organizzatori della Mostra: la Mostra di Leonardo allestita nel Palazzo della Cancelleria, palazzo del Vaticano, è frutto di un imponente e singolare lavoro,eseguito con estrema minuzia,per ottenere un imponente e singolare lavoro, eseguito con estrema minuzia per ottenere un grande risultato: realizzare vere e proprie macchine, di grandi dimensioni, costruite con procedimenti speciali.Sono infatti costruite 47 macchine con l’ausilio di scienziati e di artigiani fiorentini, dopo un approfondito studio degli appunti del Maestro.

I Caddiani potranno visitare il nostro museo a dei prezzi convenzionati. Tra i meccanismi che sono stati ricostruiti, seguendo i disegni leonardeschi, il Volano, il Cuscinetto a sfera, la Vite senza fine ….. e tante altre macchine, gran parte da provare per vivere una esperienza che esplora storia,scienza,meccanica e fisica, invenzione e innovazione.

 

Conclude il Presidente Salsano: Chi deve sapere sa e chi sa ha già in tasca la conoscenza. Leonardo da Vinci è per molti di noi il Maestro della nostra vita, colui che creo’ il primo passo verso l’età moderna. Il CAD è attento ed assertore del Nuovo ma attraverso le regole e l’Etica e Leonardo non poteva non aderire!

Riporto il pensiero caddiano degli autori: “apparteniamo ad un’epoca nella quale il successo è riconosciuto quasi esclusivamente a chi sa interpretare e applicare le semplici ma spietate regole del pragmatismo economico, della competizione nel mercato di beni di consumo. La felicità dell’individuo come quella di un popolo dipende dalla quantità degli approvvigionamenti, dalla velocità di sostituzione dei beni materiali voracemente consumati, dall’anticipare l’altro nella conquista degli spazi commerciali e occupazionali. Non c’è tempo per altro. Il piacere dell’elaborazione e della contemplazione del pensiero astratto, il gusto di sentire dentro di se il fluire veloce della vitalità e della creatività in procinto di traboccare, l’ansia ardente di affidare a un nostro simile una nostra idea, la voglia di condividere e di crescere insieme in un progetto in cui crediamo,il bisogno di essere utili e di conquistare amici con le cose buone che riteniamo di saper fare: tutto questo, e altro ancora, fa la vita di un uomo; tutto questo sta scomparendo; tutto questo è urgente che ritorni.

Leonardo da Vinci un Caddiano? Si e non solo! E’ lui il vero inventore del CAD.

 

GRAZIE LEONARDO !!

 

ACCORDO NAZIONALE PER APRIRE IN TUTTA ITALIA DEI PUNTI P&F. LAVORO E OPPORTUNITA’ PER TUTTI I CADDIANI E NON SOLO.

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a ROMA il Presidente di “PASTA&FUN” Germano Volatili,imprenditore marchigiano impegnato nel turismo e nell’edilizia oltre ad essere un precursore dell’imprenditorialità sociale molto cara alla filosofia Caddiana.

 

Interviene il Germano VOLATILI: la nostra società è solida e giovane con tanta voglia di fare del Bene. Noi quando entriamo in un territorio amiamo interagire portando la nostra professionalità e la nostra esperienza. Puntiamo soprattutto alla formazione dei giovani.
Per ottenere buoni risultati e dare una prospettiva di lavoro,di guadagno e di successo a breve termine a molti giovani è necessario organizzare, sin da subito, i corsi di formazione professionale e ricercare locali idonei.Il nostro non è solo una pura attività commerciale, ma è molto di piu’. Sul territorio dove apriamo ci colleghiamo al mondo commerciale locale attivando accordi commerciali con chi dovrà fornirci OLIO, PASTA, VINO, PANE e tutti gli ingredienti che servono per cucinare la pasta. Inoltre ci interfacciamo culturalmente con le usanze locali preparando piatti tipici e attivando eventi per incrementare lo sviluppo locale. E non solo, utilizziamo la nostra esperienza per formare i giovani che si cimenteranno nell’attività. Bisogna acquisire la mentalità per comunicare con la clientela, per poter trasmettere quanto noi ci prefiggiamo. Con il CAD penso che cio’ sia possibile.Se mi permette, Presidente Salsano , metto subito nero su bianco per cosa bisogna fare per attivare un punto P&F, iniziando dalla formazione, e precisamente:

 

1) elenco dei corsisti, almeno n° 20, di cui 10 uomin i e 10 donne, di età maggiorenne che devono produrre: documento di identità valido, curriculum vitae e lettera di adesione al corso professionale con liberatoria della privacy.
2) organizzare un' incontro presso la sede del CAD provinciale con gli interessati, informale e senza alcun impegno, per presentare il progetto culturale,filosofico e commerciale e la prospettiva di carriera e di guadagno nell'attività P&F; ciò si rende necessario per valutare la idoneità all' attività prima della ammissione al corso
2)il Presidente provinciale del CAD o chi per esso, dovrà individuare un locale idoneo e strategico per eseguire il corso
3) individuare una foresteria per ospitare i docenti del corso
4) verificare la documentazione necessaria per avere la licenza commerciale idonea per punti Pasta & Fans presso gli uffici competenti del Comune;

5) ricercare in centro storico di tutte le città capoluogo di Provincia idonei locali da 250 a 500 mq;

ecc. ecc.

 

 

Interviene il Presidente Salsano: Il CAD è sensibile agli imprenditori come Germano Volatili. E’ possibile, con questo accordo, aprire tante piccole attività commerciali P&F in tutta Italia, coinvolgendo tutti i giovani di buona volontà, creando cosi’ nuovi posti di lavoro. Adesso con Germano ci siederemo al tavolo per definire i termini dell’accordo, cercando di pesare il meno possibile sulle tasche dei nostri giovani. Sono convinto che 100 Provincie fanno gola a tutti, anche a Germano.

 

NOTA A TUTTI I PRESIDENTI DEL CAD ED A CHI VOLESSE APRIRE:

L' inaugurazione di ogni locale avrà luogo nel contesto di un evento culturale : " PASTA & FANS festival " , che dura due giorni, con manifestazioni culturali che coinvolge l'intera cittadina ; nell' occasione vengono organizzate, in collaborazione con la ProLoco ed Ass.ni Culturali ed Enogastronomiche locali, le seguenti iniziative:
- un convegno sulla " salute a tavola si perde e a tavola si acquista "
- saggi sulle Attività folkloristiche, Poesia dialettale e Danza della terra oggetto dell’intervento
- degustazioni enogastronomiche ( sagra & sagra )
- mercatino all' aperto con bancarelle dei prodotti tipici di qualità e prodotti da coltura biologica

certificati.
- cinema a tema " la pasta " all' aperto ( Alberto Sordi, Totò, Sofia Loren )
- gara di pittura e fotografia a tema : PASTA & Pasta
- ringraziamenti e premiazione a tutti i partecipanti al festival.

Il locale prenderà il nome della città APRENTE e sarà dedicato ad una personaggio
illustre, con firma autografa; Esempio : PASTA & FANS _ ROMA_ SALSANO .
A chiusura del festival avrà luogo uno spettacolo pirotecnico e l' inizio dell'attività del punto "pasta e fans" che sarà aperto 24/24 ore a servizio dell'intera comunità.
Il locale viene realizzato con attenzione alla filosofia della bioarchitettura ed alimentato con fonti di energia rinnovabile, fotovoltaico e geotermico integrato.

PER TUTTI COLORO CHE FOSSERO INTERESSATI CONTATTARE LA SEGRETERIA DI PRESIDENZA: organizzazionecadsociale@hotmail.it

 

ROMA:IL CORPO VOLONTARI GARIBALDINI INCONTRA IL CAD

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a ROMA il Comando Generale del Corpo Volontari Garibaldini nelle persone di Giuliano Romani, Raoul Mencherini, Mario Guidetti e Paolo Pettazzoni.

Interviene GIULIANO ROMANI:

L'associazione si ispira ai valori garibaldini e risorgimentali. L’associazione persegue esclusivamente finalità di interesse sociale, assumendo iniziative atte a focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica sostenendo, promuovendo e sviluppando iniziative i diversi settori: assistenza sociale e socio-sanitaria, assistenza sanitaria, beneficenza, formazione, tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, culturale, tutela dei diritti civili, anche svolgendo, direttamente o indirettamente, attività di raccolta fondi e finanziamenti, a sostegno delle proprie finalità istituzionali, rendendo edotta la società civile delle innovazioni e delle opportunità in ogni settore e, se il caso, coordinarne le sinergie necessarie per il raggiungimento dell'obiettivo preposto.

INTERVIENE RAOUL MENCHERINI:

Preciso meglio, i quattro punti importanti del nostro statuto, con l’augurio in un prossimo futuro, di poter collaborare assieme e/o confrontarci su varie iniziative, che tengano conto degli ideali, comuni, che ci contraddistinguono:

1) Tutela dei diritti civili contro le discriminazioni istituzionali : Principalmente facciamo sì che le direttive europee 2000/43/CE sulla parità indipendentemente dalla razza e dall’origine etnica e 2000/78/CE sulla parità di trattamento in materia di occupazione, ancora oggi in Europa le donne prendono dal 14 al 25% in meno degli uomini, come pure i cittadini di altri Paesi e sono vittima di mobbing e violenza, anche sul lavoro. Ricordiamo cosa significa discriminazione: Vi è discriminazione diretta quando – a parità di situazione – una persona è trattata meno favorevolmente di un’altra a causa della propria origine razziale o etnica, della religione o delle convenzioni personali, di una disabilità, dell’età o delle proprie tendenze sessuali. Vi è una discriminazione indiretta quando una disposizione, un criterio o una pratica apparentemente neutrali in realtà descriminano le persone sulla base della loro origine razziale o etnicam della religione o della convenzione personale, per una disabilità, per l’età o per le proprie tendenze sessuali, tranne nel caso in cui tale pratica possa essere giustificata obbiettivamente da uno scopo legittimo.

2) Beneficenza : Tutte le iniziative aperte alla cittadinanza oltre che ai soci portano delle sottoscrizioni, per l’iniziativa stessa, da queste sottoscrizioni, una volta coperte le spese, riserviamo una quota per enti bisognosi, come è stato per lo IOR (Istituto Oncologico Romagnolo) a cui devolvemmo 510,00 euro, quando la Brigata Faentina CVG presentammo il libro di Luciano Moggi “Un calcio nel cuore”. Inoltre assistiamo a livello volontario degli anziani e diversamente abili (facciamo la spese, andiamo in farmacia,ecc.).

3) Ambiente ed efficienza energetica : Il CVG ha una missione che a momenti condivide con altre associazioni e/o enti, per dare un concreto contributo alla diminuzione dell’impatto ambientale causato dalle nocive emissioni CO2. Il raggiungimento degli obiettivi imposti dal protocollo di Kioto non certo cosa facile, soprattutto perché il punto di partenza del nostro paese rispetto agli altri attori Europei, risulta essere particolarmente deficitario. Troppi anni di “politica della cicala” ci hanno relegato agli ultimi posti in quanto diffusione di energie rinnovabili e dunque un duro lavoro ci attende. Con questa convenzione si vuole dunque favorire al massimo la conoscenza ma soprattutto la diffusione di energie solari e altri strumenti di risparmio energetico, unendo la forte presenza sul terriotorio del Corpo Volontari Garibaldini e delle sue Brigate e alle tecnologie e professionalità, come dicevo di associazioni e/o enti, è un impegno che il senso civico e il dovere ci impone di preseguire, come già abbiamo fatto nel 2006 a Pavullo n/F. con la Tavola rotonda sul tema “Energia quale futuro? Per Pavullo quali prospettive? Organizzata dal Circolo Garibaldi e la Brigata del Frignano CVG,e organizzando nel 2007 dal Comando Generale CVG unitamente a Blu Energy il I° Corso di informazione . formazione sugli impianti fotovoltaici

4) Tutelare i diritti e gli interessi individuali e collettivi dei consumatori e degli utenti : migliorare la qualità della vita dei cittadini, in quanto consumatori, utenti, risparmiatori, contribuenti attraverso servizi di consulenza a disposizione dei soci, quali : consulenza assicurativa , immobiliare – condominiale,legale,fiscale,tributaria,telefonica – sviluppo delle attività di conciliazione delle controversie – ecologia e sicurezza domestica – tutela turismo commercio e pubblicità – informazione sui prodotti alimentari – rapporti con le banche – salute e sanità,diritti del malato – utenze,trasporti e servizi pubblici per una più giusta sanità, per una migliore qualità della salute e della vita dei cittadini, consumatori ed utenti

INTERVIENE PAOLO MARIO GUIDETTI:

Un popolo che dimentica il passato, è un popolo senza futuro. Il Corpo Volontari Garibaldini, sta promuovendo l'opera "I miei milleottantanove" del prof. Arduino Francescucci, schede monografiche dei  patrioti che hanno realizzato l’Unità d’Italia consegnandola a noi chiamati a salvaguardare il bene prezioso della Patria.  Vi è una perfetta assonanza fra il CVG, con gli alti obiettivi promossi e perseguiti dal CAD, col quale si sono gettate le basi per una proficua collaborazione. Dalle lande più sperdute alle città più note, ci arrivano emozioni da un popolo laborioso. L’Italia, uno splendido paese che, <per non dimenticare> il Corpo Volontari Garibaldini vuole scoprire, con un libro di prossima pubblicazione, “in un viaggio” attraverso la sua storia e la sua eno-gastronomia, autentici capolavori della tradizione culinaria, impareggiabile patrimonio delle massaie italiane.

INTERVIENE PAOLO PETAZZONI:

Mie veloci considerazioni: Ho trovato nella realtà CAD, e nel suo valoroso presidente,un reale convincimento di fare qualcosa di positivo per il prossimo,proprio perchè nel CAD si evince la volontà di far emergere la vera centralità dell' uomo nel nostro vivere quotidiano

Conclude il Presidente Salsano: Quando ho incontrato il gruppo dirigente Garibaldino ho subito pensato al Passato. A quel Passato che attraverso il sacrificio dei tanti eroi Garibaldini, portò all’ Unità d’Italia, quell’unità che forse non è mai veramente avvenuta,viste le enormi diversità che ancora caratterizzano i nostri territori e la gente che vi abita.

Il CAD è una filosofia che completerà non solo l’Unità di Italia ma completerà il processo di globalizzazione dell’intera Europa e del Mondo.

Un nuovo processo evolutivo dell’essere umano.

I garibaldini? Servono anche loro! Del resto Garibaldi è sempre stato l’eroe dei due Mondi. Le brigate CADGARIBALDINE sono già in marcia,una nuova Italia ci attende

 

ORA HOTELS : SIGLATO L’ACCORDO NAZIONALE CON GIL BOCCHI. TARIFFE PREFERENZIALI A TUTTI GLI ISCRITTI

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a Bresso GIL Bocchi, Responsabile Commerciale della “ORA HOTELS GROUP” .

Interviene GIL:Il CAD è una rete funzionante ed efficiente dove gli imprenditori ed i piccoli industriali stanno lavorando forsennatamente e con professionalità al di là di tutte le congiunture economiche sfavorevoli Nazionali ed Internazionali.

Ho seguito gli eventi dell’ultimo mese e credo che il CAD è una grande macchina e non potevo non partecipare.

L’ ORA HOTEL GROUP ha sedi in tutto il mondo e in Italia mettiamo a disposizione le sedi di CATANIA – MILANO – VITERBO – PARMA – CASERTA – FINALE LIGURE – ASSISI.

I soci CAD avranno delle tariffe riservate con sconti eccezionali sulle tariffe ufficiali per i pernottamenti e ulteriori sconti sulla sola ristorazione fino al 20% .

Colgo anche l’occasione per lanciare il Progetto “ORA ITALIA”, un albergo per Provincia. Vogliamo essere presenti in ogni provincia, valuteremo le opportunità da tutto il territorio italiano, interessati ad affittare strutture già presenti e funzionanti. Naturalmente il tutto dovrà essere vistato e certificato dalla direzione Nazionale del CAD.

Conclude il Presidente Salsano: Gil ci ha dato una grande opportunità. Chi è interessato ad avere il Codice TESSERA potrà fare richiesta, laddove il CAD Provinciale non sia presente, alla nostra direzione nazionale.

Per gli alberghi da aprire su tutti i territori provinciali d’Italia, chiedo ai Presidenti ed ai dirigenti interessati, di attivarsi per trovare imprenditori che vogliono dare in gestione la propria attività.

Questo darebbe al territorio grandi opportunità di lavoro per i giovani e per gli addetti ai lavori.

Il patto con GIL è far crescere i giovani attraverso il lavoro e la Formazione.

 

Grazie GIL 

 

Agenzia Nazionale ENEL ENERGIA SPA
Agenzia Nazionale ENEL ENERGIA SPA

ROMA: SIGLATO L’ACCORDO TRA L’ENEL E IL CAD

E’ stato siglato l’accordo tra l’ENEL( era presente il Presidente della Agenzia Nazionale ENEL, dr. Andrea Verdecchia), e il CAD (Gerardo ROSA SALSANO).

Un accordo che in questo momento storico per il nostro Paese, darà a tanti individui Giovani e Non, di lavorare e di sbarcare il lunario.

Nel suo intervento, sottolinea il Presidente Salsano: E’ indubbio che, nel panorama nazionale delle collaborazioni sul mercato delle energie, potremmo ambire a costituire e, dunque, realizzare per la prima volta, senza ombra di dubbio, una vera importante e significativa partnership con e per conto del Gestore di energia Enel SpA.

Partiremo subito dalle Regioni del Nord dove il CAD è già radicato e consolidato, e poi in parallelo affiancheremo quelle Regioni come la Sicilia e l’Umbria già pronte e organizzate per gestire le opportunità di lavoro.

Prosegue il Presidente Verdecchia: le questioni devono essere affrontate muovendo i primi passi insieme sin da subito senza creare false aspettative o inutili pretese a favore del Gestore ma iniziando sin nell’ immediato a muovere le fila del nostro discorso con piglio e determinazione avendo ben chiaro  sin dalle prime battute tutto il peso, l’importanza e la valenza strategica che questa importante partnership nazionale potrebbe portare a entrambe le due realtà in termini di impatto su tutto il contesto nazionale, calamitando tutte le attenzioni della ribalta e garantendo al CAD la possibilità di porre in evidenza tutte quelle che sono le capacità e competenze professionali in un contesto di piena efficienza energetica agganciata all' ottimizzazione dei costi di energie & gas.

CONCLUDE SALSANO: Daremo a tanti la possibilità di lavorare, dando, e non è di poco conto, la possibilità di contatto diretto con l’Agenzia ENEL. E’ poco? E’ Molto? E’ comunque una possibilità.

Noi del CAD ce la mettiamo tutta.

Ai posteri l’ardua sentenza…… Comunque Grazie ENEL

NOTA: di seguito  il modulo di adesione al progetto, scaricabile.

 

MODULO DI ADESIONE PER “VENDITOR ENERGY”
MODULO_DI_ADESIONE.pdf
Documento Adobe Acrobat [55.3 KB]
Download

ENEL ENERGY E CAD INSIEME CONTRO IL DISAGIO DEL CAROVITA DELL’ENERGIA.

Nell’Auditorium della sede Regionale dell’ENEL a Bologna si è svolto l’incontro tra il Dipartimento Energia del CAD e la classe dirigente dell’ENEL ENERGY.

Erano presenti i rappresentanti di tutte le Regioni del Nord e del Centro, con Sicilia e Campania.

La giornata è stata importantissima in quanto l’incontro ha dato gli strumenti per iniziare un percorso “Insieme” nel campo dell’Energia.

Il CAD, ha introdotto i lavori il Presidente Salsano, è in prima linea per combattere il Disagio in tutte le sue forme, e l’energia è oggi un fardello non solo per le famiglie più bisognose ma per tutti gli operatori economici, imprenditori, industrie, ecc.

Abbassare i costi e professionalizzare l’offerta di Energia saranno i compiti del CAD nella strategia di accordo con l’ENEL.

L’intervento dell’Ing. Oscar Zavan, channel  manager Enel, ha chiarito e spiegato molti dubbi e perplessità sulla contrattualistica vigente, descrivendone i punti  con minuziosa dovizia.

Ha poi descritto l’andamento dei prezzi dell’energia, del petrolio, dei prezzi fissi e di quelli indicizzati, delle fascie orarie e delle imposte.

Per queste ultime ha fornito gli strumenti per come ridurle, dalla Pubblica illuminazione di un Comune alla riduzione dell’IVA al 10% per asili e scuole, alla riduzione delle Accise per le attività commerciali, alberghiere e industriali.

Ha concluso i lavori il Presidente di Compendium, Agenzia Nazionale Enel, Andrea Verdecchia, che ha illustrato le modalità di gestione di uno sportello, le richieste e i servizi.

Ha proseguito con l’illustrazione delle bollette e di come discernere l’effettiva convenienza per l’utente.

Siamo solo all’inizio, ENEL e CAD hanno iniziato un grande percorso comune, che vedrà gli sportelli del CAD strumenti di lavoro per i giovani e opportunità di mercato per gli operatori e per l’ENEL.

Noi ci siamo e oggi non siamo più soli, l’Enel ascolta con noi.

Sarà presto scaricabile dal sito internet del CAD  il modulo di richiesta per il progetto “TEOF”.

 

CONFIMPRESEITALIA - CAF LAVORO E FISCO
CONFIMPRESEITALIA - CAF LAVORO E FISCO
INTERNATIONAL ASSOCIATION AGAINST DRUG TRAFFICKING & DRUG ABUSE
INTERNATIONAL ASSOCIATION AGAINST DRUG TRAFFICKING & DRUG ABUSE
Guida Roma
Guida Roma
Ristorante JOE Pinseria - Wine bar - Gelateria
Sonti alla cassa del 10% per gli Associati ai C.A.D.
Scarica la brochure.
Ristorante JOE.pdf
Documento Adobe Acrobat [282.1 KB]
Download
Terre di Confine ONLUS
Terre di Confine ONLUS
MissionLand
MissionLand

Importante accordo per il CAD

IMPORTANTE  INCONTRO A TORINO TRA IL PRESIDENTE NAZIONALE GERARDO ROSA SALSANO E LUCA POMA PORTAVOCE DELL’ASSOCIAZIONE “GIU’ LE MANI DAI BAMBINI”


Si è attivato l’iter per la formalizzazione dell’accordo di reciproco sostegno tra la Campagna Nazionale “Giù le mani  dai Bambini”  e il Progetto Indaco lanciato in questi giorni dal CAD.

Luca Poma si è impegnato affinché il CAD sia inserito nell'elenco dei Promotori e Sostenitori della Campagna con il  logo Cad e relativa descrizione da inserire nel sito.
Si è evidenziata la necessità di aprire degli sportelli del Disagio Infantile da ubicarsi anche all’interno degli stessi già presenti, con Professionisti di settore quali Pediatri, Psicologi, Avvocati,  per consulenze immediate,.....e offrire la visione di una possibile alternativa ai sistemi farmacologici ( e Luca Poma ne sa qualcosa) ed ai psicofarmaci.

 

IL CAD PER UN’AZIONE DI RIEQUILIBRIO SOCIALE AL SERVIZIO DELLE IMPRESE.

Il Presidente Nazionale del CAD ha incontrato il gruppo dirigente di NEMESI, dr. Alessandro Ermens e l’Avv. Carlo Scorza, azienda specializzata nell’offrire alle imprese strumenti tecnici e giuridici per dialogare con le Banche in condizione paritaria e nel rispetto delle normative vigenti.

 

Interviene il Presidente di NEMESI : “ la nostra azienda combatte da anni l’anatocismo bancario, verifica gli interessi passivi e attivi, determina eventuali errori sui TAEG applicati dalle banche. Con il CAD potremo estendere i nostri servizi Giuridico/Contabili a tutti gli Associati, fornendo anche servizi per l’ottenimento dei risarcimento danni economici per addebiti immotivati, addebiti erronei, anatocismo, iscrizioni immotivate nell’elenco della centrale rischi della Banca d’Italia e altre segnalazioni quale cattivo pagatore.”

 

L’Avv. Scorza avanza la possibilità di creare una sessione del Dipartimento Antiracket ed Antiusura, che a livello Nazionale diventi faro per tutti quegli imprenditori che in questo campo brancolano nel buio.

 

Il Presidente Salsano conclude : “ il CAD è uno strumento per chi lo riesce a suonare “. NEMESI in quel Dipartimento può essere sicuramente utile a tutti noi. Il rapporto banca/impresa è molto delicato e squilibrato a favore dello strapotere bancario. Pensiamo positivo, CAD e NEMESI insieme lanciano la sfida.

 

Gli imprenditori non sono più soli.