CAD Regione Lazio


 Segretario Organizzativo Regionale
 in nomina

Presidente Regionale               in nomina

 

Delegato allo sviluppo del CAD per la Provincia di Roma

Dott. Federico Foschini

 

Pres. Prov. Roma             

Pres. Prov. Latina               in nomina

Pres.Città di Gaeta             in nomina

pres.Città di Latina             in nomina

 

Pres.CAD Roma Metropolitano

                                             Dr. Lamberto Mattei

 

Pres. Circolo Terracina       Dr. Gabriele Quintiliani

Pres. Circolo Colleferro      Dr. daniele Zarrillo

Pres. Circolo Bracciano     Mario Ruggeri

Pres. Circolo CAD Aprilia      Stefania Munari

Pres. Prov.Rieti                    Dr.Angelo Ventura

Vice Pres. Prov. Rieti           Dr. Massimo Catasta

Pres.Prov. Viterbo                Sig. Rinaldo Della Rocca       

Pres. Circolo Ciampino       Sig. Massimo Ferri

Pres,Circolo Frascati           Sig. Paolo Magli

Pres. Circolo Trevignano    Sig. Claudio Terenzi 

Pres. Circolo Ardea             Sig.ra Rina Denti

Pres. Circolo Pomezia         Sig. Dario Ferraro

Pres. Circolo Rieti                Sig. Drago Amicarelli

Pres. Circolo Fonte Nuova  Sig.ra Lina Mariani

Pres. Circolo Frosinone       Sig. Roberto Farina

 

 

 

 

 

 

  •  V. Segretario                                in nomina
  •  Coordinamento Dipartimenti      in nomina
  •  Segret. Organizzativa                  in nomina
  •  Portavoce                                     in nomina
  •  Tesoriere                                      in nomina

 

 

 

 

          Dipartimenti                                        

 

Capo Dipartimento GIUSTIZIA                Avv. Francesco Oliveti

Capo Dipartimento BILANCIO                  Dr. Angelo Abbate  

 

Partners


BENI CULTURALI: Da Viterbo un Progetto innovativo per la Gestione dei Beni Cultuali

Il Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano ha incontrato a Viterbo, presso il Museo del Colle del Duomo di Viterbo gli Amministratori di ARCHEOARES, società che offre Servizi ai Beni Cultuali.
Intervengono gli amministratori: la nostra società è nata nel 2005 dall'idea di 3 Neolaureati, Gianpaolo,Francesco e Bruno, con un obiettivo Nuovo: NON PREVEDERE COME UNICA SOLUZIONE ECONOMICA L'EROGAZIONE DI FONDI DA PARTE DEI PROPRIETARI DEI BENI ALLE SOCIETA' DI GESTIONE , MA RICAVARE GUADAGNI TRAMITE I SERVIZI E LE ATTIVITA' SVOLTE ALL'INTERNO DELLE STRUTTURE.
 Prosegue Gianpaolo Serone:  
Ovviamente per capire se il metodo poteva essere funzionale e vincente c'era bisogno della fiducia di qualche istituzione, fiducia dimostrataci dalla curia vescovile di Viterbo che nell'estate del 2005, tramite la persona di mons. Salvatore del Ciuco, affidava alla nostra società, con un impegno economico pari a zero, la gestione del Museo del Colle del Duomo di Viterbo, della Loggia dei papi, dell'Aula del conclave e del Coro Barocco della Cattedrale. Dopo un semestre di riorganizzazione delle strutture, abbiamo iniziato a registrare un fatturato sufficiente a giustificare l'impegno profuso da ArcheoAres nella gestione. Il 2011 é il sesto anno di gestione delle strutture ed ogni anno si assiste ad una crescita, sia economica sia culturale, costante. Nel corso dei sei anni di gestione siamo riusciti ad organizzare un pacchetto di visite completo che oltre le suddette strutture ha coinvolto anche altre realtà cittadine (visite della città, visita dei sotterranei viterbesi, visita delle chiese del centro storico etc.); inoltre vengono organizzati all'interno del Museo convegni, presentazioni di volumi, mostre ed addirittura perfomance teatrali.
Interviene il Presidente Salsano:Sostanzialmente si tratta di dare in gestione beni culturali a società che in cambio forniscono il recupero del bene e creano il volano per il turismo.
Lanceremo per tutte le Provincie di Italia la ricerca di quei beni che attualmente non sono utilizzati o addirittura sono non immediatamente usufruibili ma che attraverso la gestione ed un programma di interventi entrerebbero in funzione creando cosi occupazione.
E' già in itinere la presentazione di un progetto che coinvolgerà l'ARCHEOARES e varie cooperative sociali che lavorano o che vogliono specializzarsi nel mondo dei beni culturali.
Conclude Bruno Blanco: 
Crediamo fermamente che l'innovativo metodo proposto dalla nostra società possa effettivamente rappresentare un vantaggio enorme per tutte quelle realtà minori di cui il territorio nazionale é ricco e che spesso rimangono addirittura abbandonate per mancanza di fondi che, nella maggior parte dei casi, servono solamente a coprire le spese di stipendio degli addetti all'apertura e alla chiusura. Il discorso é valido anche nel caso di realtà museali “attive”. Va infatti specificato che ad un Museo non basta essere aperto per essere visitato; c'é bisogno di figure professionali che possano migliorarne la fruibilità ed i servizi e che possano aumentarne l'interesse nei confronti di tutte le classi sociali affinché la struttura da contenitore possa trasformarsi per tutti e del tutto anche in contenuto.

 


La nuova sede del CAD Tuscia

Abbiamo l’onore di presentarvi la nuova sede del CAD della Tuscia, una regione antichissima, che corrisponde alla Provincia di Viterbo, terra degli etruschi. Ecco perché abbiamo scelto come sede proprio uno dei paesi più pittoreschi: Blera. Ed anche il suo indirizzo è evocativo: Viale Etruria 23.

Blera[1] è un comune di poco più di 3000 abitanti che si trova a pochi chilometri dalla strada statale Cassia, dove sorge l’abitato di Cura di Vetralla. Fa parte di un parco chiamato Marturanum e produce un famoso olio, il “Colli Etruschi”. Il Comune offre anche una biblioteca ben fornita con punto d’accesso a Internet gratuito. E’ ben collegata sia con Civitavecchia e Tarquinia che Viterbo e Roma. Il paese è anche sede del Museo Civico "Gustavo VI Adolfo di Svezia", la cui sezione tematica è il cavallo e l'uomo. Per questo esiste anche l’associazione voluta dall’ ex assessore Marilina Fravolini, “Amici del Cavallo”, che spesso organizza interessanti manifestazioni in alcuni periodi dell’anno. L’incanto che circonda la sede è quello di una valle, la Valle del Biedano, con una natura incontaminata e circondata di resti di antichi insediamenti etruschi, in località come Petrolo, Luni sul Mignone, Gola del Biedano, San Giovenale e Pian del Vescovo.

La sede del CAD, elegantemente arredata, è dotata di ogni confort, PC con connessione h24, stampanti e scanner, stereo e presto sarà attrezzata anche con una postazione per presentazioni audiovisive. Si può anche fare il caffè e la doccia!

La Tuscia è una regione che offre una posizione strategica e un’economia tutta da scoprire, al centro di polemiche intorno alla sua viabilità, ora in fase di ampliamento, incluso un annosa diatriba circa l’apertura di un aereoporto civile a Viterbo, per ora militare. La particolare ricchezza del territorio offe molti spunti per creare persino sinergie e gemellaggi con stati oltreoceano mentre il paese di Blera è già oggetto di pellegrinaggi e insediamenti di gente di ogni provenienza, da americani a svedesi, quelli che hanno poi promosso il museo e gli scavi per riportare alla luce la storia etrusca.


Di seguito alcune foto della sede:


ROMA: NASCE A ROMA IL DIPARTIMENTO PER LA RIABILITAZIONE.

Si è svolto a ROMA, nella sede del CAD Nazionale, l’incontro tra il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ed il Dr. FABIO CAZZELLA, noto Professionista Romano esperto di Protesti e Fallimenti.

 

 

Interviene il Dr. CAZZELLA: quando ho incontrato il CAD non credevo alle mie orecchie. Per anni “ho buttato il sangue” nell’occuparmi di Pratiche Burocratiche relative ai Protesti e Fallimenti, ed ho sempre avuto enormi difficoltà nell’agire in quanto ho sempre operato da solo, in emergenza, senza rapporti ed aiuti da nessuno. Creare un Dipartimento che si occupi di Riabilitazione è una grande Sfida che mi da la possibilità di attivare tutta l’esperienza accumulata in questi anni.

 

Interviene il Presidente Salsano: la Riabilitazione dell’imprenditore è un argomento che sta a cuore non solo al sottoscritto ma a migliaia di addetti ai lavori, che un po’ per sfortuna ed un po’ per poca avvedutezza, si è trovata sul capo il fardello del Protesto e/o del Fallimento. Il Burocratese è purtroppo un Sistema imponente nel nostro Paese e non consente agli imprenditori “facili scappatoie “. Chi incappa in Fallimenti e/o Protesti deve cancellare purtroppo il suo nome dal “Sistema Commerciale “, vivendo sottacqua o non vivendo per nulla.

Questo Dipartimento, per il carattere Sociale del CAD, è di fondamentale importanza e diventa uno strumento utile per il recupero di risorse umane, utili non solo per il CAD ma per l’intera Società.

Abbiamo bisogno di molti “FABIO” che purtroppo scarseggiano o sono nascosti tra i meandri di una Società che “vive all’ombra” delle apparenze. Dobbiamo sforzarci di vivere nella luce dell’uomo, nella consapevolezza che solo lui può salvarsi, il CAD lo sà … e con l’aiuto di Dio….

 

GRAZIE FABIO !!!


I° incontro sul Disagio giovanile

Si è tenuto a FORMELLO il I° Incontro sul Disagio giovanile organizzato dal CAD con il Patrocinio di  REGIONE LAZIO, COMUNE DI FORMELLO, PROVINCIA DI ROMA e ASD VIC FORMELLO presso il TEATRO COMUNALE  J.P.Velly – Formello .
Nell'occasione è stato presentato il  libro: ”COME CHIEDONO AIUTO GLI ADOLESCENTI“ a cura di MIRELLA BALDASARRE.
                                  
MODERATORE: GIULIAN BORGHESAN (Presentatore TV)

Sono intervenuti  il Dr. Massimo Angelici (Vice Sindaco del Comune di Formello), Dr.ssa Patrizia Prestibino (Assessore allo Sport della Provincia di Roma), Avv. Renato Panella (Consigliere Provinciale Commissione Sport Provincia di Roma),Dr.ssa Mariagrazia Bonasede (Assessore alla Cultura del Comune di Formello), Dr.ssa Giulia Disa (Delegata allo sport del Comune di Formello), Dr.ssa Cristina Bellomo ( Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Formello), Prof. Giuseppe Godino  (Psicologo,Psicoterapeuta, Docente I.R.E.P.)

Arch. Mariagrazia Canuto (Capo Dipartimento Nazionale del CAD Ambiente ).

Nellintervento conclusivo l'Ing. Gerardo Rosa Salsano (Presidente Nazionale del CAD) ha ringraziato tutti i presenti, si è congratulato per l'organizzazione ed ha sottolineato la massiccia presenza dei veri protagonisti della manifestazione I GIOVANI.


ACCADEMIA SOCIALE : da Monterotondo parte la nuova grande sfida del CAD.

Monterotondo, una cittadina nella provincia di Roma che si trova nella Sabina meridionale, a circa 25 Km dalla capitale, si è svolto il primo incontro del Comitato costituente l’Accademia.

Prima dell’inizio dei lavori si è visitato il Palazzetto Olimpico, sede della UISP locale e della futura sede del CAD provinciale.

La struttura ben si adatta a coordinare le attività del CAD di tutta la valle del Tevere, tra la Sabina e la Strada di Ponte del Grillo, da Tormancina e Vallericca fino al bosco di Gattaceca per un totale di oltre 4000 ettari e 200.000 abitanti.

L’Accademia è destinata a diventare la prima università che si occupi del disagio giovanile in correlazione con lo sport come già anticipato e programmato al Il WORKSHOP Nazionale sul “Disagio Giovanile, quali gli Indicatori”, tenutosi a Roma presso l’Hotel Nazionale in piazza Montecitorio nei mesi scorsi.

I punti discussi sono stati i seguenti:

  •          Creazione di 3 comitati, uno Tecnico, uno Scientifico e uno d’Onore;
  •          Creazione di una commissione tecnica per messa a punto del Progetto ( pratiche burocratiche, Statuto, raccolta fondi)

AUGURI DEL CAD IN VATICANO

Il Presidente Nazionale del CAD Gerardo Rosa Salsano, a capo della delegazione costituita dal Dr. Donato Fittipaldi, Marcello Campanale, Antonio Molfese e Mimmo Tuzio, ha incontrato presso la Santa Sede l’Arcivescovo Francesco MONTERISI (ex SEGRETARIO DELLA CONGREGAZIONE DEI VESCOVI NEL MONDO). La delegazione ha voluto portare gli auguri a nome di tutto il CAD, con l’augurio che il 2010 porti serenità e pace a tutte le famiglie del Mondo.

Si è poi incontrato YANUSZ, il Segretario del Cardinale RE, Capo attuale della Congregazione.

L’auspicio del CAD è che la Chiesa torni ad essere Protagonista, come centro educativo e culturale, dello sviluppo Etico e Morale della nostra società, per una società migliore sia nella forma che nella sostanza.

ANCORA AUGURI


ROMA:ETICA E QUESTIONE MORALE. IMPORTANTE ACCORDO TRA LA FONDAZIONE “MOVIMENTO PER UN MONDO MIGLIORE” E IL CAD NAZIONALE

Il Presidente Gerardo Rosa Salsano, assieme al Capo Dipartimento del CAD Nazionale Attività Produttive “ANNA FERRARIS” e al Capo Dipartimento del CAD Nazionale Rapporti con il Vaticano “DONATO FITTIPALDI”, hanno incontrato alla Capranichetta in Roma, il Delegato, don Enzo Caruso, della Fondazione “Movimento per un Mondo Migliore”. Si è parlato di Etica, di moralità, di regole certe.

La presenza dei responsabili dei Dipartimenti Attività Produttive e Rapporti con il Vaticano la dice lunga sull'oggetto dell'accordo che sarà oggetto di discussione: il CAD provvederà ad organizzare corsi di formazione per imprenditori, imperniati su ETICA e QUESTIONE MORALE.

Una nuova grande sfida: la tecnologia e la globalizzazione hanno creato nuove frontiere, gli imprenditori dovranno adeguarsi. Il CAD sta lavorando anche su questo fronte e don Enzo puo’ essere un forte riferimento per noi Caddiani, di grande spessore culturale e morale.

GRAZIE DON ENZO


ROMA: I° WORKSHOP NAZIONALE, GRANDE SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE

Il WORKSHOP Nazionale sul “Disagio Giovanile, quali gli Indicatori”, tenutosi a Roma presso l’Hotel Nazionale in piazza Montecitorio, è stato un grande successo di partecipazione. Ha aperto i lavori il Presidente Regionale del CAD “Piero Cruciani” a cui va la stima e l’affetto di tutto il CAD. Il suo impegno, la professionalità e la scrupolosità con cui ha organizzato il corso sono da esempio e di riferimento per tutti noi Caddiani. Piero ha ringraziato il Presidente Salsano e il Prof. Godino, l’On. Renato Panella e tutti i presenti venuti tra l’altro dalla Toscana, dalla Puglia, dalla Sicilia, dal Lazio(Frascati, Monterotondo).

Il Presidente Salsano ha sottolineato l’importante ruolo che il Dipartimento Nazionale “CSRDGAS” avrà nelle strategie sociali del CAD, per la definizione dei progetti e nel seguirne la realizzazione.

E’ intervenuto poi l’On. Panella che ha elogiato l’iniziativa e ha rimarcato il grande ruolo del CAD nella società attuale, “L’ESIGENZA di avere una RETE CERTIFICATA” dove il CAD abbia il compito di controllarne l’efficienza e l’affidabilità nel rispetto delle regole etiche e morali .

E’ intervenuto anche il Presidente “Gianni Bernardini” della UISP (Ente di Promozione Sportiva) che ha rimarcato l’importante iniziativa anche in relazione alle attività già in itinere a Monterotondo presso la locale Piscina Olimpica( presenti anche il Presidente LUCARELLI e lo Psicologo M.GARGANO).

Il prof. Godino ha iniziato i lavori, definendo le linee programmatiche e gli obiettivi del Workshop per la definizione delle linee guida per l’attivazione di progetti di prevenzione del disagio giovanile. Si sono creati i gruppi di lavoro coadiuvati dagli esperti: S. ACAMPORA, G. ALOISIO, A. CACIOLO,G. DE CARLO, R. DIGIAMBATTISTA, M.A. SPINA, sinergizzando con le professionalità giunte dalle varie Regioni d’Italia.

DAL WORKSHOP SONO EMERSE DUE CONSIDERAZIONI IMPORTANTI:

GLI ATTI DEL WORKSHOP SARANNO DISPONIBILI E SCARICABILI APPENA DISPONIBILI.

GRAZIE PINO E PIERO