CAD Regione Puglia


Presidente Regionale            in nomina

 

Portavoce Regionale             in nomina          

Segretario Org. Regionale    in nomina

 

 

 

 

 

 

Presidente Prov. Lecce        Avv. Antonio Filograna

Presidente Circolo Lecce    Avv. Antonio Filograna

Presidente Prov. Bari           Dott.ssa Maria Domenica Mirandi

Presidente Città di Bari        Dott. Raffaele Rega 

Presidente Prov. Brindisi     in nomina

Presidente Prov. BAT           Dr. Luigi Cirillo

Presidente Prov. Trani         Dr.ssa Luciana Capone

Presidente Prov. Foggia     Dr. Nico Palatella

Presidente Città di Nardò    PROF.SSA MARIA ANTONIETTA MEA

Presidente Città di Manfredonia    Dr.Pasquale Marinaro

Presidente Prov.Taranto Avv. Francesco Fornaro

V.Presidente Prov.Taranto Ing. Salvatore Santagata

Presidente Circolo Bisceglie    Dr. Giovanni Caprioli

Presidente Circolo Andria        Dr. Riccardo Lamonarca

Presidente Circolo Barletta     Dr.ssa Anna Bracco

 

 

  •  Coordinamento Dipartimento
  •  Organizzazione
  •  Portavoce
  •  Tesoriere

 

 

 

 

  • Dipartimenti

 

 

Dipartimento  Attività Produttive

Resp.Settore Rapporti con la Pub. Amm.ne

Dott. Marcello Campanale

 

Dipartimento  Rapporti con Le Banche 

Dott. Francesco Marangi 

 

Dipartimento  Difesa del Territorio

1° Cap. com. FULGINI Francesco

 


Notizie Regionali

C.A.D. REGIONE PUGLIA


IL PRESIDENTE GERARDO ROSA SALSANO INCONTRA IL CAD DEL SALENTO

Si è tenuta a Lecce venerdì scorso, presso la Sala Congressi Giotto dell’Hotel Tiziano, la riunione con i quadri salentini del CAD. Il Presidente nazionale, Ing. Gerardo Rosa Salsano, e il delegato Regionale, Avv. Giuseppe Farano, hanno incontrato la delegazione salentina guidata dal Presidente CAD della Provincia di Lecce, Avv. Antonio Filograna. La riunione è stata proficua e si è svolta in un clima di entusiasmo e di propositive di progettualità. Nel Salento la “filosofia caddiana” ha già attecchito profondamente nei gangli vitali del territorio, diventando volano di iniziative e palestra di confronto delle intelligenze locali. Il CAD infatti si presenta sempre più come la perfetta sinergia di valori e di iniziative per fare fronte al disfacimento dei vecchi “apparati aggregativi”, dove le professionalità e le imprenditorialità locali possono trovare momento di sintesi e di crescita collettiva. Intercettare i disagi, nella più ampia accezione di carenza di idee, di possibilità di sviluppo, di progettualità e di opportunità sociali, dare loro risposte e occasioni di soluzione, pianificare iniziative di aggregazione e di socialità dove nessuno rimanga indietro, affrontare i problemi indicando soluzioni, beh, il CAD è già tutto questo! Il Presidente nazionale Salsano ha sottolineato l’importanza che riveste il CAD, a tutti i livelli, per dare finalmente “VOCE” e “SOLUZIONE” alle esigenze dei territori e opportunità di sintesi alle intelligenze imprenditoriali e non. Tutto questo attraverso un fecondo rapporto di “rete” che consente di confrontare le idee propositive ampliandone la portata e la forza di realizzazione. I CAD si propongono, pertanto, sempre più come ”contenitori” di idee, di buone idee, per aggregare, valorizzare e promuovere le iniziative dei singoli amplificandone la portata e il valore. Il Salento a tutto questo ha già risposto con entusiasmo e propositività. Infatti sono nati già diversi Centri Cad, non solo nella città di Lecce ma anche nei numerosi comuni della provincia, e sono state già avviate interessanti iniziative che riguardano i più svariati settori propulsivi: cultura, scuola, impresa, professioni, sport, socialità. Il tutto con particolare riferimento alla famiglia, volano della nostra società, e ai giovani, agli anziani e, in generale, alle persone che più hanno bisogno. I CAD devono amplificare sempre più il loro ruolo di stimolo per le Istituzioni, collaborando e supportando ogni iniziativa di interesse pubblico. La “politica caddiana” è quella di ricercare tutte le possibili vie di sviluppo per promuovere e valorizzare i territori, per interagire propulsivamente con le opportunità locali, per riportare al centro degli interessi la persona. La singola persona che ritorni ad essere protagonista attiva nella comunità. C’è ancora tanto da fare in tal senso, ma gli entusiasmi, le idee, le progettualità e le volontà non mancano. Nell’occasione è stata anche siglata la convenzione con l’Hotel Tiziano, rappresentato dall’Arch. Rodolfo Colucci, per usufruire dei servizi alberghieri e similari a costi contenuti da parte dei CAD e dei caddiani.


FIERA REGIONALE DI GRAVINA: IL CAD PARTECIPA CON I SUOI PROGETTI

Venerdì 15 Aprile 2011 alle ore 18,00 il CAD sarà protagonista di un Convegno sul tema : "SOCIAL SHOPPING : OPPORTUNITA' PER TUTTI O FUTURO PER POCHI?

Parteciperà al convegno il Presidente della società S-MART "Alessandro Centenaro" ed il Responsabile Strategie di Vendita "Amedeo Serio".

 

INTERVIENE ALESSANDRO CENTENARO: Il nuovo modo di fare acquisti online fa leva sull'intelligenza collettiva. Tutto questo grazie alle piattaforme di social commerce, soprattutto se integrate a Facebook Secondo uno studio Recentemente pubblicato, i media sociali su Internet hanno una crescente influenza sul comportamento dei consumatori. Siti di comparazione di prezzi, forum di discussione, social network come Facebook: il social shopping è diventato una modalità di acquisto consolidata tra gli utenti di internet, che si affidano sempre di più ai consigli dalla comunità nel basare la propria scelta di acquisto.Data questa tendenza, i rivenditori online si stanno pian piano adeguando, aggiungendo l'aspetto socialnella loro strategia di marketing.

L'alleanza con il CAD è dovuta soprattutto a questo aspetto sociale. 

INTERVIENE AMEDEO SERIO: Una nuova spinta verso il social commerce è stata data dall'ultima piattaforma presentata ad aprile da Facebook, Open Graph. In pratica ogni sito può incorporare dei social plugins ( Like Button,Recommendations) che permettono agli utenti di interagire su Facebook senza dover effettuare il login. Un esempio? Il bottone Like visibile già su molti siti di e-commerce.

Cosa si intende per Social Shopping? Il social shopping è la fusione fra social media ed e-commerce, un'evoluzione dell'e-commerce. Praticamente prende gli aspetti chiave dei social network - contatti, gruppi, voto, commenti, discussioni - e li fa convergere in una delle attività preferite al mondo, lo shopping. 
Molti siti permettono agli utenti di creare liste della spesa personalizzate e di condividerle con i loro amici. Altri puntano sulla interazione fra gli utenti, sullo scambio di informazioni e di raccomandazioni, difficili di solito da ottenere direttamente dal personale addetto alle vendite. Un contesto sociale online dove si massimizza la capacità del consumatore di influenzare negli acquisti i futuri acquirenti.

CONCLUDE IL PRESIDENTE SALSANO: Quando come CAD ho incontrato Centenaro gli ho posto una domanda: “Quali sono i benefici del social shopping?”

Il social shopping batte lo shopping online vecchio stile perché porta ogni tipo di prodotto in un posto solo. Non si spreca più tempo in giro saltando da un sito all'altro alla ricerca di oggetti difficili da trovare.
Il social commerce ha alcuni vantaggi anche quando andate a fare la spesa in un negozio reale: potete facilmente confrontare i prezzi, e scoprire le opinioni di altri acquirenti sul prodotto che vi interessa. 
Infine, sopra ogni cosa, è un passatempo divertente.

 


PUGLIA: ISTITUITO IL DIPARTIMENTO DIFESA DEL TERRITORIO

FULGINI Francesco, Responsabile del N.A.A.Pro Corpo Militare della Croce Rossa Italiana – Taranto a Capo del Dipartimento

 

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a TARANTO, il Com. Francesco Fulgini, accompagnato dal Presidente Provinciale Vito Rotolo e dal Capo Dipartimento Difesa del Territorio del CAD Campania, Salvatore Vicidomini.

 

Interviene il Comandante Fulgini: Metto a disposizione del CAD la mia esperienza . Da membro del Comitato d’Onore del Cad non potevo rimanere fermo . La febbre Caddiana ha colpito anche me e ne sono contento. Oggi Difesa del Territorio vuole dire “Controllo e Prevenzione” e di esperienza ne ho da vendere.Il mio primo obiettivo sarà creare i dipartimenti provinciale con a capo esperti di Territorio. Bisognerà lavorare per i giovani dando loro reali opportunità di lavoro.

Prosegue il Presidente Vito Rotolo: Per la Provincia di Taranto è sicuramente una grande opportunità. Dovremo Coordinare le varie associazioni sul territorio, dalla Croce Rossa alla Protezione Civile ed alle piccole Associazioni di Volontariato.Metto a disposizione la mia organizzazione e le mie strutture.

 

Conclude il Presidente Salsano: il Dipartimento della Difesa del Territorio, per una Regione come la PUGLIA circondata dai mari all’80%, è importante e presuppone alleanze con altre associazioni che si occupano delle problematiche delle coste e dei mari.

Avere a capo Fulgini ha per il CAD una grande importanza. Esperienza e competenza saranno fondamentali, anche per formare i nostri giovani alla legalità e al senso dello Stato. Auguri Francesco

 


NOMINA DIPARTIMENTO CAD REGIONE PUGLIA

Dr. Marcello Campanale
Dr. Marcello Campanale

Il Presidente Salsano ha ratificato al nomina a Responsabile del Settore RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE del Dipartimento ATTIVITA' PRODUTTIVE del CAD Regione Puglia .


PUGLIA: Nasce un dipartimento per avvicinare gli imprenditori alle Banche.

Il Presidente Salsano ha incontrato il Presidente di INTERFIDI ( Consorzio di Garanzia Collettiva FIDI ) “ CITTADELLA DELLE IMPRESE” dr. FRANCESCO MARANGI.

Interviene il Presidente MARANGI: la situazione economica attuale non è delle migliori, molti imprenditori sono in difficoltà e le Banche hanno chiuso i rubinetti creando enorme scollamento non solo tra chi è già imprenditore impegnato ma anche tra chi vorrebbe agire mo non può per mancanza di fondi. Da anni sono impegnato con INTERFIDI in prima linea a fianco degli imprenditori e mi accorgo che il deficit maggiore è la mancanza di professionalità degli operatori economici. Bisogna incanalare l’imprenditore nelle attività economiche e nel rapporto con le Banche. Creeremo una struttura di interfaccia tra gli imprenditori e le Banche e mi metterò al servizio del CAD per il futuro dei miei figli e dell’ITALIA.

Conclude il Presidente Salsano: “Riprendo le Parole di Marangi: La cosa più difficile è fare le cose semplici. Ho incontrato un uomo esperto e pragmatico, che vuole fare e con semplicità ha le idee chiare. L’esperienza al Servizio degli altri per assicurare il futuro agli “ALTRI” è una grande MISSION e va cavalcata.

Metteremo al servizio di MARANGI i dipartimenti provinciali per i rapporti con le Banche, sicuramente i risultati non tarderanno a manifestarsi. GRAZIE FRANCESCO.