Dipartimento Sanità

CAPO DIPARTIMENTO NAZIONALE SANITA' PRIVATA E SOCIALE

 

 

Dott.ssa Domenica Scopelliti


Presidente commissione ‘Odontoiatria sociale’

 

 

Dr. Filippo Fordellone



                             

 

                                        





Settore:  Rapporti con gli ospedali

Responsabile settore                              in nomina 

                                               e-mail    

 

 

 

 

 

Commissione: Rapporti con le farmacie e parafarmacie

Responsabile                                    Dr. SANDRO RUIU 

                                               e-mail  

 

 


Il dr. Filippo Fordellone Presidente della commissione ‘Odontoiatria sociale’ del Cad

Con decreto del Presidente Nazionale Gerardo Rosa Salsano il Dr.Filippo Fordellone ha assunto l’incarico di Presidente della Commissione ‘Odontoiatria sociale’, nell’ambito del Dipartimento Sanità del Cad Nazionale. Nella sua qualità, spiega il presidente del Cad, ing. Gerardo Rosa Salsano, eserciterà quanto previsto dallo statuto e regolamento dell’associazione in particolare la costituzione della Commissione Nazionale. Si dà atto che tutti gli incarichi conferiti potranno essere revocati nel corso della prevista durata di tre anni, quando per esigenze di carattere funzionale ed organizzative si intenda articolare diversamente i Dipartimenti, i Settori, gli Uffici. Le cariche e gli incarichi a qualsiasi livello non sono retribuiti se non diversamente stabilito. Gli organi e le strutture del Cad sociale sono regolate dalle norme che disciplinano le associazioni non

riconosciute e quindi non rispondono delle obbligazioni dei soci dell’Associazione e non ne limitano in alcun modo i diritti. La notizia è stata accolta con soddisfazione nel settore medico odontoiatrico per l’attivismo che lo stesso Fordellone sta dimostrando quotidianamente portando avanti una azione sindacale in Ugl Medici per la tutela della professione medica e con grande attenzione verso i pazienti. Ringrazio il Presidente Salsano e tutto il direttivo del Cad Nazionale, ha detto Fordellone, per la fiducia riposta nella mia persona. Agiremo nel settore odontoiatrico in linea con le finalità e le prerogative che sono proprie della medesima organizzazione sociale.


SANITA’: IL DISAGIO DELL’OBESITA’ PUO’ ESSERE UNA OPPORTUNITA’.LA COMMISSIONE RAPPORTI CON LE FARMACIE PRESENTA UN PROGETTO CADDIANO, “IL FARMACISTA DI QUARTIERE”

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a ROMA,Sandro Ruiu Presidente della Commissione Nazionale “Rapporti con le Farmacie”.

Interviene Sandro Ruiu: ho voluto incontrare il Presidente Salsano per coinvolgere il CAD in un progetto rivoluzionario che vede protagonisti i Farmacisti. Alla ribalta delle cronache di questi giorni vi è il problema sempre più diffuso dell’obesità, che con le ultime stime è approdato anche in Italia. L’obesità pesa molto sul bilancio dell’Italia : 8,3 miliardi di euro (circa il 6,7 per cento della spesa pubblica) è il costo sociale annuo relativo a quel circa 10 per cento della popolazione costituita da quasi 5 milioni di obesi adulti. Un prezzo questo, che senza intervento governativo non potrà che peggiorare, con una previsione di raggiungere un tasso di obesità al 43 per cento nel 2025, ovvero quasi 20 milioni di persone. Non solo: secondo lo studio della commissione europea Idefics (identificazione e prevenzione di effetti dietetici e stile di vita indotti in giovani e bambini), il nostro paese registra il primato per sovrappeso e obesità nella fascia d’età compresa tra i 6 e i 9 anni. Ultimo dato sconfortante : in Italia l’aumento dell’obesità infantile segna un 2,5 per cento ogni 5 anni.I dati sono stati diffusi in occasione della presentazione dell’iniziativa “lotta al sovrappeso e all’obesità, Anno III°” promossa da Gianluca Mech e dal Centro Studi Tisanoreica, con il coinvolgimento di Fimmg, Fimp, Federsanità-anci e Assofarm.

Ma perchè questa tendenza? Gli italiani fino a qualche anno fa potevano vantare bassi tassi di obesità grazie a una dieta mediterranea, equilibrata e completa. La sempre più diffusa disponibilità di cibi calorici a basso costo ha però portato sempre più a cambiare in peggio, le proprie abitudini alimentari, determinando obesità e problemi di salute legati alla mancanza di elementi essenziali, quali vitamine, antiossidanti e acidi grassi, quali l’omega3.

Ed ecco la Proposta Progettuale: Le Farmacie in questi ultimi anni si sono trasformate in una vera e propria guida per i cittadini. Attraverso l’attenzione e la cura del consiglio del Farmacista si è diffuso il concetto di salute alimentare proponendo integratori alimentari, contenenti antiossidanti, un passo fondamentale a favore del benessere dello stato fisico. La prevenzione guidata del Farmacista di quartiere, rappresenta un futuro meno dispendioso a favore del sistema Sanitario Nazionale.

Conclude il Presidente Salsano:

Le Farmacie sono una risorsa pronta che deve essere organizzata al meglio per diventare veri e propri angoli urbani per la prevenzione della salute alimentare. Presenteremo il Progetto al Ministero della Sanità. Grazie Sandro

 


DIPARTIMENTO SANITA’:A CAPO DELLA COMMISSINE RAPPORTI CON LE FARMACIE E PARAFARMACIE, SANDRO RUIU

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato a GENOVA,Sandro Ruiu Perito ed Esperto della Camera di Commercio di Genova, noto professionista esperto di Commercio e di problematiche inerenti l’Industria Farmaceutica.

Interviene il neo Capo della Commissione Nazionale: nell’aria si respira una atmosfera con una forte fibrillazione che colpisce tutte le categorie. Oggi la farmacia è, come tutte le aziende, del Titolare (o Società ), dei Fornitori e delle Banche che vantano crediti. Con l'apertura di 5000 nuove farmacie la maggior parte delle esistenti andrà in crisi di liquidità ed in un momento di credit crunch avrà solo l'alternativa di portare i libri in tribunale, ma PER UN MIRACOLO, ci sarà un nuovo Governo che per salvare tutto il sistema (Farmacie-Grossisti-Banche) permetterà al Capitale di entrare nella proprietà delle Farmacie per evitare il crollo finanziario di un settore strategico di importante per la salute del cittadino... A questo punto i Creditori diventeranno nostri padroni e noi schiavi di politiche commerciali orientate al mercato. Resteranno naturalmente le farmacie indipendenti che per patrimonalizzazione potranno sostenere l'indebitamento, ma mi chiedo se abbia senso farlo. La risposta ce la darà il tempo che ci resta davanti: 12 mesi al massimo.

Interviene il Presidente Salsano: il Dipartimento della Sanità si rafforza con l’innesto di un Capo di Commissione di grande esperienza e professionalità, il tutto condito da grande capacità organizzativa e di comando. Porteremo in tutta italia il progetto già presentato con l’associazione ATTIVA-MENTE, “IL PANE DEL FARMACISTA”.

Conclude il neo Capo della Commissione: Con le liberalizzazioni in atto avremo un impoverimento generale delle attività delle Farmacie e questo comporterà la necessità di aprire a nuovi prodotti ed a nuovi mercati, rimodulando il ruolo politico-sociale della stessa farmacia. La farmacia sarà di nuovo protagonista, con un forte ruolo nella promozione della salute,del benessere e della prevenzione, per una sanità finalmente piu’ vicina alle esigenze di tutti noi.

 


DIPARTIMENTO SANITA’: IL DR. SANDRO SCARFINI E’ IL NEO CAPO DIPARTIMENTO NAZIONALE

Il Presidente Nazionale Gerardo ROSA SALSANO ha incontrato il Neo Capo Dipartimento del CAD SANITA’ “Sandro SCARFINI”, grande esperto di Sanità e di problematiche finanziarie connesse col mondo della Previdenza Complementare.

 

Interviene il Neo Capo Dipartimento: Il nostro attuale sistema sanitario è modello sociale che rispetta l’individuo e l’indifeso: è vituperato da tanti, tanti ce lo invidiano, noi lo dobbiamo difendere, migliorare e renderlo sostenibile confrontandoci. Pensate a breve quale potrà essere il futuro della macchina sanitaria in mano all’attuale protagonismo nichilista , relativista e cinico calcolatore certificatore solo di potere fine a se stesso. Un disastro !!!

Il Dipartimento Sanità con le sue Commissioni si riunirà a breve e si confronterà sui diversi temi di Disagio che assillano il nostro sistema sanitario. Sarà per tutti noi un grande momento di crescita caddiana.

Conclude il Presidente Salsano: Scarfini ha le idee chiare e un programma di lavoro già ben definito e strutturato. Bisogna adesso organizzarsi sul Territorio, bisogna subito creare il Coordinamento con i diversi Dipartimenti Sanità già in allestimento in tutte le Regioni d’Italia. Sarà anche questa una grande sfida. Finalmente guarderemo la Sanità da un diverso punto di vista: “Salute e Benessere” per tutti.

 

AUGURI SANDRO !!!

 


NASCE IL DIPARTIMENTO NAZIONALE DI BIOFISICA-DIP.SANITA’

Il Presidente Salsano in rappresentanza del CAD Italia ha incontrato a BARI, la ideatrice della Disciplina Eudinamica, la dr.ssa Angela Gentile.

Ha precisato la dr.ssa Gentile:

Il L.I.T. è la struttura da cui origina tutta l'attività italiana e Tutela la corretta diffusione dei dispositivi Lifewave.Produce materiali informativi e formativi complementari a quelli diffusi dall'Azienda statunitense, in grado di ampliarne la conoscenza e di ottimizzare l'uso di ogni tipologia di dispositivo per ridurre il disagio fisico.Il mio ingresso nel CAD creerà eventi di informazione a tutto il CAD sulla nuova tecnologia biofisica, brevettata, prodotta e diffusa in esclusiva dall'azienda Lifewave L.L.C. Questa tecnologia semplice nell'applicazione e priva di controindicazioni è in grado di gestire il disagio legato al dolore e riportare la persona alle condizioni di benessere (o migliorarle) attraverso cinque tipologie di dispositivi.

 

Il Presidente Salsano ha poi affermato:Il Dipartimento SANITA’ –SETTORE BIOFISICA offrirà eventi di Formazione per tutti i soci CAD utilizzatori dei prodotti. Sosterrà tutti i soci CAD che volessero sviluppare la diffusionedell'uso dei dispositivi attraverso una consulenza dedicata gratuita e li sosterrà nella propria crescita professionale, remunerata dalla Lifewave L.L.C.

Essendo il dispositivo antalgico, registrato a livello europeo e dal Ministero della Salute come Dispositivo Medico (n°di registrazione 215027) , LIT offrirà una formazione specifica per la consulenza professionale ai Dipartimenti Sanità - Biofisica dei CAD provinciali atta a divenire punto di riferimento e sostenere tutti i soci CAD che necessitassero di un'assistenza su patologie e problematiche specifiche che esulano dal solo mantenimento del benessere e dalla prevenzione.

SARA’ NEI PROSSIMI GIORNI PUBBLICATO IL MODULO DI PARTECIPAZIONE AI CORSI E LE SPECIFICHE PER DIVENIRE OPERATORI LIT.

BENVENUTA ANGELA